Mondovì
stampa

Mille profughi nel monregalese: «Sono troppi, ora basta»

I sindaci chiederanno al prefetto di porre un freno. Tra le ipotesi: un'accoglienza di "secondo livello" modello "Sprar" con Caritas e CSSM.

Mille profughi nel monregalese: «Sono troppi, ora basta»

Tre profughi ogni mille abitanti, aveva detto Alfano. Non ricordatelo ai frabosano i agli abitanti di Lurisia, che su questo tema potrebbero far notare le macroscopiche incongruenze. Ma in generale, i numeri parlano chiaro: le cifre dell’accoglienza dei rifugiati a Mondovì e nel Monregalese sono molto superiori a quel “limite”. Anche di cinque o sei volte: mille profughi per circa 60 mila abitanti su tutto il territorio. I sindaci stavolta non ci stanno più: e nel prossimo incontro col prefetto di Cuneo chiederanno con un’unica voce, quella di un documento scritto, di porre un freno ai prossimi arrivi.

Tutto questo è stato deciso in un incontro a porte chiuse, svoltosi lunedì 13 febbraio a Mondovì, si sono riuniti i rappresentanti dei quasi 30 comuni del CSSM, il Consorzio per i Servizi Socio-assistenziali del Monregalese. I sindaci chiedono che le cose cambino: Mondovì e il Monregalese hanno fatto la loro parte, è tempo che la Prefettura di Cuneo smetta di accettare disponibilità in queste. Nella riunione di lunedì, svoltasi a Mondovì alla presenza del sindaco Viglione, del rappresentante Mirko Spinardi (sindaco di Farigliano) e di tanti colleghi del territorio (un tavolo informale e “preparatorio”, dicono), i sindaci hanno sottoscritto un documento il cui contenuto sarà presentato al prefetto in un incontro già fissato per giovedì 16 febbraio. Tra le ipotesi: attivare anche nella nostra zona uno "SPRAR", una rete di centri di "seconda accoglienza" con Caritas e CSSM.

Ulteriori particolari su L'Unione Monregalese del 15 febbraio

Mille profughi nel monregalese: «Sono troppi, ora basta»
  • Currently 0 out of 5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rating: 0/5 (0 votes cast)

Thank you for rating!

You have already rated this page, you can only rate it once!

Your rating has been changed, thanks for rating!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

You don't have access to post comment.

Effettua il Login per poter inviare un commento