Entra nel negozio, tenta un furto e poi… si spoglia

È entrata come una normale cliente, ha cercato di gabbare il commerciante al momento di ritirare il resto.

È entrata nella ferramenta come una normale cliente, ha effettuato un acquisto e ha cercato di gabbare il commerciante al momento di ritirare il resto. Infine, quando il negoziante ha chiamato le Forze dell’ordine per segnalare la donna… lei si è denudata all’interno del negozio. È stata bloccata dalla Polizia locale.
L’episodio è andato in scena la scorsa settimana, in una ferramenta di Breo. Ma non era la prima volta: gli agenti la stavano già cercando per aver tentato altri colpi. La donna era una giovane trentenne di origine rumena. «Erano circa le sei di sera – racconta il commerciante –, ero al bancone quando questa ragazza è entrata e ha acquistato un prodotto. Ha pagato con una banconota di 200 euro. Poi, una volta che le ho dato il resto, ha detto che non voleva più effettuare l’acquisto: mi ha restituito il resto chiedendo indietro la sua banconota, ma mi sono accorto che… aveva “fatto sparire” 100 euro. A quel punto ho chiamato le Forze dell’ordine». E in quel momento la donna ha cominciato a creare confusione in negozio, scagliando oggetti per terra e denudandosi. Gli agenti della Polizia locale l’hanno fermata poco dopo. L’intento della donna forse era quello di arrivare a minacciare il commerciante di accusarlo di tentata violenza davanti ai vigili. Gli uomini della Polizia locale hanno poi fermato altri tre conoscenti della donna, che chiedevano l’elemosina: i quattro sono stati accompagnati prima alla loro auto, e poi al Comando. Da accertamenti effettuati sul veicolo è risultato ricercato dopo aver causato un incidente stradale in quella stessa mattinata. I quattro sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione. Le attività di controllo della Polizia locale proseguono quotidianamente, non solo nel centro storico di Mondovì ma in tutto il territorio.