Liceo: arrivano i soldi… ma per la sede vecchia

Un bel malloppo, dalla Provincia, per la sede del Liceo. Quella vecchia, però: purtroppo non si tratta dei fondi necessari a sistemare l’ex Ospedale per il trasferimento dello Scientifico. 

Un bel malloppo, dalla Provincia, per la sede del Liceo. Quella vecchia, però: infatti non si tratta, come si potrebbe pensare, dei fondi necessari a sistemare l’ex Ospedale di Piazza per il trasferimento dello Scientifico. Invece parliamo di una grossa somma, attesa da tempo, per lavori necessari al vecchio edificio che sta in piazza IV Novembre davanti alla statua del Beccaria. L’altro maxi intervento, per ora, resta in stand by nelle mani della Regione.
La Provincia ha stanziato 2 milioni di euro per una serie di lavori scolastici in tutta la “Granda”. La Giunta ha ora approvato i progetti esecutivi, quindi i lavori sono solo più da appaltare. Dei 2 milioni previsti, il pacchetto più grosso è proprio quello per Mondovì. Un regalo di addio del commissario Rossetto che ha appena lasciato il palazzo provinciale di corso Nizza a Cuneo. Totale: 1 milione e 518 mila euro, di cui 568 mila euro arrivano da un contributo della Fondazione CRC.
Quali sono esattamente i lavori previsti? L’intervento riguarda tutta la sede dei Licei, compresi i locali a uso dell’Alberghiero “Giolitti”. Le opere da realizzare consistono in adeguamenti alle norme di sicurezza, alle compartimentazioni interne e ai sistema di esodo, ai ricambi d’aria per eliminare le infiltrazioni d’acqua. È prevista la sostituzione di parte del tetto, risanamento e ritinteggiatura degli intonaci esterni ed interni degradati e la verifica dei cornicioni. E ancora: nuovi wc destinati ai disabili, impiantistica generale (lampade di emergenza comprese), sostituzione delle porte obsolete, adeguamento parziale del fabbricato alle norme vigenti in materia di accessibilità ed eliminazione barriere architettoniche con la realizzazione di un nuovo ascensore, due impianti servoscala e rampe interne, adeguamento dei solai.
Come mai un intervento di questo tipo… su una Scuola che è da abbandonare? «Perché questo intervento era previsto da tempo – spiegano dalla Provincia –, e perché sono comunque lavori necessari. Inoltre il trasferimento nel vecchio Ospedale riguarda solo lo Scientifico, mentre il Classico e l’Alberghiero resteranno lì». Quella sede, inoltre, un domani potrebbe essere sfruttata anche per le classi del “Govone”, andando così a unificare anche fisicamente gli Istituti liceali.



Scopri anche

video

Rai1: “L’Eredità” parla delle bocce quadre di Mondovì

«In quale gara, a Mondovì, hanno trionfato la coppia padre figlio?». La domanda di Flavio Insinna a "L'Eredità", su Rai 1, guarda allo "sport cubico" della nostra città. La risposta (azzeccata dal concorrente) non...

I mezzi storici dei Vigili del fuoco esposti per “Santa Barbara” – FOTO E...

A Cuneo, in piazza Galimberti, ieri i Vigili del Fuoco hanno celebrato la patrona Santa Barbara con dimostrazioni ed esposizione dei mezzi storici.  

Carrù, addio alla prof. Liliana Rabbia: insegnò a generazioni di studenti

È mancata, all'età di 87 anni e dopo una breve malattia, Liliana Rabbia. Professoressa in pensione, a Carrù insegnò italiano a generazioni di studenti. In tanti la ricordano con affetto in paese. Con il...

Auto fuori strada a Barolo: grave 50enne

Incidente stradale a Barolo, nella mattinata di oggi (domenica 4 dicembre). Secondo le prime informazioni, un'auto è finita fuori strada e un uomo di 50 anni è stato portato in gravi condizioni ("codice rosso")...