Peccati di Gola si avvicina

Amanti della buona tavola, lucidate forchetta e calice perché ci siamo quasi. “Peccati di Gola” approda a Mondovì dal 31 ottobre al 2 novembre.

Amanti della buona tavola, lucidate forchetta e calice perché ci siamo quasi. “Peccati di Gola” si avvicina, e punta come sempre in alto. La kermesse monregalese dedicata al cibo e al bere di qualità approda a Mondovì dal 31 ottobre al 2 novembre, abbinata nuovamente alla Fiera regionale del tartufo. Il format sarà quello collaudato lo scorso anno con la kermesse collocata su tre piazze della città: piazza della Repubblica (riservata al salato, al vino e alla birra, oltre all’area dedicata alla somministrazione), piazza Cesare Battisti (XVII Fiera regionale del tartufo con il Centro nazionale studi tartufi, somministrazione e abbinamenti con il tartufo) e piazza Maggiore sarà lo spazio dove trovare dolci, cioccolato, caffè, liquori e rappresenterà il punto di ritrovo per visite guidate e mostre.
Le attività “collaterali” sono tantissime. E fra queste ci sono le “cene peccaminose”, in tre diverse location della città di Mondovì: all’Istituto Alberghiero, alle “Cantine Bonaparte” e al ristorante stellato “Il Baluardo”. L’evento enogastronomico si terrà dal 31 ottobre al 2 novembre. Un viaggio nei templi del gusto monregalese, per conoscere e apprezzare realtà diverse accomunate dalla passione per i profumi e i sapori della buona tavola. Il territorio e suoi prodotti sono gli indiscussi protagonisti dei menu proposti, appositamente studiati dagli chef per il pubblico di “Peccati di Gola”. Si inizia giovedì 30 ottobre all’Alberghiero “Giolitti” con Giovani Sapori Monregalesi, la cena “peccaminosa” dove ai fornelli ci saranno gli allievi, giovani cuochi in erba, pronti a sorprendere i commensali con la loro abilità e professionalità.
Il menù della serata è infatti un’interpretazione dei prodotti del territorio in chiave moderna. Si prosegue venerdì 31 ottobre con “Peccar di tradizione con gusto” alle “Cantine Bonaparte” di piazza Maggiore che ospita lo chef “Ezzelino”, noto portabandiera della tradizione culinaria piemontese. Infine, domenica 2 novembre, lo chef Marc Lanteri farà gli onori di casa a “Il Baluardo” proponendo la sua celebre cucina di confine: una continua fusione tra territori, stili, tradizioni franco-piemontesi.
Le cene “peccaminose” sono su prenotazione. Per riservare il proprio posto è sufficiente telefonare al rispettivo ristorante: Istituto Alberghiero 328.2698996, “Cantine Bonaparte” 0174.553074, “Il Baluardo” 0174.330244.

Scopri anche

Il “Bue d’oro 2022” di Carrù va al governatore Alberto Cirio

Il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio riceverà la massima onorificenza carrucese del “Bue d’oro”. Nell’albo succede a Fausto Solito, Franco Guarda e Davide Biagini (vincitori 2021). Tra i premiati degli scorsi anni anche...

Garessio: Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara

Domenica 4 dicembre, in occasione della festività di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, il personale dei Vigili del fuoco volontari di Garessio, dopo la solenne Messa in onore della patrona, celebrata da...

Mondovì: cinque ditte in gara per il mega-intervento da 800 mila euro sull’Ellero

Sono cinque le imprese che parteciperanno alla gara per il mega-progetto, da 800 mila euro, di messa in sicurezza delle sponde dell’Ellero. Il progetto si avvale di un finanziamento del PNRR e riguarda il...

L’Ufficio postale dell’Altipiano chiuso per lavori dal 19 al 24 dicembre

Poste Italiane ha comunicato al Comune di Mondovì che l’Ufficio Postale di Mondovì Altipiano (Ufficio "Succursale 1" sito in Piazza Monteregale 6-B) sarà chiuso al pubblico dal giorno 19 al giorno 24 dicembre 2022...