Valli Monregalesi
stampa

Giro di Italia, Prato Nevoso ce l'ha fatta: il 24 maggio tappa a Frabosa

Quartultima giornata della corsa.

Giro di Italia, Prato Nevoso ce l'ha fatta: il 24 maggio tappa a Frabosa

Ora è ufficiale: il 24 maggio 2018 il Giro d’Italia 2018 tornerà in provincia di Cuneo e farà tappa sulle montagne monregalesi, a Prato Nevoso. La “corsa rosa” passer5à a tre giorni dalla conclusione, in una tappa decisiva per aggiudicarsi il Giro.

La notizia che avevamo anticipato ieri è stata confermata in pieno. L’accordo è stato preso con i vertici Rcs Sport/la Gazzetta dello Sport, Atl, Comune di Frabosa e gli altri enti pubblici coinvolti

L’ultima volta che il Giro ha fatto tappa a Prato Nevoso è stato nel 2000. Giornata vide Stefano Garzelli tagliare per primo il traguardo dopo uno sprint da grande campione, tra due ali di folla. Quest’anno quindi Prato Nevoso potrebbe tornare l’ago della bilancia della corsa, visto che la tappa monregalese quasi sicuramente sarà una delle ultime che permetteranno agli uomini di classifica di conquistare un buon margine in salita. La volta precedente a Prato fu nel 1996: e anche allora Pavel Tonkov si aggiudicò il Giro vincendo la tappa monregalese. Gli appassionati stanno già sognando l’arrivo della carovana; sarà un grande spettacolo.

Per la prima volta il Giro d’Italia partirà fuori dall’Europa e precisamente il 4 maggio 2018 da Israele, con una cronometro individuale da Gerusalemme nel ricordo di Gino Bartali, insignito “Giusto fra le Nazioni”, il cui nome è impresso sul muro d’onore del Giardino dei Giusti nel Mausoleo della Memoria Yad Vashem a Gerusalemme. Poi la corsa tornerà in patria per attraversare molte regioni e province italiane, tra cui la Granda dove la manifestazione ciclistica è molto amata e seguita da una grande pubblico di appassionati delle due ruote.

Il Giro di Italia non passa a San Michele: sfuma la commemorazione nel paese dell'inventore della corsa

Contrariamente a quanto era stato annunciato sul sito ufficiale della Provincia di Cuneo, il Giro di Italia non passerà da San Michele Mondovì. La tappa del 24 maggio con arrivo a Prato Nevoso è confermata, ma la corsa rosa - che quel giorno partirà da Milano - attraverserà le Langhe e passerà da Mondovì per poi salire a Prato Nevoso. Senza attraversare San Michele, paese natale del giornalista Eugenio Camillo Costamagna, "papà" del Giro, come un primo tempo era stato ipotizzato e come molti speravano, essendo il 2018 l'anno del centenario della sua scomparsa. La ragione sarebbe legata alla lunghezza della tappa: troppi i km, in caso di passaggio a San Michele.
La notizia è stata data sabato mattina dal consigliere ATL Rocco Pulitanò, che si trovava a San Michele per l'inaugurazione dei lavori alle scuole. Un contesto pubblico che inevitabilmente ha suscitato una pesante delusione tra tutti i presenti.

Giro di Italia, Prato Nevoso ce l'ha fatta: il 24 maggio tappa a Frabosa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
giovanni ferrara 26/10/2017 08:37
una farsa
il giro d'italia è solo un 'festival del doping'

da quando si è aggiunto il 'doping meccanico' (bici truccate) al 'doping chimico' (esistente fin dagli anni '20, già dai tetmpi di Bottecchia, e letteralmente 'esploso', come diffusione, dagli anni '80 in poi, con il passaggio al sistematico 'doping di squadra') il ciclismo è diventato una farsa, una pagliacciata del tutto priva di credibilità sportiva

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento