Calciatore professionista del Mali è fra i profughi di Mondovì

Gioca a calcio da quando aveva cinque anni. In Mali era un professionista, ha giocato in Campionato e nella nazionale. Qua è un profugo, uno di quelli ospitati a Breo. Una storia incredibile.

Non chiede soldi facili, non chiede carità. Chiede un pallone, come quello che ha avuto sui piedi per gli ultimi sei anni, e un prato verde: «Su cui dimostrare quello che so fare». Si chiama Michel, 18 anni, viene dal Mali. Là era un giocatore professionista: poi la guerra gli ha spaccato la vita, è scappato come tutti i “migranti”. Ora è a Mondovì, è uno dei profughi alloggiati a Breo. Una storia tragica e meravigliosa allo stesso tempo… in cerca di un epilogo.
Si chiama Michel Ousman, classe 1996. Per noi è “un clandestino”, uno di quelli che “vengono qua a portarci via il lavoro”. Quale lavoro aveva, in Africa? La risposta è sorprendente: «Ero un calciatore professionista, giocavo nel Jeanne D’Arc FC di Bamako». Gioca a calcio da quando aveva cinque anni, negli ultimi sei lo faceva di lavoro: ha giocato in Campionato e, dice, anche nella Nazionale. E pensare che il suo connazionale Samba Diakité, astro nascente del football di Mali, è finito addirittura sotto la lente del Milan. A Michel invece è toccato un barcone e il Mediterraneo. E ora qua lo chiamano solo “clandestino”. «Avevo dei fratelli e delle sorelle. Uno di loro è morto, i soldati gli hanno sparato e l’hanno ammazzato». E poi? «Io sono scappato verso la Nigeria a fine 2013, ci sono rimasto un mese e poi sono fuggito in Libia. Ma ho scoperto che lì, sei hai la pelle nera, ti ammazzano appena ti prendono». Così si è imbarcato sui gommoni della disperazione, fino all’Italia. Mentre me lo racconta, mi porge una lettera scritta in italiano (lui parla francese e inglese): «Me la sono fatta scrivere da una persona che lavorava nei centri di accoglienza quando sono sbarcato – dice –: lì c’è scritto che ero un calciatore e che tutto ciò che chiedo è di farmi tornare sul campo da gioco».

Sarà possibile organizzare un incontro con la Virtus Mondovì?

Articcolo completo sull'Unione del 22 ottobre

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

Briaglia: il candidato di “Briaglia Attiva” sarà Giacomo Miceli, vicesindaco uscente

Il gruppo "Briaglia Attiva", che aveva confermato la sua presenza alle elezioni amministrative, ha espresso il candidato sindaco: sarà Giacomo Miceli, vicesindaco dell'attuale Amministrazione di Dario Filippi. Sarà dunque lui a affrontare...

La maggioranza perde i pezzi a Saliceto: «Terremoto in Consiglio comunale, altre tre dimissioni»

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Sono notizie delle ultime ore le dimissioni a Saliceto dei consiglieri comunali di maggioranza Monica Garello, Elisa Core e Edoardo Ferro; così, alla lista dei dimissionari, nella quale figurano già i nomi...

Elezioni comunali a Rocca de’ Baldi: Alfonso Porfido si candida a sindaco

In vista delle prossime elezioni comunali di giugno, si "scalda" l'atmosfera a Rocca de' Baldi. Il primo candidato sindaco ad uscire allo scoperto è Alfonso Porfido, ex consigliere di minoranza dimissionario nel 2021 (faceva...

Frabosa Sottana: Domenica 28 aprile torna la “Fera ‘d San Giors”

Domenica 28 aprile torna il classico appuntamento con la “Fera ‘d San Giors” di Frabosa Sottana, che darà avvio alle manifestazioni fieristiche sul territorio dell’Unione montana del Mondolè. Si sta delineando un...
Assistenza Folletto Bimby Mondovì

Assistenza autorizzata Vorwerk Folletto e Bimby a Cuneo & Mondovì solo da Nuova Caper

Nuova Caper è l'unico centro di assistenza autorizzata Vorwerk - Folletto e Bimby per le zone di Mondovì e Cuneo. Con oltre ventitré anni di esperienza sul territorio, si può contare sulla professionalità e...