Indagati i vertici della Fondazione CRC

Frode fiscale, appropriazione indebita e ostacolo all’attività di vigilanza: sono le ipotesi di reato, pesantissime, che la Procura contesta ai vertici della Fondazione CRC.

Frode fiscale, appropriazione indebita e ostacolo all’attività di vigilanza: sono queste le ipotesi di reato, pesantissime, che la Procura di Cuneo contesta ai vertici della Fondazione CRC, la più grossa “cassa” della provincia. Una notizia bomba che ha travolto il mondo della finanza locale quando, martedì, è esplosa sulle colonne dei quotidiani nazionali. È finito indagato l’intero Consiglio di Amministrazione, o meglio quello che era in carica fino a qualche mese fa: il presidente Ezio Falco, i vice Antonio Degiacomi e Guido Bessone, i consiglieri Silvano Curetti (di Mondovì, come Bessone), Giacomo Oddero e Giovanna Tealdi e l’ex Pierfranco Risoli, che si è dimesso lo scorso aprile dopo essere stato nominato vicepresidente della BRE. Indagato anche il segretario generale Fulvio Molinengo, mentre è invece sarebbe fuori dall’inchiesta Sergio Giraudo, subentrato a Risoli. L’indagine risalirebbe dunque a molti mesi addietro, ma i diretti interessati lo hanno scoperto solo a ottobre. Silenzio di tomba dal mondo della politica: la notizia ha una portata enorme, ma le reazioni praticamente non ci sono. Il fascicolo è in mano al sostituto procuratore Chiara Canepa, ma i dettagli sono coperti dal riserbo più totale: non si conoscono i fatti specifici a cui si riferiscono le imputazioni, né se queste riguardano tutti i membri del Cda o solo qualcuno. Gli avvocati difensori sono Paolo Adriano di Mondovì e Stefano Campanello di Alba, per i consiglieri, e l’avvocato Mittone di Torino per il presidente Falco. Viene spontaneo collegare l’indagine alla “bufera” esplosa anni fa: il conflitto interno esploso tra il CDA precedente e l’allora presidente della Bre, Piero Bertolotto. Quella spaccatura interna generò un polverone che portò Bertolotto a fare un esposto alla Questura di Cuneo in cui denunciava i rapporti tra i vertici della Fondazione, a suo dire illeciti e non conformi alla natura della CRC. Seguirono due interrogazioni parlamentari, una vertenza civile e una serie di pubblicazioni sfociate in un libro (“Le mani sulla banca” scritto da Carlo Benigni). Non è detto che l’indagine di oggi sia collegata ai fatti di allora: i nomi sono diversi e i fatti non si conoscono. Ma gli stessi indagati non lo escludono: «È possibile che riguardino le questioni alla base delle polemiche di stampa che hanno accompagnato, a partire dal 2010, tutti i rinnovi delle cariche di vertice del Gruppo UBI – commentano, in un comunicato stampa –, della Banca Regionale Europea e della stessa Fondazione. I consiglieri e il direttore hanno tempestivamente informato gli organi della Fondazione e quelli di vigilanza e controllo, sia interni che esterni. Per quanto ad oggi noto, non è emerso alcun elemento nuovo rispetto a quelli già acquisiti dagli organi di vigilanza, i quali hanno sempre confermato, per quanto di loro competenza, il corretto operato degli organi di gestione della Fondazione. La Fondazione assicura la massima collaborazione con le autorità inquirenti, al fine della tutela del proprio buon funzionamento e reputazione». In ogni caso, è la prima volta che si viene a conoscenza di un’indagine della Procura sulla Fondazione. Ed è certo che siamo solo all’inizio di una storia che farà discutere tantissimo.

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Ceva dà l’addio a Pietro Contegiacomo

Ceva dice addio a Pietro Contegiacomo, 69 anni, scomparso ieri sera, giovedì 13 giugno, in seguito ad una malattia. Personaggio carismatico, curioso e molto conosciuto, si era distinto per le molteplici attività intraprese nella...

Giugno insieme: gli eventi dell’estate della Pro loco di Pianfei

La Pro loco di Pianfei ha annunciato il calendario degli eventi che tradizionalmente aprono l’estate. Il “Giugno insieme” prevede appuntamenti per tutte le settimane del mese (tutto il programma è previsto nell’area presso gli...

Villanova. Venerdì sera il gran finale del Palio dei Rioni 2024: chi sarà il...

Si è conclusa ieri sera la parte agonistica del Palio dei Rioni di Villanova, che ha visto le dodici frazioni sfidarsi in un percorso con la pallina, il cui obiettivo era comporre il maggior...

Crollo “Gmi”: in liquidazione l’azienda che gestiva numerose mense scolastiche

Brutta tegola, in questi giorni, per numerosi Comuni del Cuneese e non solo, alle prese con il crollo della “Gmi Servizi Srl”, importante azienda della ristorazione con sede operativa ad Ivrea, che gestiva le...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...