Un compleanno millenario: il monastero di San Biagio

Monastero “Madonna della Fiducia” a San Biagio di Mondovì: sabato scorso si sono intrecciate voci autorevoli, per una rievocazione storico-spirituale dei mille anni di questo luogo monastico. 

Con lo sguardo, per nulla distratto anzi del tutto suggestivo, sul Monastero “Madonna della Fiducia” a San Biagio di Mondovì, sabato scorso in un pomeriggio di pieno sole, sotto un cielo terso, nel salone gremito della biblioteca, si sono intrecciate voci autorevoli, per una rievocazione storico-spirituale dei mille anni di questo luogo monastico, passato attraverso varie stagioni e traversie. “A partire da Fruttuaria: un millennio di esperienze monastiche a San Biagio di Mondovì (1014-2014)”, il tema della giornata di studi ed approfondimenti, contando sugli interventi del prof. Rinaldo Comba (Università di Milano) che si è soffermato sulla “Riforma della Chiesa latina e scisma d’oriente”; del prof. Alfredo Lucioni (Università Cattolica di Milano) che è risalito alla presenza de “I monaci fruttuariensi a San Biagio (secoli XI-XV)”; e di p. Cesare Falletti (priore del Monastero cistercense “Dominus Tecum” a Pra ‘d Mill di Bagnolo P.te) che ha rivisitato con affetto e stima “Padre Filiberto Guala profeta del monachesimo d’oggi”. Ha offerto spunti anche il vescovo di Mondovì, mons. Luciano Pacomio, che ha attualizzato il millennio monastico alla luce delle sfide di oggi. All’incontro, promosso dallo stesso Monastero e dalla Società per gli Studi storici di Cuneo, era presente anche il vescovo emerito di Alba mons. Sebastiano Dho. Tutto il materiale della giornata sarà raccolto in formato digitale dal Monastero di San Biagio di Mondovì, tel. 0174/686298 (e-mail: monastero@libro.it), per consentirne un’ulteriore fruizione.
Priorato benedettino fondato nel 1014 da Eriberto di Morozzo e donato all‘Abbazia di Fruttuaria (S. Benigno Canavese), il sito del Monastero sanbiagese si è formato intorno ad un oratorio costruito già tra il IX e il X secolo, primo centro devozionale dedicato a S. Biagio, si è poi ampliato nel IX secolo con la chiesa monastica a tre navate. Nel XIII secolo la chiesa è stata affrescata nella zona presbiteriale e nella abside della navata laterale. Dopo la partenza dei monaci nel XV secolo, la chiesa è diventata Parrocchia ed è rimasta tale fino al 1904 quando è stata edificata la nuova parrocchiale al centro del paese. Allora anche la chiesa è stata usata come fienile dalle famiglie di contadini che ormai da secoli abitavano nel monastero trasformato in cascina. Nel 1972 p. Filiberto Guala monaco trappista delle Frattocchie (Roma), con la sua esperienza di manager prima di entrare in monastero, vi dedicò vigorose energie per recuperare il complesso, iniziando la coraggiosa opera di restauro. E la figura singolare ed affascinante di p. Filiberto Guala (ritiratosi a Roma nell’84 e deceduto nel 2000, all’età di 93 anni) è stata messa in luce da p. Cesare Falletti, con tratti anche inediti.

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

Mondovì, tamponamento a San Quintino sulla Provinciale per Bastia

Incidente stradale sulla Provinciale 12 di Mondovì in località San Quintino nel pomeriggio di oggi. Un tamponamento ha coinvolto due auto poco oltre il cavalcavia dell'autostrada in direzione Bastia. La chiamata d'emergenza è arrivata...
raviola comitato gestione san paolo

Ezio Raviola nel Comitato di gestione di Compagnia San Paolo

Il quadro delle Fondazione si completa: Ezio Raviola è nel Comitato di gestione di Compagnia San Paolo. È stato eletto oggi, martedì 16 aprile. Era nel Consiglio da due mesi, per nomina di Unioncamere....

Lo chef pluristellato Enrico Crippa, a pranzo “Da Lele” a Murazzano

Piacevole “sorpresa”, lunedì 15 aprile, per i gestori della storica trattoria “Da Lele”, a Murazzano. A gustare le prelibatezze della tradizione langarola si è infatti presentato, per pranzo, nientedimeno che Enrico Crippa, lo chef...
Don Silvano Restagno

Addio a mons. Silvano Restagno: parroco di lungo corso e di grande carisma

È mancato presso la Casa "La Meridiana", dopo un periodo di malattia, mons. Silvano Restagno. Aveva 86 anni. Figura indimenticabile per Chiusa di Pesio, fu parroco per 35 anni in paese e anche dopo...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...