Piemonte lontano dal podio tricolore

In rappresentativa buone prove per le monregalesi Elena Vinai e Debora Nemin

La trasferta di Borgo Valsugana, città in provincia di Trento che ha ospitato il Criterium Italiano Cadetti “Kinder & Sport”, è stata agrodolce per la rappresentativa regionale Piemontese che si è piazzata al quinto posto della classifica finale dopo il quarto ottenuto nel 2013. Quest’anno la squadra si presentava senza punte (due sole infatti le medaglie al collo di atleti Piemontesi, entrambe d’argento), ma con un buon livello medio complessivo e i risultati non hanno deluso quanto preventivato alla vigilia, nonostante qualche fisiologica controprestazione. Sesto posto nella classifica maschile (227 pt), sesto in quella femminile (251 pt) e, come detto, quinto posto nella classifica combinata (478 pt) come da proiezioni della vigilia. A tenere alto l’onore dell’Atletica Mondovì, ci hanno pensato Elena Vinai impegnata a difendere i colori del Piemonte da titolare nei 300 metri con ostacoli e Debora Nemin nella staffetta veloce 4x100. Elena Vinai, dopo essersi laureata campionessa regionale poco più di due settimane fa, era alla sua prima esperienza ad una competizione di così alto livello. L’atleta, seguita da Milvio Fantoni e da Ferdinando Pace, aveva come obbiettivo il passaggio del turno, per poter entrare in una delle due finali. Elena, forse tradita dall’emozione, non ha saputo esprimersi sui suoi livelli e complice una prima fase di gara troppo lenta, non ha saputo fare meglio di 48”72 chiudendo così al terzo posto la sua seconda batteria. L’altra portacolori dell’Atletica Mondovì era Debora Nemin, impegnata a scaldare i motori nella serie extra degli 80 metri piani dove si è ben difesa chiudendo con il tempo di 10”74 viziato da una partenze ritardata della giovane di San Michele Mondovì. Nella prova di squadra con le compagne di staffetta 4x100 Anna Rosano, Martina Stanchi e Leila Fanta Kone, Debora ha saputo dare il meglio e ha contribuito in maniera determinante alla sesta piazza finale con una pregevole seconda frazione dove ha saputo sfruttare al massimo le sue lunghe leve: per loro 49”35. Il direttore tecnico dell’Atletica Mondovì, nonché responsabile del settore velocità per il Piemonte, ha commentato: «Sono soddisfatto per i risultati ottenuti dai nostri atleti e sia per l’esperienza fatta in un contesto sicuramente di alto livello. Il tutto può solamente spronare alla ricerca del miglioramento con la continua partecipazione agli allenamenti e alle gare, alla base di ogni successo sportivo».



Scopri anche

La cappella del Sacra Famiglia di Dogliani Castello è tornata all’antico splendore

Concluso il lungo e particolareggiato intervento di recupero e restauro conservativo, che ha permesso fra il resto di riportare alla luce anche le antiche colorazioni delle pareti, il Comune di Dogliani ha presentato oggi...

Trinità: all’apertura della Fiera, “Pocio d’or” in memoria di Stefano Mana

Presentazione "in grande stile", questa mattina (26 novembre) per la tradizione "Fera dij pocio e dij bigat" di Trinità. Il sindaco Ernesta Zucco, l'Amministrazione comunale, gli esponenti delle realtà associative del paese e numerosi...

“Alzati”: quattro settimane seguendo la stella, durante l’Avvento

Per vivere al meglio l’Avvento che è alle porte (inizia infatti domenica 27 novembre) ecco come declinare il tema dell’anno “Alzati, andiamo!” avendo come riferimento biblico-evangelico il momento della visita premurosa da parte di...

Domenica mercatino dell’artigianato e antiquariato in piazza Ellero

Torna il mercatino di Breo, dell’artigianato e dell’antiquariato, in piazza Ellero. L’appuntamento della quarta domenica del mese si svolgerà domenica 27 novembre mentre, a dicembre, vista la concomitanza col Natale, si sposta a lunedì...