Bam: aprono gli sportelli di prossimità

Banca Alpi Marittime in partnership con Confcooperative Cuneo avvia sperimentalmente l’apertura degli "Sportelli di Prossimità"

Banca Alpi Marittime in partnership con Confcooperative Cuneo – Federsolidarietà avvia sperimentalmente l’apertura degli "Sportelli di Prossimità" presso le maggiori filiali della provincia di Cuneo.
L’iniziativa è volta a realizzare sul territorio un meccanismo virtuoso di sostegno ai nuclei famigliari e ai loro bisogni. Lo scopo del progetto è realizzare una rete di sostegno all’occupazione e di welfare locale a favore di soggetti con disagio, nuclei famigliari in difficoltà sociale ed economica, oppure solo alla ricerca di servizi a supporto della vita famigliare.
La Banca viene reinterpretata nella sua funzione di  luogo privilegiato di incontro con le famiglie e le loro necessità basilari, legate al mènage quotidiano,  ai figli, l’educazione,  la cura dei minori e degli anziani.  E’ connaturato ad una banca di credito cooperativo il dialogo tra il ‘direttore’ di filiale e il capo famiglia. I Soci presentano le loro difficoltà e le necessità sia di risparmio che di richiesta di finanziamento per il consumo, la casa, ecc . Le richieste di finanziamento sono a volte legate a situazioni di temporanea difficoltà economica della famiglia, o alla necessità di cura dei figli, delle persone anziane, dei disabili. La Banca è dunque depositaria di un grande patrimonio di delicate informazioni del nucleo familiare. Nello stesso tempo, conosce  le proprie imprese Socie e Clienti, i prodotti e servizi, i processi produttivi, le caratteristiche, i progetti di investimento e sviluppo e può aprire un dialogo per comprendere eventuali necessità di nuovo personale o progetti di  esternalizzazione dei processi di lavoro. In sostanza, la Banca nel suo complesso è custode di moltissime informazioni che possono essere messe in rete e, con il supporto di attori competenti e autorizzati, aiutare concretamente un processo locale di incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Lo ‘Sportello di Prossimità’ è  uno sportello di informazioni e di erogazione di servizi gestito da operatori specializzati provenienti dal mondo della cooperazione sociale.  Lo sportello bancario muta, si trasforma, si arricchisce ed integra un’offerta a tutto tondo per supportare il nucleo familiare dei propri Soci.

Presso le Filiali di Carrù, Dogliani, Alba, Mondovì Altipiano e Cuneo  sono messi a disposizione spazi fisici organizzati e attrezzati per l’ incontro con il Socio. Il Socio avrà l’opportunità di parlare direttamente con un esperto operatore sociale il quale promuoverà azioni finalizzate al soddisfacimento dei suoi bisogni. Dopo averlo ascoltato si adopererà per trovare una soluzione. Per esempio cercare un’occupazione ad un soggetto disoccupato oppure a un giovane alla ricerca di una prima occupazione, rispondere alle esigenze di supporto sanitario, cura dei minori, degli anziani e dei disabili, cura domiciliare e conciliazione vita-lavoro.
Se esiste una soluzione di welfare pubblico che può soddisfare la richiesta, il Socio riceverà tutte le informazioni necessarie, i contatti e le indicazioni corrette per accedere al servizio. In alternativa verrà studiata una soluzione con un servizio messo a disposizione della rete di cooperative sociali che hanno aderito all’iniziativa e che sono state selezionate in base alle loro competenze, capacità e qualità. Il Socio quindi verrà in contatto con un soggetto del quale Confocooperative-Federsolidarietà si fa garante della serietà e della qualità del servizio.
Lo scopo dello Sportello è avvicinare il Socio alla soluzione dei suoi problemi di cura famigliare e di gestione a tutto tondo degli aspetti legati alla qualità della vita.

 

Quando e perché rivolgersi allo Sportello di Prossimità?

Presso lo sportello il Socio potrà trovare risposte per le seguenti esigenze:

Infanzia e minori: servizi alla prima infanzia (estate bimbi, nido e  micronido), sostegno alla scolarità, aiuto compiti, laboratori didattici, sostegno per i ragazzi/e con bisogni educativi speciali (BES), attività e luoghi di aggregazione e animazione.
Cura degli anziani: assistenza domiciliare, strutture diurne per anziani, aiuto per la vita quotidiana, vita relazionale.

Trattamenti sanitari specialistici: servizi di sanità privata ad integrazione della sanità pubblica.

Sostegno alla persona: supporto psicologico, supporto per le dipendenze di varia natura inclusa la ludopatia, supporto alla disabilità, supporto agli adolescenti, supporto alla genitorialità, mediazione dei conflitti, sostegno alle solitudini.

Orientamento e lavoro: attraverso strutture accreditate, si eroga il servizio di orientamento e supporto all’incrocio tra domanda e offerta di lavoro.

I soci possono accedere presso una delle filiali dove è attivato lo Sportello e chiedere un incontro con un operatore specializzato. Il personale delle filiali accoglierà i Soci ascoltando la tipologia di esigenza e indicherà l’orario di apertura dello sportello oppure prenderà un appuntamento sulle esigenze personali del Socio stesso.