Nel 2015 la messa in sicurezza del vecchio Teatro

Il vecchio Teatro Sociale è un gioiello lasciato all’abbandono, un tesoro ormai ridotto in rovina. Oggi qualcuno ne sognerebbe addirittura un recupero e riutilizzo.

Chissà quanti monregalesi non sanno neppure che esiste, quel teatro. Invece c’è: sta lì, quasi a metà di via delle Scuole, ed è chiuso da decenni. Il vecchio Teatro Sociale è un gioiello lasciato all’abbandono, un tesoro ormai ridotto in rovina. Oggi qualcuno ne sognerebbe addirittura un recupero e riutilizzo, ma è un’ipotesi confinata nel campo delle fantasie. Il Comune però ha intenzione almeno di metterlo in sicurezza.
La foto che pubblichiamo qua (e che risale a circa 20 anni fa) dà solo un’idea di com’era il Teatro Sociale ai tempi del suo massimo splendore. Un teatro “all’italiana”, con la pianta a zoccolo di cavallo e i palchi a balconcino coperti dalle tende di velluto rosso. Che significa “metterlo in sicurezza”? «Chiariamo subito una cosa – precisa l’assessore Enrico Rosso –: il Teatro non è a rischio crollo. Non stiamo dicendo che è una struttura che sta per… andare giù. Ma è un edificio storico che ha bisogno di interventi che prevengano danni futuri, magari gravi. Per esempio, bisogna verificare le condizioni del soffitto e del tetto, per capire se c’è rischio di infiltrazioni per le piogge».
Esiste già un progetto preliminare, che comprende anche la messa in sicurezza di un altro angolo sconosciuto di Mondovì che si trova praticamente nello stesso edificio: la prima Caserma dei Carabinieri, dell’epoca del Regno, che si insediarono a Mondovì due secoli or sono. «Alcuni mesi fa abbiamo fatto un sopralluogo nel Teatro – continua Rosso –, con l’ausilio di un funzionario della Soprintendenza regionale, per verificare le condizioni generiche dello stabile. È necessario svolgerne uno più approfondito e lo faremo prossimamente, il sindaco ha contattato la Soprintendenza proprio nei giorni scorsi». Non è un recupero, certo, ma è già qualcosa. Si farà? Rosso: «Il problema è sempre lo stesso: i vincoli che bloccano i fondi. Se non si frapporrà nessun ostacolo… si farà».

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Come gestire i fallimenti delle banche: da Bruxelles, il libro di Samuele Crosetti

A soli 31 anni, Samuele Crosetti è già un nome di riferimento in campo internazionale, in materia di regolamentazione bancaria e stabilità finanziaria. Nato e cresciuto a Bastia Mondovì, dopo essersi brillantemente laureato alla...

Imprevisto nei lavori alle condotte a San Giovanni: si apre un giunto, acqua in...

Lieve imprevisto, per fortuna risolto in tempi rapidi, durante i lavori alle condutture dell'acqua che sono in corso in queste ore (mercoledì 29 maggio) a San Giovanni Govoni ed eseguiti da Mondo Acqua. Si...

Vertice a Mondovì con Anas e ARPA per il terzo lotto della tangenziale

È in programma oggi, mercoledì 29 maggio, a Mondovì, un vertice fra Comune, Anas e ARPA Piemonte sul terzo lotto della tangenziale di Mondovì. Una riunione propedeutica all'appaltabilità dell'opera, attesa da vent'anni. Il terzo...

Bocce Quadre: Campionato a Piazza, il talk show a Mondovicino

C’è una novità nell’orizzonte degli eventi delle Bocce Quadre: il talk show “ParalleleBipedi a confronto”, che quest’anno giungerà alla sua terza edizione, non si terrà nella cornice di piazza Maggiore ma a Mondovicino. L’evento...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...