Da 218 anni la processione al Santuario della Mellea

Domenica 6 luglio si terrà a Farigliano la storica processione del voto al Santuario mariano di Mellea.

Domenica 6 luglio si terrà a Farigliano la processione del voto al Santuario mariano di Mellea. La partenza sarà alle 7, dal piazzale antistante la parrocchiale di San Giovanni Battista, a Farigliano, guidati da don Giorgio Burdisso e, a seguire, il sindaco e i consiglieri comunali, con il gonfalone del Comune, e poi tutta la popolazione. L’arrivo è previsto al Santuario di Mellea alle ore 8, per la celebrazione della Messa. La solenne processione, che si celebra da ben 218 anni, accompagnata da preghiere e canti, vuole ricordare le numerosi apparizioni mariane nel luogo dove sorge ora il Santuario, costruito tra il 1696 e il 1707. La prime apparizioni risalgono al 20 maggio 1537 e al 10 aprile 1637. In una deliberazione del Comune di Farigliano del 16 febbraio 1796, il sindaco, i consiglieri e il podestà dichiararono che Farigliano fu salvata dall’invasione delle truppe rivoluzionarie francesi, che invece avevano invaso e distrutto molti paesi circostanti. Tutto ciò fu attribuito dal Comune e dalla popolazione fariglianesi alla speciale protezione della Vergine Maria di Mellea. In forma di ringraziamento, fu fatto voto di recarsi in processione al Santuario di Mellea la prima domenica di luglio di ogni anno, con il Consiglio comunale in testa, tenendo in mano un cero. Ancora prima, nel 1743 un’epidemia di peste colpì duramente i Comuni di Carrù, Clavesana, Dogliani e Piozzo, mietendo numerose vittime. Il paese di Farigliano, posto al centro di questi Comuni, temendo il terribile morbo, pregò la Madonna di Mellea e, non solo il paese fu risparmiato, ma l’epidemia si placò immediatamente.



Scopri anche

Il nuovo supermercato a Carrù non apre ancora, ecco perchè

Slitta la data di apertura del nuovo supermercato a Carrù. I lavori per la conversione dell’ex stabilimento Every, in viale Vittorio Veneto 75, nel punto vendita della catena “Dpiù” sono stati avviati la scorsa...

Lavori al ponte del cotonificio di Clavesana: «Riaprite quello degli impianti sportivi»

I lavori probabilmente in partenza nelle prossime settimane sul ponte dell’ex cotonificio, a Clavesana, preoccupano i residenti di borgata Gerino e delle frazioni vicine, che rischierebbero di rimanere “tagliati fuori” dal paese. L’altra via...

Quando il muro vandalizzato si trasforma in opera d’arte

Venerdì, sabato e domenica, Ceva è stata protagonista di un bellissimo evento artistico volto ad abbellire la città coinvolgendo i ragazzi delle sue Scuole. Due tra i più noti “street artist” della scena milanese,...
alberghiero mondovì papa francesco

L’Alberghiero di Mondovì incontra Papa Francesco e lui saluta in piemontese: «Seve ‘d Mondvì?...

Esperienza indimenticabile per l'Alberghiero "Giolitti" di Mondovì, con la dirigente Donatella Garello e alcuni studenti: hanno incontrato Papa Francesco a Roma, in Vaticano. Lo hanno salutato in piemontese e il Santo Padre ha subito...