Dogliani: Chionetti non sarà presidente del Sacra Famiglia

Salta l'accordo con il sindaco Paruzzo: troppo distanti le due parti.

Alla fine l’accordo non c’è stato: Nicola Chionetti non sarà presidente della Fondazione "Sacra Famiglia" di Dogliani. I contrasti tra il sindaco Paruzzo e l’ex primo cittadinio si sono rivelati troppo forti per poter arrivare ad un’intesa. «Ritengo, mio malgrado, di non poter accettare un "sì" se rimane legato alle condizioni poste dal suo Gruppo» ha scritto Paruzzo, riferendosi al documento che "Dogliani Insieme" aveva presentato al sindaco, relativamente ad alcune proposte legate ad Unione dei Comuni e abbassamento delle tasse. Temi che Chionetti, insieme alla sanità, avrebbe voluto ridiscutere, ma che sono stati percepiti come vere e proprie condizioni. E così, dopo un tira e molla durato giorni, tutto si è chiuso con un nulla di fatto. «È errato parlare di condizioni – è la posizione di Chionetti –. Il mio era un chiaro "sì" e l’ultima parola spettava al sindaco, il quale evidentemente ha cambiato idea. Peccato, perché si rischia di trasformare una questione seria d’incontro nell’ennesimo scontro tra le parti». Ed oggettivamente così è stato. Perché, al di là della questione "presidenza", ora l’ennesima querelle Paruzzo-Chionetti si sposta sui conti dell’Ospedale, su quanto fatto dall’uno e quanto non fatto dall’altro. Insomma, si auspicava che questa fatidica "ascia di guerra" potesse essere sotterrata. Così non è stato.