Il successo merita qualche compromesso

All’Isola Condorito arriva il “pUTAN cLUB” firmato da François Cambuzat. Le Yavanna chiudono la loro carriera con due live a Bra e Torino

Chi sarebbe disposto a compromettere sè stesso e un proprio disco per guadagnarsi una carriera di successi? Un artista musicale si trova per strada durante la propria carriera questo dilemma, e ci deve fare i conti. C’è poi chi, come la maggior parte degli artisti di questa settimana, che si trova a fare altri tipi di scelte, e il fil rouge di questo numero è dedicato a loro.
In provincia si apre con il jazz de I Baccanali che portano a Mondovì Massimo Celsi e Michele Lazzarini; per restare nel genere l’Enoteca di Palazzo Mentone a Cherasco la cantante Liliana Fantini venerdì presenta il nuovo album Libellula. Per la musica “di confine” giovedì all’Isola Condorito arriva un personaggio a dir poco “sovversivo”: il francese François Cambuzat (già Enfance Rouge) creando il Putan Club si lanciava in un’esperienza artistica basata sul rifiuto totale dell’industria musicale a favore dei concerti live, vissuti, unici e soprattutto irripetibili; dal pianoforte alla chitarra, dal respiro al rumore, così come dal verso scritto alla parola urlata, il Putan Club rivendica un’azione bakuniniana nella musica. A Bra, le Yavanna in un insolito e nuovo spettacolo (due date in tutto) dedicato al tema della Morte daranno addio alla scena, chiudendo di fatto l’esperienza della band con cui sono arrivate anche al grande schermo, per intraprendere nel 2015 nuove carriere e percorsi artistici. Venerdì parte dal Club Dada la tre giorni de La Tresca con il trio Sun Fire & Desire (le qualità più evidenti sono bellezza, talento, applicazione e passione, distribuite armonicamente in egual misura), mentre a Mondovì si recupera il live perso di Joe Valeriano (La Grange) e si presenta il nuovo progetto beat anni ‘60 de Gli Invisibili (Rock Buddha). Sabato il Boglione di Bra porta in “Arena” il torinese Mao con la Ukulele Turin Orchestra, mentre al Condorito ci sono Indianizer, Flying Disk e Le Note che Non Vuoi.
La settimana del capoluogo vedrà invece una prima assoluta giovedì all’Hiroshima Mon Amour (dove poi venerdì arrivano Marta Sui Tubi): i due gruppi pordenonesi Tre Allegri Ragazzi Morti e Sick Tamburo (ex Prozac+) rappresentano 30 anni di punk rock del Nord-Est. I Sick Rose (venerdì allo sPAZIO 211) sono tra le più longeve e attive formazioni italiane di garage rock, uno dei nomi più influenti nell’ambito della scena sixties revival. Beatrice Antolini ondeggia tra una voce jazzata e la ricerca di un pop sbarazzino; la cantautrice marchigiana sarà al Blah Blah sabato, stessa sera in cui il Folk Club porterà sul palco Lollo Meier, considerato unanimemente fra i più importanti chitarristi manouche eredi dello spirito di Django Reinhardt. La settimana ripartirà poi il 16 dicembre (dal Teatro Colosseo) con Mike McCoy a guidare i Voices United, gospel formato da pastori, predicatori, musicisti ed evangelisti provenienti da varie chiese dell’area metropolitana di Washington.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

San Michele: rinvio per la corsa Just the woman i am

La corsa solidale "Just the woman i am" prevista per questo weekend a San Michele è stata rinviata al 10 marzo a causa del maltempo. La ricerca universitaria sul cancro si promuove anche attraverso lo...

Dopo la neve la pioggia sulle nostre piste da sci

La settimana era iniziata alla grande, con una fitta nevicata che aveva portato oltre un metro di neve sulle nostre montagne. Una boccata d'ossigeno che ha permesso a tutte le nostre stazioni sciistiche di...

Attenzione alle truffe: cercano di introdursi nelle case, a Morozzo e Margarita

Allarme tra Margarita e Morozzo. In queste ore, i cittadini stanno segnalando la presenza di un'auto stationwagon di colore scuro, con a bordo due persone, che tentano di introdursi nelle abitazioni con la scusa...

Avis Dogliani: Mario Reviglio premiato per le 75 donazioni di sangue

Domenica 25 febbraio, la sala polifunzionale di via Chabat ha ospitato la 59ª assemblea annuale dei donatori di sangue dell’Avis di Dogliani. La mattinata si è aperta con le relazioni del presidente Roberto Gabetti...