Le Langhe sono nell’Unesco

Ce l’hanno fatta. I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato sono patrimonio mondiale dell’umanità.

Ce l’hanno fatta. I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato sono patrimonio mondiale dell’umanità. Un riconoscimento, quello dell’Unesco, atteso da quasi dieci anni e arrivato da un Paese lontano, il Qatar, quasi a simboleggiare l’universalità di essere annoverati nella World Heritage List. Insieme a loro, infatti, ci sono, tra gli altri, la via degli Inca in Sudamerica, la via della seta in Asia e il centro storico di Gedda in Arabia Saudita, paesaggi dal fascino immortale. Ce l’hanno fatta, tra alti e bassi, ed è una vittoria di un territorio, di una regione, di un’intera nazione. Sì, perché con questo riconoscimento, il numero dei siti "tricolore" patrimonio artistico e ambientale dell’Unesco fa toccare all’Italia il record mondiale. Il nostro Paese è, infatti, quello che conta il maggior numero di siti nell’elenco (50), più altri cinque della lista del Patrimonio culturale immateriale. I paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato rappresentano poi un record in se stessi. È la prima volta, infatti, che l’Unesco riconosce un paesaggio vitivinicolo quale bene unico al mondo, nemmeno Champagne o Borgogna possono vantarlo. È un risultato prezioso che rafforza il posizionamento a livello di mondiale di alcune delle produzioni vitivinicole più pregiate e apprezzate, oltre a riconoscere l’essenzialità dell’agricoltura e degli agricoltori quali sentinelle nella conservazione del paesaggio. L'unico neo è l'esclusione delle Colline del Dolcetto. Cosa ne pensano i nostri produttori? Scoprilo sull'Unione in edicola o nell'edizione digitale.



Scopri anche

La cappella del Sacra Famiglia di Dogliani Castello è tornata all’antico splendore

Concluso il lungo e particolareggiato intervento di recupero e restauro conservativo, che ha permesso fra il resto di riportare alla luce anche le antiche colorazioni delle pareti, il Comune di Dogliani ha presentato oggi...

Trinità: all’apertura della Fiera, “Pocio d’or” in memoria di Stefano Mana

Presentazione "in grande stile", questa mattina (26 novembre) per la tradizione "Fera dij pocio e dij bigat" di Trinità. Il sindaco Ernesta Zucco, l'Amministrazione comunale, gli esponenti delle realtà associative del paese e numerosi...

“Alzati”: quattro settimane seguendo la stella, durante l’Avvento

Per vivere al meglio l’Avvento che è alle porte (inizia infatti domenica 27 novembre) ecco come declinare il tema dell’anno “Alzati, andiamo!” avendo come riferimento biblico-evangelico il momento della visita premurosa da parte di...

Domenica mercatino dell’artigianato e antiquariato in piazza Ellero

Torna il mercatino di Breo, dell’artigianato e dell’antiquariato, in piazza Ellero. L’appuntamento della quarta domenica del mese si svolgerà domenica 27 novembre mentre, a dicembre, vista la concomitanza col Natale, si sposta a lunedì...