Peccati di gola: ecco l’edizione 2014

Mondovì, capitale del buon cibo: “Peccati di Gola” torna, nei tre giorni dal 31 ottobre al 2 novembre. Ecco le novità.

Mondovì, capitale del buon cibo: “Peccati di Gola” torna, nei tre giorni dal 31 ottobre al 2 novembre, e lo fa con una ricetta che mescola ingredienti vecchi a quelli nuovi: si ripete la formula delle tre piazze, ma con l’aggiunta di cene nei ristoranti e chef in piazza. Resta il fil-rouge Breo-Piazza ma arrivano i menu di stagione. Sì alla Fiera del tartufo, ma il condimento finale è un pizzico di magia: quella delle mongolfiere, che svolazzeranno sopra la manifestazione.

CON "L'UNIONE" IL COUPON SCONTO - clicca qui

A presentare la manifestazione a giornalisti e addetti ai lavori, sabato mattina 18 ottobre, c’erano il sindaco di Mondovì, Stefano Viglione, e l’assessore Tealdi, che hanno subito puntato l’indice sulla “base” della manifestazione: prodotti e produttori. «L’obiettivo è la promozione delle vere eccellenze gastronomiche del nostro territorio – dice il sindaco –, attraverso una manifestazione ormai collaudata». I partner sono moltissimi: da quelli istituzionali, Regione, ATL e Fondazione CRC, a Ipercoop e Confartigianato che cureranno due stand per le proprie eccellenze, per finire con l’Alberghiero di Mondovì che ha assicurato la propria presenza.
La gestione generale di “Peccati di Gola” è in mano al gruppo “Intolleranza zero” (che si era già occupata di PdG 2013 e Celià), mentre organizzazione e logistica sono nelle mani della “Fly Eventi”, una ditta specializzata che si  occupa proprio di rassegne di questo tipo. La formula di “Peccati di Gola” 2014 ormai era nota: un unico biglietto (che include tre degustazioni) ma tre siti diversi, ognuno con le sue specialità.

IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE - con tutti i dettagli

Non ritorna invece il “GustiBus”, il pullman del gusto con la cucina attrezzata che lo scorso anno aveva caratterizzato la manifestazione: «Purtroppo il progetto del “GustiBus”, di per sé interessantissimo, non è sostenibile – ha confermato Dotta –: il mezzo richiede un investimento troppo grande. Un peccato: ora è allestito, ma inutilizzato».



Scopri anche

Cigliè: dipendente comunale “a tutto campo”, Susanna Cavarero va in pensione

Dopo 41 anni e 10 mesi di lavoro, va in pensione Susanna Cavarero, classe 1960, memoria storica e dipendente “a tutto campo” del Comune di Cigliè per tanti anni. Conclusi gli studi da ragioniera...

Il nuovo supermercato a Carrù non apre ancora, ecco perchè

Slitta la data di apertura del nuovo supermercato a Carrù. I lavori per la conversione dell’ex stabilimento Every, in viale Vittorio Veneto 75, nel punto vendita della catena “Dpiù” sono stati avviati la scorsa...

Lavori al ponte del cotonificio di Clavesana: «Riaprite quello degli impianti sportivi»

I lavori probabilmente in partenza nelle prossime settimane sul ponte dell’ex cotonificio, a Clavesana, preoccupano i residenti di borgata Gerino e delle frazioni vicine, che rischierebbero di rimanere “tagliati fuori” dal paese. L’altra via...

Quando il muro vandalizzato si trasforma in opera d’arte

Venerdì, sabato e domenica, Ceva è stata protagonista di un bellissimo evento artistico volto ad abbellire la città coinvolgendo i ragazzi delle sue Scuole. Due tra i più noti “street artist” della scena milanese,...