Amemanera pronti a salpare per la finale

Selezionati in Sardegna al Premio Parodi

Rispetto ad altre arti, la musica è stata per lungo tempo un mondo per pochi eletti; solo quella colta veniva trascritta e tramandata alle generazioni successive. La trasmissione orale invece era il metodo per tramandare la tradizione popolare: questo aspetto ha permesso di superare gli scogli delle trasformazioni tecnologiche degli strumenti, ma ha anche reso esiguo il materiale trascritto (principalmente fatto di musica sacra). Solo con il XIX secolo sono apparsi i primi brani della tradizione popolare su carta ed essendo l’Italia per storia un paese di “Comuni” la musica si è sviluppata sulle tradizioni linguistiche regionali. La fortuna di questo genere nel ‘900 è stato alterno ma fondamentale; da lì sono nate le “canzonette”, ma complice la comunicazione di massa i fenomeni locali si sono poi ristretti sino a diventare nicchia rispetto a quelli di carattere nazionale.
La musica popolare, radicata ai territori e con le specificità linguistiche di ciascuna regione, ha trovato terreno fertile a ridosso della fine del secolo scorso per rinascere, ed alcuni interpreti di queste antichissime tradizioni sono confluiti nell’ampio calderone della “world music” (esperanto della comunicazione musicale): uno degli artisti italiani che insieme a De André ha trasformato questo percorso di ricerca nelle proprie radici in un’occasione per confrontarsi con la musica del mondo è stato Andrea Parodi, prima cantante di successo con i Tazenda e successivamente come interprete della tradizione musicale sarda finito su palchi importanti insieme a interpreti come Noa o Al di Meola.
Al cantante sassarese morto tragicamente qualche anno fa è stato dedicato un festival di world music unico nel suo genere e che nel corso di pochi anni è diventato un punto di riferimento molto importante per la musica popolare. A inizio settembre sono state stilate le liste dei candidati e tra i finalisti dell’edizione 2014 (in programma dal 9 all’11 ottobre) sono stati selezionati anche gli Amemanera, formazione che vede tra le sue fila Marica Canavese, in gara con il brano Sensa la lun-a. Il progetto creato nel 2010 vede oltre alla cantante monregalese il chitarrista Marco Soria, autore degli arrangiamenti e dei brani originali, e nasce con l’idea di interpretare antichi brani della tradizione piemontese dando loro nuova luce; a inizio 2013 è uscito un disco (con tre brani originali) che vanta partecipazioni d’eccezione come Greg Cohen, Elio Rivagli o Guido Guglielminetti e in concomitanza con il premio Parodi il duo sta preparandosi all’uscita del secondo lavoro (previsto a fine novembre). Un altro di quegli esempi di come un territorio anche “di confine” come il nostro possa proporsi all’esterno e brulichi di sensibilità artistiche di alto livello che meriterebbero maggiore attenzione anche a casa nostra.

per capire chi fosse Andrea Parodi, una sua interpretazione di No Potho Reposare con Al Di Meola

www.youtube.com/watch?v=yRvvZS4uOAE

mentre questo è il canale youtube degli Amemanera

www.youtube.com/channel/UCo4k1Xr5jbLWbMYNWgA5wPA 

Scopri anche

Week-end di grande festa: Morozzo celebra il suo Cappone

Tutto è pronto a Morozzo per la festa più attesa dell’anno. Domenica 11 e lunedì 12 dicembre torna il tradizionale appuntamento con la sempre partecipata “Fiera del Cappone”, evento di caratura nazionale che ogni...

Il 23 e 24 dicembre torna la magia del presepe vivente a Dogliani Castello

Torna nel suggestivo borgo antico di Castello, il tradizionale presepe vivente di Dogliani, storico appuntamento di fine anno nel panorama piemontese, che quest’anno festeggia le sue addirittura 48 edizioni. In vista delle serate del...

Fiera del Bue grasso a Carrù: il programma, gli eventi e tutto quello che...

Battuta di bue alle 9 del mattino e un buon bicchiere di vino. Sarà la venerabile “colazione” (si fa per dire) della Confraternita del Bue Grasso di Carrù e del Gran Bollito a fare...
mondovì nuove telecamere sicurezza

Mondovì, nuove telecamere di sicurezza in città: ecco dove

A Mondovì arrivano nuove telecamere di sicurezza in città, per ampliare le aree sorvegliate in  via Saluzzo, al parco di Villa Nasi, al parco di via della Cornice, a via Ortigara e a via...