Bufera di parole

Molte discussioni, Consiglio sospeso a Vicoforte

Erano dieci i punti all’ordine del giorno, ma, fin dal terzo, non sono mancate le polemiche. Bonelli prima e Ganzinelli poi (astenendosi dalla votazione riguardo alla politica ambientale) hanno lamentato l’incompletezza della documentazione a disposizione dei consiglieri. Quanto al quinto punto, nomina della Commissione edilizia comunale, si è addirittura sospeso il Consiglio. «Mi avrebbe fatto piacere – ha affermato il consigliere Bonelli, che dopo essersi staccato dalla maggioranza non lesina critiche all’Amministrazione – leggere personalmente i curricola dei candidati. Mi risulta che ci siano state altre candidature, ma io non ho visto nulla». «Troverei educato – ha rincarato la dose Ganzinelli –, se si vuole collaborare, almeno comunicare». E forse proprio nel nome di questa collaborazione il sindaco Dario Basso ha accolto la proposta del consigliere Ferrua di sospendere il Consiglio, per concedere ai capigruppo di riunirsi e confrontarsi sulla questione. Al loro rientro, si è poi proceduto alla votazione, con l’elezione degli stessi professionisti proposti dal sindaco all’inizio. E così, tra confronti accesi, tecnicismi e discussioni, il Consiglio comunale ha faticosamente affrontato tutti i punti all’ordine del giorno e il sindaco Basso ha risposto alle interrogazioni presentate. «Sulla sicurezza – ha spiegato – in campagna elettorale abbiamo presentato un programma. Intendiamo dargli corso ufficialmente dall’autunno, ma già da ora vogliamo perseguire i fini di quelle linee, sia per quanto riguarda la parte urbana che stradale. Con il contatto delle Forze dell’ordine e della Polizia urbana verranno implementate le soluzioni di aiuto ai cittadini, che continueremo a sensibilizzare. Non dimenticheremo soluzioni riconducibili alla videosorveglianza. Sulla sicurezza degli edifici scolastici, abbiamo ricevuto un contributo dal Governo, stiamo aspettando la comunicazione ufficiale». Insomma, tutti provvedimenti che prenderanno avvio “compatibilmente con i tempi d’ufficio”. Incalzante la replica di Renato Ferrua: «Quello della “sicurezza” è un tema complesso e molto ampio. Deve sentirsi sicuro anche chi cammina per la strada o va ai giardini. Sono stati individuati i fenomeni su cui si vorrà agire? Bisognerebbe effettuare preventivamente una mappatura dei furti effettuati in abitazioni private, in locali, etc..». «Per il servizio di videosorveglianza – ha affermato Ganzinelli – serve una banda larga funzionale, che qui non c’è». «Sono cose che possiamo sapere anche noi – ha ribattuto il sindaco – , ma ci sembra più risolutivo presentare un progetto e discuterne». «Manca un atto d’indirizzo!», lamentano i capigruppo della minoranza, ma poi, anche in questo caso, si apre uno spiraglio di collaborazione. «Su questo punto – ha affermato Ferrua a nome del suo gruppo, rivolgendosi a Basso – avrai la nostra collaborazione incondizionata. L’importante è non perdere tempo». Altra questione, anch’essa in un certo senso legata al macrotema “sicurezza”, è quella degli attraversamenti pedonali rialzati in via al Santuario, oggetto di una precedente interrogazione di Ferrua. Nulla di irregolare, nella loro costruzione. «I due attraversamenti – ha spiegato Basso – permettono di accedere a valle alla fermata dell’autobus, a monte con il percorso pedonale per San Teobaldo, in fase di realizzazione. La sopraelevazione, inoltre, permette anche di ridurre la velocità dei veicoli che transitano davanti alle scuole». Il costo complessivo del provvedimento è stato di 4 mila e quattrocento euro più Iva. Leitmotiv della serata è stato però il contrasto tra il duo Bonelli-Ferrua da una parte e Bonarelli dall’altra, più volte sfociato in frecciatine e nette prese di posizione. Intanto, è forte la presa di posizione del primo cittadino Dario Basso, a difesa del suo braccio destro, Matilde Bonarelli, cui va la sua piena e incondizionata fiducia. «Ritengo che i miei assessori siano tutti preparati a svolgere i loro compiti. Non si può ritenere, a priori, che l’assessore Bonarelli, pur esercitando la professione di insegnante di lettere, non possa avere le necessarie conoscenze o comunque acquisire esperienza nel corso del mandato. Ritengo fuori luogo qualsivoglia allusione all’esistenza di rapporti condizionanti con persone che non fanno più parte dell’attuale Amministrazione. In merito all’asserzione che la signora Bonarelli goda di protezione di cui ignorate forse la provenienza, ritengo che tale affermazione possa essere in qualche modo offensiva nei miei confronti, in quanto tende a far credere che la mia azione amministrativa possa essere condizionata».

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Tir di traverso, code ai Rocchini sulla SS 28

Con la nevicata in Valle Tanaro sono arrivati anche gli inevitabili disagi. Sulla Statale 28 all'altezza dei Rocchini, un Tir di traverso ha causato code e rallentamenti sulla stratta. Sul posto, a Ceva, le...

AGGIORNAMENTO METEO – Nuovo bollettino ARPA Piemonte: “allerta gialla” anche martedì

Emesso il bollettino di allerta meteo di ARPA Piemonto per il 26-27 febbraio: «Ancora allerta gialla su Piemonte meridionale e settentrionale per nevicate a quote collinari con possibili disagi alla viabilità e rischio idrogeologico...

Carenza di Segretari: risponde il Ministro Zangrillo

Avevamo dato conto alcune settimane fa dell’appello lanciato da sedici Sindaci del Monregalese e del Cebano, sottoscritto in una lettera inviata presso il Prefetto di Cuneo, la Prefettura di Torino e i...

La dott.ssa Federica Baldi nuova pediatra a Ceva

Prenderà servizio a partire dal 16 marzo la nuova pediatra di libera scelta a Ceva, la dott.ssa Federica Baldi. Il medico, con incarico a tempo indeterminato, ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia...
libro cura dono volontariato

“La cura del dono”: un libro donato a sua volta per sostenere le Associazioni...

È in distribuzione nelle librerie e presso alcune Associazioni di volontariato di Mondovì, il libro “La cura del dono”, scritto dalla 4ª A del Liceo Classico di Mondovì, edito da “Gli Spigolatori” e illustrato...