Valcasotto: «Le asine non soffrono il freddo»

Come stanno gli asini allevati alla Correria del castello di Casotto? Bene.

Come stanno gli asini allevati alla Correria del castello di Casotto? Bene. Da qualche tempo circolavano voci secondo cui gli animali, di razza ragusana, si sarebbero adattati a stento alle nuove condizioni climatiche, alcuni risulterebbero smagriti, denutriti. Venerdì pomeriggio siamo andati a curiosare, a fare due chiacchiere con chi quotidianamente si occupa dell’allevamento e a scattare qualche foto. Una trentina di asini sono stati trasferiti in Correria nell’estate scorsa e a questi se n’è aggiunto un centinaio nel mese di novembre. Due i decessi: in un caso a seguito di una colica renale durante il viaggio di trasferimento dalla Sicilia a Garessio e nell’altro per vecchiaia. L’allevamento avviato da “Marachella Gruppo”, attualmente in “concordato con riserva”, ora risulta intestato alla nuova proprietaria: l’azienda autonoma vinicola “Coluè”, attiva dal 1824 a Diano d’Alba. A Casotto la neve copre ancora terreni, tetti e strade. «Nel corso dell’inverno ne sono caduti circa 5 metri e mezzo – raccontano i custodi dell’allevamento –; il lavoro, per ripulire piazzali e aree a servizio degli asini, non è certo mancato. Continuiamo con impegno e con l’obiettivo di fare sempre meglio, anche per questo ci avvaliamo dell’esperienza di chi conosce da tempo questa terra e le sue peculiarità». Poche ore prima del nostro arrivo, in mattinata, in Correria c’erano Asl e Corpo Forestale dello Stato. «Asl e Forestale di Mondovì – spiega Christian Garzo di “Coluè” – hanno già effettuato diversi controlli e in ogni occasione non hanno rilevato anomalie certificando l’ottimo stato di salute di tutti i capi. Oltretutto, in questi mesi, sono nati molti puledri. Smentisco, quindi e categoricamente, le voci che sono circolate e invito a visitare l’allevamento che è aperto a chiunque interessato». Quattro sono gli uomini che dedicano le proprie giornate a questi docili animali, razza impiegata anche per terapie con i bambini. «Il progetto dell’onoterapia – aggiunge Garzo – che permetterà l’impiego di questi animali nelle terapie per i bambini affetti da difficoltà motorie o psichiche, con visite gratuite, sta proseguendo». E dal mese di maggio «verrà avviata la produzione del latte per alimentazione che potrà essere commercializzato nelle forme consentite dalla legge». 

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

Mondovì, tamponamento a San Quintino sulla Provinciale per Bastia

Incidente stradale sulla Provinciale 12 di Mondovì in località San Quintino nel pomeriggio di oggi. Un tamponamento ha coinvolto due auto poco oltre il cavalcavia dell'autostrada in direzione Bastia. La chiamata d'emergenza è arrivata...
raviola comitato gestione san paolo

Ezio Raviola nel Comitato di gestione di Compagnia San Paolo

Il quadro delle Fondazione si completa: Ezio Raviola è nel Comitato di gestione di Compagnia San Paolo. È stato eletto oggi, martedì 16 aprile. Era nel Consiglio da due mesi, per nomina di Unioncamere....

Lo chef pluristellato Enrico Crippa, a pranzo “Da Lele” a Murazzano

Piacevole “sorpresa”, lunedì 15 aprile, per i gestori della storica trattoria “Da Lele”, a Murazzano. A gustare le prelibatezze della tradizione langarola si è infatti presentato, per pranzo, nientedimeno che Enrico Crippa, lo chef...
Don Silvano Restagno

Addio a mons. Silvano Restagno: parroco di lungo corso e di grande carisma

È mancato presso la Casa "La Meridiana", dopo un periodo di malattia, mons. Silvano Restagno. Aveva 86 anni. Figura indimenticabile per Chiusa di Pesio, fu parroco per 35 anni in paese e anche dopo...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...