Intervista a Chiamparino sull’ospedale di Mondovì

«Mondovì? Ah già, voi avete… l’asterisco sull'ospedale». Esordisce così la chiacchierata con Sergio Chiamparino, governatore del Piemonte.

«Mondovì? Ah già, voi avete… l’asterisco». Esordisce così la chiacchierata con Sergio Chiamparino, governatore del Piemonte. Il presidente della Regione che ha varato il “piano Saitta”, quello che ha messo l’Ospedale di Mondovì sotto osservazione. Sollevando una nube di preoccupazioni: fra i cittadini, fra gli amministratori, e anche fra i primari.

Presidente, quell’asterisco…
«Quell’asterisco c’è perché ci doveva essere. Dice che Mondovì è stato mantenuto DEA di I livello “in deroga temporanea”, e che è un presidio su cui bisognerà fare una verifica alla fine dell’anno».

Cosa dobbiamo fare per superare quella verifica?
«Nulla di speciale: sarà sufficiente mantenere gli standard che l’Ospedale ha già oggi. Con quelle condizioni, va bene così».

Lo sa che amministratori e medici temono la declassificazione?
«È un rischio che non esiste. Il famoso “asterisco” era doveroso: coi numeri che ci vengono imposti, non potevamo non metterlo. Ricordiamo sempre che la sanità piemontese è pre-commissariata da anni dal cosiddetto Tavolo Massicci, dovevamo elaborare un piano di rientro. Se andiamo a guardare i numeri delle tabelle, Mondovì oggi non li ha».

E come farà a… guadagnarli in un anno?
«Qui sta il punto: non serve. Perché fra un anno, quando potremo uscire da questa situazione, si potrà ragionare non in termini di singoli ospedali ma di territorio. E una visione, diciamo, di “geomorfologia sanitaria”, consente di mantenere l’Ospedale di Mondovì come è ora».

L’assessore Saitta ha annunciato che approverete il piano di riordino degli ospedali a giorni.
«È vero, lo faremo in settimana: venerdì porteremo la delibera in Giunta con tutte le osservazioni che sono emerse dalle consultazioni di queste settimane».

Riuscirete a far uscire il Piemonte dal pre-commissariamento?
«Io sono assolutamente fiducioso che ce la faremo. Ne abbiamo un assoluto bisogno, così da poter rimettere in moto le assunzioni il prima possibile».

Possiamo rassicurare amministratori e primari?
«Io dico che prima di tutto possiamo rassicurare i cittadini».

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Vicoforte: il questore vicario Manganaro: “La Mafia oggi si è evoluta, è difficile da...

In occasione della giornata regionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie e per la promozione della cittadinanza responsabile, il comune di a Vicoforte ha organizzato un appuntamento dedicato...

La “Festa del cece” di Nucetto miglior evento 2023

La "Festa del cece" di Nucetto è stata votata e giudicata come il miglior evento del 2023 nella categoria mostre mercati e fiere del "Premio ITALIVE", che viene organizzato ogni anno con l’obiettivo di...
video

VIDEO – Crozza in TV: «Milano non è mica Mondovì, dove sono capaci sia...

Simpatico siparietto nell'ultima puntata  di "Fratelli di Crozza", su NOVE Discovery: il comico cita Mondovì come esempio di città, virtuosa perché di piccole dimensioni, in cui il Comune riesce sia a potare le piante...

Mattia Germone confermato presidente della Banda musicale di Mondovì

Giovedì 18 aprile si è tenuta presso la sede della Banda Musicale di Mondovì l'assemblea annuale di tutti i soci 2024. L'occasione era quella, oltre che per l'approvazione del bilancio, del rinnovo delle cariche...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...