Nuova TAC e buone notizie per l’Ospedale di Ceva

Il sindaco Vizio: «Grazie alla Direzione Asl per l’impegno»

Tempo di buone notizie e novità all’Ospedale di Ceva. Dopo l’inaugurazione della nuova Tac avvenuta giovedì scorso, nei prossimi giorni con un investimento di 50 mila euro sarà possibile digitalizzare le immagini del mammografo analogico in dotazione attualmente a Ceva in modo da mettere in rete e leggere contestualmente i risultati a Savigliano, Mondovì e Torino, per un servizio in più per le pazienti.
Inoltre a seguito di un trasferimento di attrezzature del “Santa Croce” che erano presenti a Borgo San Dalmazzo e Caraglio, a Ceva arriverà un “telecomandato” ovvero una apparecchiatura che si utilizza in ambito radiologico che andrà a sostituire quella presente ormai obsoleta.
Sta inoltre partendo in questi giorni, dopo la parte di programmazione, la fase operativa della “Day Surgery” (la Day Surgery ovveo “chirurgia di giorno” ha un ricovero che non prevede pernottamento, per interventi chirurgici che non necessitano di osservazione post-operatoria superiore alle 12 ore).
“Ceva – spiegano dall’Asl Cuneo 1 – come Ospedale territoriale sarà, con Mondovì, un polo ospedaliero per gli interventi di minore entità. Una lista unica di questo tipo di interventi va a incrementare il numero di operazioni di questo genere all’Ospedale di Ceva aumentandone quindi l’operatività”.
Il direttore generale dell’Asl Cuneo 1, Gianni Bonelli: “In attesa del documento di programmazione regionale sulla revisione della rete ospedaliera, il presidio di Ceva mantiene le posizioni, con un leggero incremento dei passaggi di Pronto soccorso e una riorganizzazione dell’attività chirurgica che orienta Ceva verso la Day surgery”. E ancora: “Un momento atteso da tempo e da molto quello di una nuova Tac; un investimento che testimonia l’interesse che manteniamo per l’Ospedale. La nuova apparecchiatura è una Philips multistrato, a 16 banchi, del costo di 885 mila euro, che saranno corrisposti dall’Asl in 5 canoni annuali di 177 mila euro”.
“La Tac – spiega Augusto Scarrone, direttore della Radiologia di Mondovì-Ceva e del Dipartimento di Diagnostica per Immagini della CN1 – ci consente di allinearci alle altre macchine esistenti sul territorio. La vecchia apparecchiatura non era più in linea con certi standard operativi. Oggi possiamo disporre di un livello qualitativo pari a quello delle altre Tac. Non di secondo piano, la componente informatica: oggi si possono ricostruire le immagini in pochi secondi, in un paio di minuti si può disporre di un esame intero e compiere un’attenta valutazione della metabolizzazione del mezzo di contrasto dalle varie parti del corpo. Infine, la comunicazione. Il trasferimento delle immagini è importante nella logica della rete ospedaliera; disporre di un archivio permette il confronto tra esami”.
Presente alla cerimonia di inaugurazione della Tac, il sindaco di Ceva, Alfredo Vizio: “I problemi ci sono ed è compito di tutti contribuire a risolverli. Per la Tac c’è stato un movimento che ha coinvolto i sindaci, il Co.Di.Ce. e gli stessi cittadini. Ottenere un servizio di questo livello in un periodo di risorse scarse è importante e ringraziamo la Direzione generale dell’Asl per l’impegno”.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Monastero di Vasco, anziano trovato deceduto in casa

Un uomo di 85 anni è stato trovato privo di vita all'interno della propria abitazione nella mattinata di oggi, venerdì 23 febbraio a Monastero di Vasco. L’allarme è scattato in località Malborgo da una...

Carrù, la Settimana Arcobaleno “stravolge” e colora le Scuole

di Giulia, Maja, Mattia, Iris e Simone* Alla Scuola secondaria di Carrù si è svolta, dal 5 al 9 febbraio, una settimana “alternativa”, variopinta e allegra: la “Settimana Arcobaleno”. In questi giorni gli alunni hanno...

“Pregare oggi. Una sfida da vincere”. Primo incontro di Quaresima

Avviato, in città, l’itinerario di Quaresima incentrato sulla preghiera da riscoprire, guardando al Giubileo del 2025, sorretti dall’incontro coinvolgente col Signore: giovedì sera infatti, presso la parrocchia del Ferrone, ci si è posti in...

Siccità, l’allarme di Coldiretti: «La portata del Po dimezzata, quinto gennaio più caldo dal...

L’inizio d’anno bollente con una temperatura superiore di 1,6 gradi rispetto alla media storica aggrava la siccità nelle campagne e manda la natura in tilt. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulle...
libro cura dono volontariato

“La cura del dono”: un libro donato a sua volta per sostenere le Associazioni...

È in distribuzione nelle librerie e presso alcune Associazioni di volontariato di Mondovì, il libro “La cura del dono”, scritto dalla 4ª A del Liceo Classico di Mondovì, edito da “Gli Spigolatori” e illustrato...