Gli svariati lati del folk

Yavanna e Folk Messengers, due possibili interpretazioni di uno stesso genere

Se tra le giovani generazioni si sono sviluppati a macchia di leopardo fenomeni come l’elettronica e il rap, il folk è genere capace di essere trasversale e negli ultimi anni di amalgamarsi a filoni più moderni proponendosi così al pubblico sotto una molteplice varietà di vesti e colori. Nella musica internazionale, gli esempi più importanti sono forse quelli legati all’alternative rock (Beirut, Fleet Foxes o Bon Iver). Nel nostro piccolo anche la provincia è terreno fertile alla produzione di varie sfaccettature: dalle più tradizionali legate alla musica popolare e a quella occitana, a quella sorta di “new wave” che guarda invece a mondi più onirici e lontani.

il folk tradizionale de the Folk Messengers
Quella di cui fa parte Simone Bottasso, organettista già membro degli Abnoba, è una corrente di tradizione (come Lhi Balos, Mr De Rien o Lou Tapage) del genere, anche se con il progetto the Folk Messengers ne mette in luce gli aspetti transnazionali. Questo collettivo nasce sull’asse Torino/Parigi, luogo di provenienza del trombettista Camille Passeri e del chitarrista Anthony Jambon. All For One, loro primo lavoro, è un viaggio nella tradizione più classica del folk, fatto di Bourré, Polke, Valzer e Scottish. Ci si immerge sin dalla iniziale Boîte à Blicks (forse il pezzo migliore e che maggiormente rappresenta l’intero disco) in un mondo pieno di fascino che, nonostante i canoni classici di ritmiche e melodie, mostra sfumature che vanno ben al di là del genere e che echeggiano mondi anche lontani, come gli scoscesi pendii delle montagne balcaniche o le praterie dell’Ucraina fino alle piazze del Sudamerica.

il folk in chiave elettropop delle Yavanna
L’esperienza delle Yavanna è incanalata invece in tutt’altro verso. Il loro è un mondo lontano, fatto di atmosfere più rarefatte, universo fatato e ben poco reale, abitato da elfi e folletti. Là dove dimorano Ouberon e Titania, le Yavanna si servono della tradizione folk come tappeto di riferimento su cui appoggiare un tessuto ben più intrecciato e marcato fatto di pop e elettronica. A questro trio di Sommariva è servito del tempo per scrollarsi di dosso l’etichetta di “personaggi televisivi”, accidentalmente appioppato dopo la comparsata a X Factor (in una delle sue prime edizioni). Le tre sorelle Racca da quel lontano 2009 ne hanno percorsa di strada e hanno avuto anche modo di trovare un ambiente più proprio sul quale muoversi: da una parte è andata stringendosi la collaborazione con Luca Vicini (Vicio, bassista dei Subsonica) già produttore del primo singolo Che Spettacolo nel 2010, e parallelamente sono nate altre “liaison” con Lou Dalfin e il mondo speziato in salsa marsigliese impersonato da Papet J. e Moussu T (le due voci dei Massilia Sound System). Intuito Alchemico è un florilegio, talvolta un po’ barocco, talvolta più intimo, di questi due mondi e di queste due anime che le Yavanna mettono in comunione e al quale danno voce.

the Folk Messengers "All For One", 2014 autoprodotto. Traditional Folk

the Folk Messengers "All For One", 2014. Traditional Folk

Yavanna "Intuito Alchemico", 2014 Tam Tam production. Alt. Folk

Yavanna "Intuito Alchemico"

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Nel vivo la due giorni per Nini Rosso: stasera il Gomalan Brass Quintet

Si è aperta ieri sera, con buon riscontro di pubblico, la due giorni dedicata a Nini Rosso organizzata dal comune di San Michele Mondovì. Il concerto che ha inaugurato la serie di...

Mondovì invasa dalle auto d’epoca: arrivano le “Vecchie Signore” – LE FOTO

Comincia oggi, sabato 20 luglio “Mondovì e Motori”: un weekend fra auto d’epoca e Ferrari. Clicca qui per leggere tutto il programma LE IMMAGINI Leggi anche: https://www.unionemonregalese.it/2024/07/19/a-mondovi-levento-ferrari/
Diocesi di Mondovì architetto Luciano Marengo

Cambio della guardia all’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Mondovì

Nella mattinata di sabato 20 luglio, presso la sala delle Lauree del palazzo vescovile di Mondovì Piazza, il vescovo Egidio ha conferito all'arch. Luciano Marengo, fino ad ora direttore dell'Ufficio Beni Culturali della Diocesi,...
Cinque Daspo "Willy"

“Aiuto, stanno entrando in casa mia”, ma all’arrivo dei Carabinieri non c’è nessun pericolo

Urla e schiamazzi in via Vico a Mondovì Piazza nella nottata appena trascorsa, quando uno dei residenti ha cominciato a gridare aiuto, dicendo che qualcuno stava provando a entrare nella sua casa. L’episodio si...
Mondovicino Shopping Peter Pan

A Mondovicino giochi e animazioni per i bimbi a tema Peter Pan

Tra i 1º e il 14 luglio Mondovicino Shopping Center & Retail Park propone il laboratorio “L’isola che non c’è” con giochi e animazioni a tema per i più piccoli. Presso piazza Roccia (ove...