Mondovì
stampa

Tangenziale di Mondovì: il terzo lotto appaltabile nel 2019

Costa: «Via libera dal CIPE al Contratto di Programma dell’ANAS, opere in provincia di Cuneo per quasi 200 milioni di euro».

Tangenziale di Mondovì: il terzo lotto appaltabile nel 2019

Il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha approvato, nella seduta di lunedì 7 agosto, il Contratto di Programma fra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’ANAS per il periodo 2016/2020. Il Piano Pluriennale degli investimenti dell’ANAS prevede opere per circa 23,4 miliardi di euro. Per ciò che riguarda la provincia di Cuneo sono previste, alla voce “completamenti di itinerari”: l’appaltabilità al 2018 del I lotto della Variante di Demonte e Vinadio, per un importo di circa 50 milioni di euro, per il 2019 il III lotto della Tangenziale di Mondovì, per un importo di circa 100 milioni di euro.

Nella foto: l'innesto del futuro ramo della tangenziale, oggi "monco"

Il percorso: dalla rotonda del Beila attraverso un tunnel sotto la collina
L’ipotesi del tracciato segue quello che era stato il progetto originario, peraltro già previsto nel Piano regolatore di Mondovì. In completa continuità con la circonvallazione che già esiste: la tangenziale partirebbe dalla rotonda “del Beila” verso est, passerebbe sopra l’Ellero su un ponte e poi si infilerebbe con un tunnel sotto la collina di San Lorenzo, con innesto finale sulla statale 28 a metà fra le zone “Sciolli” e “Gandolfi”. Si sviluppa per un totale di 2,7 km, con una galleria di 1430 mt ed un viadotto di 570 mt. Il costo stimato è di poco oltre i 100 milioni di euro. Tre anni fa era venuta a galla un’ipotesi meno costosa, ma non è mai arrivata a un progetto concreto. Invece il tracciato originario è già passato attraverso la progettazione.

Tra le opere di adeguamento e messa in sicurezza, infine, è prevista l’appaltabilità al 2019 di tre interventi inerenti la SS 28, nel tratto compreso fra Ceva ed Ormea per un importo totale di circa 40 milioni di euro.

«E’ un risultato molto importante – commenta l’on. Enrico Costa – perché si certificano, nero su bianco nell’atto di programmazione dell’ANAS, queste opere fondamentali per la viabilità della nostra provincia. Occorrerà ora – conclude Costa – monitorare e sollecitare i passaggi successivi, sia progettuali che realizzativi».

«Una decisione che apre la strada al completamento di un’opera essenziale». Il sindaco Paolo Adriano commenta l’approvazione da parte del Cipe del completamento della tangenziale di Mondovì »Apprendo con soddisfazione la notizia che apre la strada al completamento di un’opera a lungo attesa e davvero essenziale per lo sviluppo futuro dell’intero territorio che gravita su Mondovì. Con il pronunciamento del Cipe, siamo di fronte ad un investimento ingente che permetterà di risolvere il problema ormai indifferibile del traffico pesante in transito sulla statale che attraversa il centro cittadino: le ricadute, in termini di ottimizzazione dei collegamenti viari e di miglioramento della qualità della vita, saranno evidenti per Mondovì e per l’intero comparto produttivo dell’area Monregalese. Il Comune manterrà i contatti con gli enti preposti all’attuazione dell’iter e si attiverà nei prossimi mesi per sollecitare il rispetto dei tempi di realizzazione dell’opera».

Tangenziale di Mondovì: il terzo lotto appaltabile nel 2019
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento