Ecco la squadra che amministrerà Dogliani

Prima riunione del nuovo Consiglio comunale a Dogliani. Il neo-eletto sindaco, Franco Paruzzo, ha comunicato i nomi dei componenti della sua Giunta.

Prima riunione del nuovo Consiglio comunale a Dogliani. Seduta che ha visto una nutrita partecipazione di pubblico, che ha gremito la sala consigliare, con tanto di presenze anche in corridoio, dove è stato allestito un maxi-schermo dove seguire la "diretta" del dibattito. C’era, dunque, attesa per l’esordio di questo nuovo Consiglio doglianese: la curiosità era soprattutto per la maggioranza, con il sindaco Paruzzo attorniato da tutti volti nuovi, ma anche per vedere come si sarebbe comportata la minoranza, in particolare l’ex-primo cittadino Chionetti. E diciamo subito che non è stata una seduta scontata. Dando un’occhiata all’andamento di questa prima assemblea non è difficile immaginare uno scontro anche acceso nei prossimi confronti consigliari. Le avvisaglie già al primo punto all’odg, quello relativo all’eleggibilità dei consiglieri, con Chionetti (poi nominato capogruppo della minoranza) subito battagliero: «Non ho nulla da eccepire sui componenti del Consiglio – ha detto – ma vorrei far presente che per il primo escluso della lista di Paruzzo, si potrebbero configurare problemi di compatibilità, visto che ha in pendenza un debito con il Comune di 16 mila euro. Inviterei il gruppo "Con voi per Dogliani" a scegliere meglio le candidature: se qualcuno della maggioranza dovesse dimettersi dovremmo valutare la situazione». «I problemi per la candidatura non sussistono – ha risposto Paruzzo – e l’oggetto della discussione è l’eleggibilità dei consigliere eletti, non di quelli che potrebbero subentrare in un secondo momento».

Questo primo sussulto non ha, comunque, lasciato particolari strascichi. Un emozionato Paruzzo ha continuato a guidare i lavori del Consiglio (senza campanella, come aveva promesso) con pacatezza, prima giurando di fronte alla platea, poi comunicando i nomi dei componenti della sua Giunta. Alessandro Gallo sarà vicesindaco ed assessore con deleghe a lavori pubblici, aree verdi ed attività produttive; gli altri assessori sono Modesto Stralla (socio-assistenziale, politiche sociali, rapporti con il "Sacra Famiglia" e con le Associazioni di volontariato, Protezione civile e Servizi ambientali), Federica Abbona (agricoltura e turismo) e Martino Bellingero (bilancio e urbanistica). Il sindaco manterrà per sé le deleghe per quanto concerne l’amministrazione generale, la cultura e lo sport. Incarichi sono stati affidati anche agli altri consiglieri di maggioranza: Elisa Travaglio (rapporti con le Scuole, politiche sociali, Comitato gemellaggi), Liliana Sanino (fiere e mercati, turismo, gestione cimitero), Elena Lugari (igiene ambientale), Luca Cartasegna (sport, politiche giovanili, centro storico, commercio, turismo). Nominati anche i due capigruppo: Liliana Sanino per la maggioranza ("Con voi per Dogliani") e l’ex-sindaco Nicola Chionetti per la minoranza ("Dogliani Insieme").

Si è quindi giunti alla presentazione delle linee programmatiche della nuova Amministrazione, con il sindaco che ha delineato i primi interventi, con un occhio di riguardo ai lavori pubblici per le strade, alla questione "Sacra Famiglia" (rilancio dello stabile di Castello e riduzione debiti della Fondazione), alla sicurezza e all’avvio del progetto per la "Cittadella delle Associazioni" in via Trieste. «Ci aspetta un compito delicato, che non sarà limitato alle decisioni da prendere e alle delibere d’attuare, ma, cosa più importante, sarà quello di saper dialogare e coinvolgere i cittadini nelle iniziative e nelle scelte che verranno prese. Non sarà facile soddisfare le esigenze imminenti e future, ma faremo il possibile per dare sempre una risposta. Siamo convinti che le risorse per dare speranza e futuro a Dogliani esistano. Prioritariamente la nostra azione sarà quella di tener conto in modo particolare dell’efficienza della spesa pubblica, continuando a mantenere lo stesso livello di servizi. Questo sarà accompagnato dalla trasparenza delle nostre decisioni. Per uscir fuori da una situazione economica poco favorevole occorre essere uniti, solo così si fa crescere la nostra comunità! Siamo convinti di non dover esaurire in quest’aula il nostro ruolo: io ho già scelto, sarò a disposizione completa dei cittadini, ogni giorno, per tutto il mio mandato. All’opposizione rivolgo un invito per un futuro e reale confronto, ognuno nel rispetto del proprio ruolo, per giungere, nel reciproco riconoscimento, a quelle scelte di cui il paese necessita. Da ultimo, ma non per questo in ordine d’ importanza, ringrazio i dipendenti del nostro Comune per il lavoro svolto in passato e per l’apporto che, certamente, continueranno a dare». Il discorso di Paruzzo, però, non ha convinto del tutto Chionetti (la minoranza ha poi votato contro), che ha voluto subito ribadire il ruolo che vorrà portare avanti con il suo gruppo, ovvero di controllo e vigilanza sull’operato della maggioranza, ma anche di indirizzo dell’azione amministrativa, considerato lo stretto scarto di voti che ha diviso la sua lista da quella vincitrice. «Auguro un buon lavoro a Paruzzo – ha detto – e sono contento delle parole improntate alla collaborazione. Ma non tutto il discorso sulle linee di indirizzo mi ha convinto. Per il futuro di Dogliani non c’è altra strada che lo sviluppo e su questa tematica avrei voluto che fossero spese più parole. Senza lavoro non andiamo da nessuna parte. Per questo, vorrei che venisse analizzata la questione della Tasi, la nuova tassa comunale che può essere anche applicata alle aziende. Noi, invece, siamo convinti che non debba essere applicata alle attività produttive. Già così fanno fatica, non è il caso che il Comune le tartassi ulteriormente». Chionetti ha ribadito poi la necessità di reingresso di Dogliani all’interno dell’Unione dei Comuni, per evitare l’isolamento e favorire l’accesso ai fondi europei. Infine, l’ex-sindaco ha consegnato nelle mani di Paruzzo una lettera in cui sono spiegate le varie "partite" da portare avanti: dal Calso all’Ospedale civico (su cui lo stesso Chionetti ha voluto ricordare il grande impegno della sua Amministrazione nella riduzione del debito), all’Acem. Il Gruppo "Dogliani Insieme" ha poi ribadito l’intenzione di rendersi disponibile ai doglianesi, organizzando uno spazio dove si possano incontrare i cittadini che abbiano necessità di confrontarsi con la minoranza.

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

A Linea Verde su Rai 1 cartoline del monregalese, da Vico a Carrù

CLICCA QUI PER VEDERE LA PUNTATA Nella puntata di oggi, domenica 29 gennaio, Linea Verde ha dedicato una serie di segmenti alle eccellenze e alle peculiarità del monregalese: dopo l'anteprima dedicata alla Fiera del Bue...

Mondovì: tutto esaurito per i “tour della memoria” al Ghetto ebraico, oggi la Sinagoga

Ha avuto un'enorme successo l'iniziativa, coordinata dalla Città di Mondovì con l'associazione Gli Spigolatori ed Esedra, dei "tour della memoria", di organizzare visite guidate a tema “Mondovì Città della Memoria” con visita guidata alle...

L’aereo che attraversa la luna: l’incredibile scatto da Carrù

«È tutta una questione di una frazione di secondo. Quando ci riesco, mi emoziono. Un po’ come un pescatore che, dopo ore e ore di attesa, riesce a tirare fuori un bel pesce». Il...

Paola Farinetti a Mondovì per presentare il libro “Tuffi di superficie”

Sabato 28 gennaio, alle 18 nella sala comunale delle Conferenze in corso Statuto, verrà presentato il libro di Paola Farinetti “Tuffi di superficie” (Gallucci editore). Sarà presente l’autrice che dialogherà con la giornalista Arianna...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...