Mondovì
stampa

“Peccati di Gola”: assegnato il gestore per i prossimi tre anni

Assegnato il bando per l’organizzazione della grande fiera gastronomica 2017-19. L'edizione 2017 si svolgerà a Mondovì dal 27 al 29 ottobre.

“Peccati di Gola”: assegnato il gestore per i prossimi tre anni

Un organizzatore unico per tre anni, ed è uno dei nomi più grossi del settore in Piemonte. Sarà la “Alfiere snc” di Marene a gestire “Peccati di Gola” dal 2017 al 2019: è questa la ditta che si è aggiudata, come capofila, il bando per la kermesse gastrronomica dell'autunno monregalese. 
Peccati di Gola e XX Fiera Regionale del Tartufo si svolgerà a Mondovì dal 27 al 29 ottobre 2017.

»La manifestazione - comunicano gli organizzatori , che promuove la cultura e le eccellenze enogastronomiche del territorio monregalese, ha superato lo scorso anno i 30 mila visitatori totali, registrando presenze da tutto il Piemonte, dalla Liguria, dalla Lombardia e anche dalla Francia. Merito del nuovo format che ha disegnato, nei rioni Piazza e Breo di Mondovì, un vero e proprio percorso del gusto con aree espositive e dedicate alla ristorazione, mostre, degustazioni e intrattenimenti per adulti e bambini. Tra le novità di quest’anno emerge la nuova organizzazione affidata ad Alfiere s.n.c., società di Marene con esperienza decennale nel settore degli eventi fieristici e già partner di Peccati di Gola nelle passate edizioni».

Negli ultimi anni il soggetto aggiudicatario era stata la “Fly Eventi”, ma in realtà il cambio è solo parziale: "Fly" fa comunque parte del gruppo di soggetti che hanno partecipato assieme ad "Al.Fiere". L'azienda, guidata da Massimo Barolo, ha curato la logistica in eventi come “Vinum” ad Alba, “Slow Fish” a Genova, “Terra Madre” a Torino e “Collisioni” a Barolo.Cambiamenti in vista, dunque, per la manifestazione, che mantiene però saldi i propri valori portanti: la tradizione, la genuinità e la tipicità dei prodotti, principi condivisi con la regione del monregalese, da sempre fortemente legata alla terra e ai suoi frutti.

Gratis, nelle vie e nelle piazze dei due centri storici
L’edizione 2017 vedrà sostanzialmente invariato il format, concepito in percorsi tematici, e vede confermato l’ingresso gratuito introdotto lo scorso anno con gli stand per le vie e le piazze di Mondovì (Piazza e Breo) e due punti-ristorante sotto le grandi tensostrutture, una a Breo e una in piazza Maggiore.Gli stand dovranno essere collocati in corso Statuto, piazza San Pietro e piazza Cesare Battisti, piazza Moizo (via Sant’Agostino) e piazza Roma (via Beccaria). Gli espositori dovranno essere più di 80, con priorità alle eccellenze alimentari del Monregalese, del Cuneese e del più ampio contesto delle Alpi del Mare, con l’incentivazione delle produzioni di qualità riconosciuta e certificata (De.Co. del Comune di Mondovì e di Comuni limitrofi o afferenti l’ambito territoriale delle Alpi del Mare, produttori artigiani insigniti della qualifica di “Eccellenza”, presidi Slow Food, prodotti DOC, DOP, IGT, IGP, PAT, ecc.).

Il tartufo. I laboratori. Le cene all’Alberghiero
Dovrà essere prevista un’area specifica dedicata allo svolgimento della Fiera Regionale del Tartufo, che sarà presumibilmente collocata in piazza Cesare Battisti, con spazi espositivi riservati ai trifolao e un’area dedicata alle dimostrazioni di attività di ricerca con i cani. L’evento dovrà essere completato da un calendario di attività correlate rivolte ai visitatori e alle scuole (degustazioni guidate, laboratori didattici, visite guidate all’evento), con attività didattiche realizzate in partnership con Slow Food. La manifestazione dovrà infine prevedere la realizzazione di cene tematiche presso l’Istituto Alberghiero “G. Giolitti” (almeno 2) e la realizzazione di cooking show (almeno 1 al giorno), organizzati con l’intervento di chef celebri/ food blogger/personalità della stampa enogastronomica: si svolgeranno all'interno di location comunali, come l'ex chiesa S. Stefano o l'Antico Palazzo di Città.

Nacque a Piazza
“Peccati di Gola” nacque verso al fine degli anni ’90 per iniziativa di Gianni Ferrero, non solo appassionato di gastronomia ma soprattutto fedele supporter delle produzioni locali. Ferrero (scomparso nel 2015) inventò la rassegna decidendone anche la data (fine ottobre, a cavallo della festa di Ognissanti). Per oltre 10 anni “Peccati di Gola” si svolse a Mondovì Piazza, nella Cittadella. Nel 2014, dopo l’esperimento di “Celià” (evento che avrebbe dovuto alternarsi a “Peccati di Gola”), la manifestazione gastronomica si spostò per la prima volta a Breo e venne allestita sotto una struttura coperta in piazza della Repubblica, formula poi replicata nel 2015. La nuova rivoluzione avvenne nel 2016, quando il Comune studiò col gestore (Fly Eventi) una logistica completamente diversa, rendendo l’evento gratis per il pubblico e dislocato nelle vie e nelle piazze di Breo. L’edizione dello scorso anno è stata un successo di pubblico molto al di sopra dei due anni precedenti.

“Peccati di Gola”: assegnato il gestore per i prossimi tre anni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento