SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2017
stampa

Cosa pensano i candidati sindaci di... puntata 2: comunicazione coi cittadini

Domanda diretta ai 5 candidati sindaci.

Cosa pensano i candidati sindaci di... puntata 2: comunicazione coi cittadini

Amministrazione vicina e trasparenza
Il fiorire delle (troppe) discussioni su internet è indice che i monregalesi chiedono un’interfaccia diversa col Comune: forse oggi la gente ha più bisogno di ascolto che di strade asfaltate. Lei crede nel rapporto diretto, anche via web, coi cittadini? Quali iniziative intraprenderà (ne indichi almeno due) per aprire canali di comunicazione fra cittadini e amministrazione? Inoltre: lei ha intenzione di annunciare la composizione della sua eventuale Giunta prima del voto?

Donatella Garello (Insieme per Mondovì, centrodestra)
Il Comune deve essere una scatola di cristallo: la trasparenza, l’informazione e la capacità di dialogo e ascolto con i cittadini sono un dovere. I nuovi sistemi di informazione e interazione fanno parte del nostro quotidiano e anche il Comune deve saper sfruttare tutti gli strumenti per instaurare un rapporto immediato e costante con i cittadini. Le nostre proposte: 1) pagina istituzionale del Comune sui maggiori social network e rendere più ricco di contenuti il sito web; 2) una app dove ogni cittadino possa segnalare i problemi e richiedere interventi; 3) realizzare le ‘Carte dei servizi’, perché sia chiaro come sono erogati i servizi comunali; 4) sindaco e Giunta incontreranno periodicamente la popolazione nei rioni e nelle frazioni. Capitolo Giunta: gli assessori non sono un insieme di caselle da riempire su indicazione dei partiti o di qualche potentato locale. Oltre a essere onesti e competenti, dovranno anche essere rappresentativi dei cittadini e pertanto la Giunta potrà essere nominata solo all’indomani del voto. È una regola di democrazia.

Daniela Oggerino (Mondovì Casa Comune, sinistra)
Crediamo nel rapporto diretto, e ne sentiamo, come cittadini, la mancanza. Ma, senza demonizzare il web, utile, comodo, veloce, pensiamo che ci siano anche altri canali e altre possibilità di comunicazione fra cittadino e Amministrazione: assemblee periodiche nei quartieri, Consigli comunali aperti, consultazioni allargate ogni qualvolta ci sia necessità di condividere e risolvere problemi. Pensiamo che una buona amministrazione debba prima risolvere i problemi collettivi che quelli individuali, aiutata in questo dalla collaborazione con tutte le realtà associative esistenti, che sono una forza e un valore inestimabile per un Comune. La nostra Giunta ideale, che non sveleremo in anticipo, è composta di persone con esperienza, rigore morale, desiderio di spendersi gratuitamente per la Comunità: chiediamo come impegno la rinuncia al loro compenso a favore di iniziative di sostegno allo studio ed alle emergenze sociali in genere.

Paolo Adriano (Patto civico, coalizione trasversale)
Il portale web comunale dovrà divenire rete civica e dialogare con i cittadini. Verrà attivata una pagina su facebook per permettere la pubblicazione di eventi, formulare domande, proporre sondaggi. Anche lo smartphone è un potente strumento da sfruttare nei rapporti cittadino/comune. Sarebbe, pertanto, utile un’applicazione con la quale gli uffici potranno diffondere informazioni di pubblica utilità e news su manifestazioni, eventi, allerte meteo e viabilità. Applicazione che fornisca anche una comunicazione dal cittadino al Comune per segnalazioni di vario genere. A ciò verrà associata una mappatura completa delle segnalazioni ad uso degli uffici comunali. Sui ruoli in Giunta abbiamo messo nero su bianco che essi non dipenderanno dal numero di voti conseguiti, ma si seguirà il criterio delle competenze, offrendo, così, ai cittadini la massima garanzia circa la composizione di una squadra di governo efficace e di qualità. Sui nomi ragioneremo, dunque, nel momento immediatamente successivo a quello di un’eventuale vittoria.

Giuliano Bessone (Movimento 5 Stelle)
Il M5S in Italia è stato l’artefice di un nuovo modo di fare informazione politica usando le potenzialità del web e questo metodo sarà applicato nella comunicazione con i cittadini di Mondovì. Pertanto prevediamo di istituire pagina/account del Comune nei social più utilizzati per comunicare le attività svolte, sarà elaborato un software che permetterà ai cittadini di segnalare problemi e di seguirne l’iter via internet, sarà sviluppato un’APP composta da una parte statica descrittiva rivolta a cittadini e turisti (es: mappatura itinerari, monumenti, impianti sportivi, servizi pubblici, ecc.) e da una parte dinamica a filo diretto con gli utenti (es. prenotazioni, avvisi, novità, eventi privati). Il MoVimento5Stelle di Mondovì, in un’ottica di totale trasparenza, di netto distacco da un vecchio modo di fare politica e per far sì che il cittadino monregalese sia completamente informato sulla proposta di un’Amministrazione pentastellata, annuncerà prima del voto la composizione dell’eventuale Giunta (la Giunta è stata annunciata: riportiamo i nomi in un’altra pagina, ndr).

Stefano Tarolli (Mondovì a colori, centrosinistra)
Con la mia Amministrazione, a differenza di quanto accaduto nel passato più recente, la porta del sindaco sarà sempre aperta. Sarò un sindaco a tempo pieno, che dedicherà tutte le energie al futuro di Mondovì. Per questo dialogherò assiduamente con tutti. Incontrerò personalmente i cittadini di ogni rione e frazione, in appositi incontri di quartiere, almeno due volte all’anno. Il Consiglio comunale tornerà ad essere un organo di reale rappresentanza: le sedute saranno ampiamente pubblicizzate a mezzo stampa, ma soprattutto diventeranno molto più frequenti, con cadenza almeno mensile ed in orario serale. Su importanti tematiche – quali ad esempio il futuro della Cittadella – renderò possibile, dopo una modifica del regolamento del Consiglio comunale, il referendum consultivo. Verrà migliorato e modernizzato il sito web del Comune, anche con una versione mobile (con apposita ‘app’), affiancato da un’identità ufficiale di Mondovì sui canali social. La composizione della Giunta sarà resa nota tra il primo ed il secondo turno di voto.

COSA PENSANO I CANDIDATI SINDACI DI...
1 sicurezza e rifiuti
2 comunicazione coi cittadini
3 nuove costruzioni e contenitori vuoti
4 immigrazione e profughi
5 aiuti a chi è in difficoltà

Cosa pensano i candidati sindaci di... puntata 2: comunicazione coi cittadini
  • Currently 0 out of 5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)

Thank you for rating!

You have already rated this page, you can only rate it once!

Your rating has been changed, thanks for rating!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

You don't have access to post comment.

Effettua il Login per poter inviare un commento