Dogliani: un commissario per il “Sacra Famiglia”

Sarà Modesto Stralla, incaricato dalla Provincia. Sciolto il Cda.

Si aggiunge un nuovo capitolo alla vicenda dell’Ospedale civico “Sacra Famiglia” di Dogliani, residenza sanitaria assistenziale che fa capo alla Fondazione omonima, la quale da tempo versa in grave situazione finanziaria, con ripetute perdite economiche. Con il decreto 40 datata 24 dicembre, infatti, la Provincia di Cuneo ha deciso lo scioglimento dell’intero Consiglio di amministrazione della Fondazione “Ospedale civico Sacra famiglia” (che si riunirà per l’ultima volta il 5 gennaio per ratificare le dimissioni e sancire la conclusione ufficiale del mandato), cui è seguita la nomina di un commissario straordinario. Il provvedimento è stato adottato in seguito alla constatazione dell’assoluta impossibilità di operare dell’Ente, anche per via delle dimissioni del presidente della Fondazione, Edy Cillario, e di tre componenti del Cda. Una situazione che non ha trovato sbocchi nemmeno dopo la riunione dello scorso novembre, quando il sindaco Paruzzo aveva convocato le parti in causa per mettere sul tavolo la questione. E la Provincia ha accolto questa richiesta, scegliendo, per il ruolo di commissario, il doglianese Modesto Stralla, assessore comunale alla Socio-assistenza, alle Politiche sociali e  proprio ai rapporti con il “Sacra Famiglia”, il quale ha accettato l’incarico. «Dopo aver valutato la preoccupante situazione della Fondazione, come Amministrazione comunale abbiamo deciso di intervenire, mettendoci la faccia – è il primo commento del neonominato commissario Modesto Stralla –. Ho accettato di impegnarmi in prima persona, perché mi sentivo in dovere di dare un contributo alla causa e, essendo in pensione, ho ritenuto di disporre del tempo e delle energie necessarie per occuparmene. A nostro avviso, è importante che i doglianesi tornino a sentire come propria questa struttura, la quale erroneamente viene percepita come appartenente all’Asl, mentre è, a tutti gli effetti, un bene dei doglianesi, in cui l’Asl garantisce una serie di servizi che, diversamente, non sarebbero assicurati sul nostro territorio. Per questo, come già anticipato nelle settimane scorse, abbiamo intenzione di organizzare, nei primi giorni del 2015, un incontro con la popolazione, per cercare una soluzione condivisa e, soprattutto, in grado di garantire l’autosufficienza dell’Ospedale».

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...
rifugio serre di oncino

Al Rifugio Serre di Oncino la “cucina piemontese delle origini”

Abbiamo intervistato Riccardo Ferraris, gestore del Rifugio Serre di Oncino, in valle Po, inaugurato da pochi giorni. Con la famiglia gestisce anche il ristorante “La Raviola Galante” a Scurzolengo (AT), dove si propongono piatti...

Mondovì, due concorsi pubblici per quattro posti a tempo indeterminato

Il Comune di Mondovì ha pubblicato sul Portale Unico del Reclutamento nella giornata di oggi, martedì 18 giugno 2024 - CLICCA QUI - , due differenti concorsi pubblici per la copertura di quattro posti...

“Castello c’è” regala fiori ai residenti, per abbellire il borgo antico di Dogliani

Prosegue, costante, l’attività di valorizzazione turistica e culturale del gruppo di volontari “Castello c’è”, impegnati ormai da parecchi anni in una serie di iniziative volte a migliorare e a rendere sempre più “appetibile” il...

Dopo le elezioni: convegno a Cuneo fra Costa e Marattin, «Il momento delle scelte»

C'è chi lo dà già diretto verso Forza Italia. Chi dice che sta lavorando a ri-quagliare il partito di Calenda che si è squagliato dopo lo strappo con Renzi. Probabilmente non è del tutto...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...