Spaccano una porta e dormono in stazione

Scene da “non ordinaria quotidianità”: quelle tipiche situazioni da stazione FS, quasi un luogo-simbolo di una certa deriva della società.

Scene da “non ordinaria quotidianità”. Una di quelle tipiche situazioni da stazione FS, quasi un luogo-simbolo di una certa deriva della società che non a caso è sempre al centro di discussioni e attenzioni. Un gruppo di ragazzi è stato fatto scendere dal treno, perché non in regola con il biglietto: siccome l’ora era tarda e non c’erano più convogli, hanno deciso di passare la notte in stazione. Forzando una porta per poter dormire all’asciutto.
Sull’episodio non esisterebbe alcuna denuncia alle Forze dell’ordine.
ARTICOLO COMPLETO SULL'UNIONE in edicola o in edizione digitale 



Scopri anche

Giocando con… la Croce Bianca, a Ceva

Torna, il 3 dicembre a Ceva, “Giocando con la Croce Bianca”, il pomeriggio in cui bambini e ragazzi, dalla prima Elementare alla terza Media, potranno diventare soccorritori per un giorno e utilizzare presidi di...

Appello di Confartigianato Cuneo e Imperia: «il traforo “Armo-Cantarana opera prioritaria”

«Era domenica 19 gennaio 2020 quando a Pieve di Teco si svolse l’ultima grande convention per lanciare il traforo Armo-Cantarana, strategico per potenziare la Statale 28, arteria che collega la Valle Tanaro all’Imperiese. Di...

La Provincia discute del futuro della linea ferroviaria Cuneo-Mondovì

Il futuro della linea ferroviaria Cuneo-Mondovì è stato al centro dell’incontro che si è svolto in Provincia venerdì 25 novembre tra il presidente Luca Robaldo e le associazioni che si occupano di ferrovie del...

Le “bije” di Farigliano riconosciute “buona pratica di salvaguardia” dall’Unesco

Dal 28 novembre al 3 dicembre a Rabat, Marocco, va in scena il 17º Comitato intergovernativo della Convenzione Unesco per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. Nel corso dell’evento, “Tocatì”, programma per la salvaguardia...