Imu sui terreni agricoli: Vicoforte “beffato” per tre metri

Il Comune scrive all’Istat e spera in una correzione del dato

A far discutere, e non solo a Vicoforte, è il Decreto ministeriale del 28 novembre, firmato dai ministri dell’Economia e delle Finanze, delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dell’Interno. Il decreto stabilisce l’applicazione dell’Imu sui terreni agricoli di tutto il territorio nazionale, ad esclusione della provincia di Bolzano (che applica un’imposta differente). Saranno esenti dal pagamento i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali e i territori dati in affitto o in comodato d’uso agli stessi. Inoltre, si legge sul decreto, “sono esenti dall’imposta municipale propria i terreni agricoli dei Comuni ubicati a un’altitudine di 601 metri e oltre, individuati sulla base dell’elenco dei Comuni italiani pubblicato sul sito dell’Istat.”. I Comuni monregalesi colpiti sono molti e già il primo cittadino di Monastero Giuseppe Zarcone ha lanciato l’idea di “intraprendere una battaglia” contro la norma, magari facendo ricorso al Tar. A Vicoforte però, oltre al danno, c’è anche la sensazione di essere “beffati”. L’elenco elaborato dall’Istat, infatti, assegna a Vicoforte un’altitudine di 598 metri.: insomma, si pagherà l’Imu per appena tre metri di altitudine. «È un dato – spiega la dott.ssa Lorella Masoero, commissario prefettizio – che dovrà essere discusso con l’Istat e con il Ministero». Già è stata predisposta, in questi giorni, una lettera da inviare all’Istituto di ricerca. La speranza? Un ricalcolo del livello altimetrico, anche perché pare che da altri dati risulterebbe leggermente maggiore. «Il taglio dei trasferimenti (effettuato dallo Stato, in base alla previsione di incasso, ndr) – continua il commissario – è comunque incongruo rispetto al gettito sull’Imu. A Vicoforte si parla di cinquantaseimila euro: se questi soldi non dovessero arrivare ci troveremmo davanti un’ulteriore complicazione al bilancio. I cittadini pagano molte tasse e non si può continuare a tagliare sui servizi». 

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

Francesca Fagnani, Gerry Scotti e gli altri: gli ospiti della 2ª giornata del Festival...

Dopo l'ottimo successo di pubblico della giornata inaugurale (venerdì 24 maggio) domani, sabato 25 maggio, si entra nel vivo del "Festival della tv" di Dogliani, con un intenso programma e tanti ospiti di caratura...

Dogliani, il primo giorno del Festival della TV – IL FOTORACCONTO

Prende il via il Festival della TV a Dogliani. Primo bagno di folla, con selfie e autografi, per le star di “Cortesie per gli ospiti” di Real Time con Csaba Dalla Zorza, Tommaso Zorzi,...

Mondovì Music Festival: Enrico Ruggeri, Cristina D’Avena, Ernia, Sarah Toscano e tanti altri!

Estate 2024, a Mondovì si balla a tutto volume. Non bastavano gli artisti già annunciati, come Tony Effe e Mida, super big per i giovanissimi. Non bastava il Teenage Dream Party. Arrivano anche Enrico...
Aggressione Pecore Mondovì

L’allarme di Coldiretti: «25 pecore uccise dai lupi a Mondovì»

«Un terribile spettacolo quello che si è trovato davanti questa mattina a Mondovì Fabio Bruno, titolare dell’omonima azienda. Venticinque pecore sono rimaste uccise nella notte tra giovedì e venerdì a causa dell’ennesima aggressione da...
Festa fioritura Baita Elica

Domenica la Festa della fioritura a Baita Elica

In questi giorni sul monte Pigna si verifica un fenomeno naturale di straordinario fascino: la sua cima si imbianca, non per le precipitazioni nevose, ma per la fioritura dei narcisi. Il candido fiore ricopre...