Occupazione: ancora venti di crisi

Dal cinque agosto per gli 84 lavoratori dello stabilimento garessino “Mwb”, ex “Graziano Trasmissioni”, si è aperta la cassa integrazione straordinaria a zero ore

Dal cinque agosto per gli 84 lavoratori dello stabilimento garessino “Mwb”, ex “Graziano Trasmissioni”, si è aperta la cassa integrazione straordinaria a zero ore. A settembre è ripresa la produzione su circa 35 lavoratori mentre sui restanti continua la cassa integrazione a rotazione. Nel corso delle settimane, l’Amministrazione comunale si è adoperata per accelerare l’anticipo sull’erogazione dei salari dall’Inps, i cui tempi d’attesa generalmente si aggirano intorno ai 7-8 mesi. E per fare il punto insieme a lavoratori e Rsu, ha convocato una Commissione lavoro martedì pomeriggio 16 settembre. «Abbiamo contattato le banche locali – spiega il consigliere Emiliano Sappa presidente della Commissione lavoro – che ci hanno manifestato la propria disponibilità ad anticipare i pagamenti dell’Inps; presupposto per proseguire l’iter era l’esistenza di copia della domanda di ammissione alla cassa integrazione, senza la quale la procedura rimaneva bloccata». «La domanda è stata regolarmente presentata e ne abbiamo trasmesso copia – afferma Marco Maniezzi amministratore “Mwb” –. La pratica ha richiesto tempo perché la documentazione che andava allegata era complessa e anche le ferie di agosto non hanno certo agevolato». «Ne abbiamo ricevuto comunicazione solo martedì pomeriggio in Commissione lavoro – precisa il vice sindaco Bruno Bologna –. Ora potremo proseguire i contatti già avviati con le banche affinché i lavoratori possano vedersi al più preso anticipati i salari». Emiliano Sappa: «Il Comune di Garessio aveva già anche manifestato alle banche la disponibilità a contrattare sull’anticipo degli interessi, nel caso fossero sorti problemi con il datore di lavoro». Per i lavoratori “Mwb”, oltre che di cassa integrazione si parla anche di mobilità volontaria. «Si potrebbe aprire un processo di mobilità – spiega Davide Mollo, Fiom Cgil Cuneo – che abbiamo chiesto sia accompagnata da incentivi. L’azienda ha eleborato un computo più specifico che, nell’ottica di un’attività a pieno regime e, tenuto conto di alcuni macchinari obsoleti, garantirebbe occupazione a 60-65 lavoratori». «La valle in generale, e Garessio nello specifico, presentano una situazione occupazionale che preoccupa – conclude Sappa – nei cui confronti l’attenzione dell’Amministrazione comunale è massima». Si aggiunge pure Sanofi Aventis: nello stabilimento garessino che occupa 170 persone, si è appena conclusa la prima delle dieci settimane di cassa integrazione guadagni ordinaria a rotazione su 60 lavoratori; per i restanti opera un piano di smaltimento ferie. Erano quarant’anni che nello stabilimento farmaceutico di via Lepetit non si faceva cassa integrazione.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

METEO – Aggiornamento ARPA Piemonte. La Provincia apre la Sala operativa

Peggioramento delle condizioni meteo in Piemonte. Il bollettino ARPA emesso alle 13 di domenica 3 marzo conferma l'allerta "gialla" per la zona monregalese e cebana e addirittura arancione in alcune zone a ovest della...

«Cessate il fuoco!», le donne per la pace a Mondovì portano la voce delle...

Ieri, sabato 2 marzo, per la terza volta l'iniziativa "Cessate il fuoco" è stata portata a Mondovì: dalle ore 11:00 alle ore 12:00: le donne del movimento spontaneo monregalese hanno portato in strada la...

Mondovì, lieve smottamento sulla strada fra Carassone e Piazza: già riaperta

Viabilità interrotta nella mattinata di oggi, domenica 3 marzo, nella strada fra Carassone e Piazza per un lieve smottamento. Intervenuti i Vigili del fuoco, la strada è stata riaperta in poche ore. Il Comune ha...

Peggioramento meteo: nel week-end torna la neve in montagna e in Alta Langa

Dopo la tregua di queste ore, dalla serata di oggi (sabato 2 marzo) è atteso un nuovo peggioramento meteo. Centro Meteo Piemonte spiega: "Anche gli ultimi aggiornamenti confermano la fase di maltempo molto forte che...