Val Bormida
stampa

Roccavignale: nuova piazza intitolata al vicebrigadiere Ferraro

In memoria del Carabiniere scomparso in servizio, Torino, nel 2009

Roccavignale: nuova piazza intitolata al vicebrigadiere Ferraro

«Che il nome e il ricordo di Marino possano richiamare sempre l’attenzione al dovere, all’impegno e alla dedizione, con il più alto senso morale». E’ sabato pomeriggio 25 aprile. Mamma Ivana, accompagnata dal marito Silvano, è sul palco rivolta alla platea. Di fronte a lei un intero paese, insieme a diverse autorità civili e militari. In prima fila la nuora Loredana e i nipoti Eleonora e Stefano. E’ una giornata importante per Roccavignale, che ha deciso di rendere merito al compianto vicebrigadiere Marino Ferraro, caduto in servizio il 24 aprile 2009, intitolandogli la nuova piazza adiacente al Municipio. Un’iniziativa resa ancora più solenne dalla convocazione di un Consiglio comunale, in piazza, e dalla partecipazione della Banda musicale di Millesimo. «Il vicebrigadiere Marino Ferraro – ha detto il sindaco Amedeo Fracchia – era molto conosciuto e stimato in paese. Entrato alla giovane età di 19 anni nell’Arma dei Carabinieri, percorrendo tutte le tappe, da ausiliario a vicebrigadiere, ha prestato la massima dedizione a servizio dell’Arma, e la sua morte è esempio del suo impegno estremo, per perseguire giustizia e legalità». Ferraro, in forza al Nucleo radiomobile di Torino, cadde in servizio a soli 42 anni durante un’operazione antidroga, mentre inseguiva uno spacciatore fu travolto da un convoglio lungo la ferrovia tra le stazioni di Porta Susa e Dora. «Un uomo dai forti valori morali – ha ricordato la consigliera provinciale Fulvia Berretta – trasmessi dalla famiglia e di cui ha fatto baluardo della propria vita». «Esprimo un sentimento profondo per tutti i Carabinieri che quotidianamente mettono a rischio la propria vita – ha concluso il comandante dei Carabinieri di Cairo M.tte, capitano Luca Baldi – e in modo particolare, oggi, per il vicebrigadiere Ferraro che ha fatto suo lo spirito di sacrificio che contraddistingue l’Arma dei Carabinieri adempiendo al proprio dovere». In merito all’organizzazione della giornata, il sindaco Amedeo Fracchia tiene a ringraziare: «Fiorito che ha fatto la struttura, Levratto che ha realizzato il leggio, Alessio, Romina, Simona e Loredana che hanno offerto il buffet, i dipendenti comunali e i profughi, la Protezione civile che ha gestito magnificamente la logistica, Mario Bussi che si è prodigato per terminare in tempo i lavori, gli ingegneri Ferrari e Cirio che hanno coordinato i lavori per la realizzazione della piazza, la banda musicale di Millesimo e il “Brav’om” che ha interpretato diversi canti della resistenza e delle nostre valli».

Roccavignale: nuova piazza intitolata al vicebrigadiere Ferraro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento