Cebano e Val Tanaro
stampa

Da domani, largo alle Vecchie Signore

Super raduno a Ceva, Vicoforte e Mondovì: dal 4 al 6 agosto.

Da domani, largo alle Vecchie Signore

«È un sogno meraviglioso, che anno dopo anno si materializza sulle strade di casa». Altre parole non renderebbero merito, come queste, pronunciate da Mario Garbolino, il “patron” della manifestazione, alla nuova edizione del “Week end con le Vecchie signore”, il primo (e forse unico) appuntamento, che unisce Ceva e Mondovì, passando per il Santuario di Vicoforte. La manifestazione – cui collaborano i Comuni di Ceva, Vicoforte e Mondovì, l’Associazione “La Funicolare” di Mondovì, la “Idroterm” di Mondovì e il “Circolo delle Langhe auto e moto storiche”, (CLams) di Alba, con la partecipazione (ad invito) di una sessantina di auto storiche antecedenti al 1940 – porterà lungo le strade di Napoleone, altrettanti equipaggi e molti accompagnatori. La lunga sfilata seguirà un percorso fra storia, folklore, cultura e gastronomia che non mancherà, nelle giornate di venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 agosto, di interessare, appassionare e coinvolgere, centinaia di persone. Le vetture che sfileranno, condotte da autisti in abiti d’epoca, come anche eventuali co-piloti e persone a bordo, provengono non solo da collezioni private, ma anche da Musei fra cui quelli di Montecarlo e di Avignone.

Su L'Unione Monregalese del 2 agosto il super-speciale di 12 pagine

IL PROGRAMMA UFFICIALE 2017
Tre giorni tra Ceva, Vicoforte Mondovì, interamente dedicati alle auto d’epoca che hanno fatto la storia. L’evento è organizzato in collaborazione con i Comuni di Ceva e Mondovì, l’Associazione “La Funicolare” di Mondovì, la “Clams” auto storiche di Alba, le Botteghe Cebane, la Pro loco di Ceva, lo Sci Club Ceva, la Protezione civile di Ceva, il Basket Borsi, l’Oratorio Borsi e l’Ascom Ceva.

VENERDÌ 4 AGOSTO
Ore 10
Accoglienza dei partecipanti e sistemazione in albergo presso l’hotel San Remo di Ceva
Ore 12.30
Pranzo a buffet presso l’hotel San Remo e vestizione in costumi d’epoca
Ore 15.30
Trasferimento con le auto nel centro storico di Ceva (piazza Vittorio Emanuele II e piazza Gandolfi) per un pomeriggio con “alla scoperta dei tesori di Ceva”
Ore 16
Visita guidata nel centro con l’Associazione “Ceva nella Storia” e soste alla panchina gigante e al teatro Marenco
Ore 18
Sfilata in via Marenco del gruppo folkloristico “Bal do Sabre” di Bagnasco e spettacolo in piazza Gandolfi
Ore 18.30
Transito in carrozza a vapore in via Marenco, via Roma e piazza Vittorio Emanuele II
Ore 20
Aperitivo “belle époque” in piazza Gandolfi offerto da Pera Mobili e Seghesio Arte Tessile
Ore 21
Cena degli equipaggi in piazza Gandolfi, “street food” aperto a tutti e serata animata dallo spettacolo del gruppo corale “I Birikin” in piazza Gandolfi e dalla musica dance con dj. Per tutta la sera, in centro, “notte bianca” con negozi aperti e sconti particolari ai partecipanti in costume; al termine rientro in hotel con bus-navetta.

SABATO 5 AGOSTO
Ore 8
Partenza dall’hotel San Remo e recupero delle auto in centro a Ceva.
Ore 9.30
Arrivo delle auto al Santuario di Vicoforte con possibilità di visite guidate alla cupola ellittica più grande del mondo da una visuale inedita, a oltre 50 metri d’altezza.
Ore 13
Pranzo presso “Casa Regina Montis Regalis – La Tavola del Chiostro”
Ore 15
Partenza per Mondovì, parcheggio in centro storico e visite alla città con giro in funicolare, mentre in piazza del mercato viene allestita una mostra-scambio di ricambi per auto e moto.
Ore 19
Cena presso il Park Hotel, vestizione in abiti d’epoca
Ore 20.30
Sfilata degli equipaggi femminili nel centro storico di Mondovì, mentre gli equipaggi maschili partecipano alla sfilata delle auto.
Ore 23
Parcheggio delle auto nell’area Besio a Mondovì e successivo trasferimento in pullman all’hotel San Remo di Ceva per il pernottamento.

DOMENICA 6 AGOSTO
Ore 8
Partenza dei partecipanti in pullman da Ceva, arrivo a Mondovì per il recupero delle auto e ritorno a Ceva, con parcheggio nel centro storico, verso le ore 10.
Ore 12.30
Partenza in pullman per il pranzo, verso Mombasiglio (agriturismo Le Masentine).
Ore 15
Ritorno a Ceva e recupero delle auto per la chiusura della manifestazione.

Artefice del raduno “cebano-monregalese” è Mario Garbolino, che, dopo una vita trascorsa a fare l’idraulico, andato in pensione, qualche anno fa, trasformò quella che era una semplice ammirazione per le auto d’epoca, in un raffinato gusto del collezionismo. Con uscite e partecipazione a raduni nazionali, che organizza in ogni parte d’Italia ed internazionali, dopo che si è fatto conoscere ed apprezzare, anche vincendo, per due anni di seguito, il prestigioso premio della “Manovella d’oro”, assegnato fra chi, in tutta Italia, ha saputo promuovere e far conoscere nuovi percorsi.
«Il mio amore verso le auto storiche – racconta Mario Garbolino – l’ho sempre portato dentro di me. Prima come spettatore, informandomi su modelli e vecchie auto del passato. Poi, dopo la pensione, ho potuto dedicarvi più tempo e, dal 2007 a oggi, anno dopo anno, ho potuto mettere a frutto questo mio hobby. Tanto che nel 2014, organizzai il primo raduno, a Bagnasco, dopo essermi affiliato ad un’Associazione prima di Torino e poi di Alba, il “Circolo delle Langhe auto e moto storiche” (CLams), cui sono tuttora iscritto. In quella occasione, mi piacque chiamare il raduno delle “Vecchie signore” che, da allora, è sempre rimasto immutato nel tempo».

Le auto che tutti potranno ammirare sono straordinarie. Fra loro anche una delle prime Bugatti, Alfa Romeo, Buick, Itala, Rolls royce, Bmw, Ceirano, Fiat (Zero, varie versioni di Balilla 501, 503, 507, 509).
A Ceva, le vetture arriveranno all’hotel Sanremo entro le 12, quindi nel pomeriggio, lustrate e condotte da autisti e accompagnatori in abiti d’epoca, saranno trasferite in piazza del Municipio e piazza Gandolfi, con tutta una serie di eventi collaterali, compresa l’esibizione del gruppo dei danzatori del “Bal do Sabre” di Bagnasco.
La novità dell’edizione 2017 è l’aggiunta di una nuova tappa: infatti oltre a Ceva e Mondovì, le “Vecchie signore” si fermeranno anche a Vicoforte, per essere esposte nella strada davanti alla Basilica, dove giungeranno sabato alle 9,30 e si fermeranno sino alle 15, quando si trasferiranno a Mondovì. Qui saranno in vetrina nel centro storico di Breo e alle 21,30 sfileranno e saranno presentate ai monregalesi. Nella mattinata di domenica, dopo un nuovo passaggio nel centro storico, ripartiranno per Ceva, per essere ancora ammirate in piazza del Municipio, sino alle 15, quando, dopo che gli equipaggi e accompagnatori saranno rientrati dal pranzo al ristorante “Le Masentine”, di Lesegno, anche la manifestazione 2017 potrà dirsi conclusa.

Da domani, largo alle Vecchie Signore
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento