Per la Sanofi Aventis si muove il Governo

In alta Val Tanaro anche il segretario generale Filctem Cgil Miceli – A Roma con E. Costa

Riflettori puntati sulla vicenda dello stabilimento “Sanofi” di Garessio a cui tocca fare i conti con la concorrenza del mercato asiatico e un calo della produzione che nell’ultimo anno ha raggiunto il 40%. L’azienda si è impegnata a cercare nuovi partner, con cui creare una possibile joint venture ma senza escludere l’ipotesi della vendita. Intanto, dopo gli incontri che, nelle ultime settimane, hanno riunito a Garessio massimi vertici aziendali, segreterie nazionali e provinciali, sindaci e amministratori della valle, rappresentanti della Provincia e della Regione e l’on. Costa, giovedì 4 dicembre la questione è arrivata dritta al tavolo del Ministero della Salute. «Grazie alla disponibilità del viceministro della Giustizia, Enrico Costa – spiega il sindaco di Garessio, Sergio Di Steffano – è stato organizzato celermente l’incontro a Roma. Insieme al presidente dell’Unione montana Alta Val Tanaro, Luciano Sciandra, e al presidente della Commissione lavoro di Garessio, Emiliano Sappa, abbiamo portato la questione all’attenzione del ministro Lorenzin che si è impegnata a seguire la vicenda e anche la fase di ricerca avviata dalla multinazionale verso nuovi partner. Un passo significativo. Rimarremo in contatto e non è escluso che, a gennaio, il ministro possa venire a Garessio». «L’auspicio – aggiunge l’on. Costa - è che l’incontro possa contribuire a inquadrare le problematiche di Garessio nell’ambito di una strategia industriale che coinvolga anche gli altri cinque stabilimenti Sanofi in Italia. Il ministro Lorenzin ha assicurato la disponibilità a prendere contatto con i vertici dell’azienda. L’apporto delle Istituzioni resta fondamentale». E venerdì 5 dicembre è arrivato a Garessio anche il segretario generale nazionale Filctem Cgil Emilio Miceli insieme ai segretari generale Piemonte Elena Palumbo, generale provinciale Gaspare Palermo, provinciale Gino Vennettillo, generale della Camera del lavoro di Cuneo Marco Ricciardi e al presidente del Consiglio direttivo Filctem Cgil Cuneo Valter Biale. La delegazione, poi riunita nella “Casa dell’Amicizia” per l’elezione del direttivo provinciale, è stata accolta da sindaci e amministratori nella sala consiliare di Garessio. «La vicenda – ha detto Miceli – è comune a quelle delle tante aree del Centro nord che, causa la concorrenza dei Paesi asiatici, hanno perso una buona percentuale della produzione degli “intermedi”. Ma quando la crisi investe piccole comunità, quale Garessio, il problema diventa ancora più grande, ricadendo su un territorio che rischia di perdere il proprio futuro». «Vanno coinvolti tutti i livelli istituzionali, il Governo con i mezzi a disposizione potrà far valere il suo peso, e pure Confindustria affinché l’appello alla salvaguardia dei posti di lavoro sia corale – ha continuato –. Noi faremo la nostra parte: contatterò personalmente l’azienda. Entro gennaio andrà fatto il punto con tutte le realtà che si stanno occupando della questione». «La Valle Tanaro ha già perso troppo in termini di occupazione – ha concluso Ricciardi –. Vent’anni fa Cgil, Cisl e Uil proposero una vertenza sullo sviluppo del territorio, ma oggi ancora molto resta da fare. Senza dimenticare le carenze infrastrutturali: tempo fa proponemmo di utilizzare la ferrovia anche per il trasporto merci, ma oggi la Ceva-Ormea è chiusa». Prossimo incontro tra azienda e sindacati è fissato per il 17 dicembre. «Bisogna intervenire prima che la crisi aziendale comporti ricadute occupazionali troppo pesanti sul territorio», dice la senatrice Manassero in un’interrogazione presentata ai ministri dello Sviluppo economico e della Sanità «Ritengo legittima la preoccupazione della proprietà di fronte a una forte perdita dei volumi di produzione e al calo del fatturato. Tuttavia qualsiasi ipotesi di ristrutturazione non può prescindere dal mantenimento del sito produttivo, innovativo e profondamente radicato nella storia industriale della Val Tanaro».

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

“Raid” sulle portiere: decine di auto rigate a Mondovì

Decine di auto rigate a Mondovì, in una serie di zone diverse della città: il piazzale dell'Istituto "Cigna", via Durando, via Alba, largo XXIX Aprile, a Carassone. E l'ultima, nel pomeriggio di martedì 21...

Maltempo a Garessio, torrente esondato sulla Provinciale

Violento nubifragio nel pomeriggio odierno su Garessio. Le squadre dei Vigili del fuoco locali sono intervenuti in regione Cascinotto per un torrente esondato nei pressi della Provinciale 178, la strada del colle di Casotto....

Fondo scivoloso: di nuovo rinviata la passeggiata “Esplorando Cigliè”

Il Comune e la Pro loco di Cigliè si vedono nuovamente costretti a rinviare l’evento “Esplorando Cigliè, alla scoperta di nuovi sentieri”, previsto inizialmente per i primi giorni di maggio, poi spostato a domenica...

Energia green: “Cer Concerti” e maxi cantiere della Bealera Maestra su Rai News

Nuova ribalta nazionale, venerdì 17 e sabato 18 maggio, per il progetto “Cer Concerti”, che ha dato vita, poco più di un mese fa, a 8 nuove Comunità energetiche da cabina primaria, coinvolgendo 25...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...