L’inventore degli ovetti Kinder all’Alberghiero

Una visita d’eccezione, con l’uomo che ha avuto una delle idee più geniali della storia dei dolciumi in Italia: William Salice, l’inventore dell’ovetto “Kinder”, ha incontrato gli alunni dell’Alberghiero.

Una visita d’eccezione, con l’uomo che ha avuto una delle idee più geniali della storia dei dolciumi in Italia: William Salice, l’inventore dell’ovetto “Kinder”, ha incontrato gli alunni dell’Alberghiero. L’ex manager della “Ferrero” di Alba oggi presiede la Fondazione “Color Your Life”, che si occupa di progetti per ragazzi. L’incontro si è svolto venerdì 21 novembre, presso l’Istituto “Giolitti” di Piazza. Erano presenti prof e dirigenti dei vari Istituti di Mondovì, per ascoltare l’uomo che 40 anni fa metteva in commercio quell’ovetto di cioccolato con sorpresa che ha quasi fatto storia a sé, nell’industria dolciaria più famosa del Piemonte. Sorprese che andavano montate e collezionate, pensate apposta per avvicinare bimbi e genitori. Oggi William Salice è il presidente di una Fondazione no-profit, la Color Your Life, che promuove bandi rivolti agli allievi del terzo anno degli Istituti superiori. Operando a livello nazionale ed internazionale, intende accompagnare i giovani nel cammino della vita. La Fondazione ha una precisa missione: aiutare i giovani a conoscere se stessi, a valorizzare i propri talenti in campo artistico, scientifico e dei mestieri, dando valore all’impegno e all’azione dei professori e dei dirigenti scolastici, offrendo ai giovani cultura e conoscenza per sviluppare in loro una coscienza libera per essere bravi cittadini e leader di domani. I vincitori partecipano gratuitamente a un Campus estivo (COLORcampus) di 10 giorni a Loano, in Liguria dove i giovani sono chiamati giorno dopo giorno a misurarsi direttamente con le proprie capacità e i propri sogni, a confronto con personaggi di spicco e protagonisti affermati, migliorando la conoscenza della lingua inglese con ‘lezioni’ quotidiane con docenti di madrelingua. A Mondovì, Salice ha presentato gli obiettivi della Fondazione che ha creato, illustrando i bandi e distribuendo materiale divulgativo agli alunni presenti ed ai professori e dirigenti che lo proporranno agli allievi dei propri Istituti. Nella presentazione è stato supportato da tre allievi che hanno beneficiato negli anni precedenti della vacanza studio: «Ragazzi, non perdete l’occasione di vivere l’esperienza del Colorcampus. Mettetevi alla prova!»: con questo invito si è conclusa la presentazione.

Scopri anche

Lartigue: gli scatti del “fotografo della Belle Époque” in mostra a Piozzo

Il sogno diventerà realtà. Come già annunciato nei primi mesi del 2021, ormai da tempo l’Amministrazione comunale di Piozzo si sta muovendo per l’organizzazione di un evento turistico su larga scala, dedicato al fotografo...

Il ritorno dei “babi cru”: riscoperta un’antica varietà di pere, ormai dimenticata

“Carù, pais di babi cru”. Perché, praticamente da sempre, i cittadini di Carrù sono chiamati “babi cru”? Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, i rospi (“babi”, in dialetto), non c’entrano nulla. Con il...

Mondovì, un piano per i negozi sfitti: “comodato gratuito temporaneo” per favorire l’apertura di...

Un censimento dei negozi sfitti e un incontro a tre fronti, coi proprietari e le agenzie immobiliari. Ecco uno dei passi che il Comune metterà in atto nel “piano per il rilancio del commercio”...

Neve in serata: domani “allerta gialla” per ARPA su Monregalese e Cebano

Dopo le nevicate dello scorso fine settimana, torna la neve sul Monregalese e sul Cebano. La neve è attesa per la notte fra giovedì 8 e venerdì 9 dicembre. ARPA Piemonte ha diramato lo...