I coniugi Bianco chiudono l’atelier a Carrù: «Ma continueremo a dipingere»

Chiude i battenti il negozio di piazza Perotti. Ma l'arte farà sempre parte del dna della famiglia Bianco.

L’atelier d’arte dei coniugi Tiziana e Bruno Bianco ha chiuso i battenti. E così Carrù perde un altro pezzetto di storia, visto che i signori Bianco avviarono la loro attività artistica trent’anni fa. «Tutto iniziò grazie ad un mostra – ricorda Bruno – la facemmo in piazza Perotti, era il 1974». Poi un’altra rassegna e l’idea di aprire un vero e proprio negozio: «In molti ci contattarono per commissionarci quadri e ceramiche dipinte – spiega Tiziana –. Le richieste aumentarono e allora decidemmo di aprire il primo negozio, proprio in via Torino, e solo dopo ci spostammo in piazza Perotti». Sicuramente, nell’ultimo periodo, i carrucesi avranno notato il cartello, affisso alla porta del negozio, che annunciava l’imminente chiusura. «Mi mancherà la vita del negozio – prosegue la signora Tiziana –, ma soprattutto il contatto con la gente. Avrò sempre lo "sfogo" della pittura, ma mi mancherà non poter più incontrare direttamente le persone. Io sono cresciuta su questa piazza, sono nata in via Torino e poi, con il mio lavoro, sono sempre stata qui». Anche se il negozio non sarà più aperto, l’attività artistica dei coniugi Bianco continuerà sicuramente, vista la loro passione per la pittura. «Adesso che siamo in pensione ci riposeremo un po’ – spiega ancora Bruno –, ma il nostro lavoro comunque proseguirà nello studio privato "Bru.bi", in cui termineremo i lavori che ci vennero commissionati prima della chiusura del negozio. Poi allestiremo mostre, che avremo l’occasione di portare in altre città e regioni, come avevamo già fatto in passato». Bruno poi si occuperà ancora della realizzazione delle gualdrappe per la "Fiera del Bue Grasso" ed ha in previsione due personali a Carrù, una a settembre ed una durante il periodo natalizio. «Siccome continueremo comunque a portare avanti la nostra passione ed il nostro lavoro – conclude – le persone potranno contattarci telefonicamente o via mail». Chi fosse interessato, dunque, può telefonare al 338 3878061 o allo 0173 75357 oppure scrivere a studiobrubi1952@libero. it o bianco.bruno@gmail.com.

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...
rifugio serre di oncino

Al Rifugio Serre di Oncino la “cucina piemontese delle origini”

Abbiamo intervistato Riccardo Ferraris, gestore del Rifugio Serre di Oncino, in valle Po, inaugurato da pochi giorni. Con la famiglia gestisce anche il ristorante “La Raviola Galante” a Scurzolengo (AT), dove si propongono piatti...

Mondovì, due concorsi pubblici per quattro posti a tempo indeterminato

Il Comune di Mondovì ha pubblicato sul Portale Unico del Reclutamento nella giornata di oggi, martedì 18 giugno 2024 - CLICCA QUI - , due differenti concorsi pubblici per la copertura di quattro posti...

“Castello c’è” regala fiori ai residenti, per abbellire il borgo antico di Dogliani

Prosegue, costante, l’attività di valorizzazione turistica e culturale del gruppo di volontari “Castello c’è”, impegnati ormai da parecchi anni in una serie di iniziative volte a migliorare e a rendere sempre più “appetibile” il...

Dopo le elezioni: convegno a Cuneo fra Costa e Marattin, «Il momento delle scelte»

C'è chi lo dà già diretto verso Forza Italia. Chi dice che sta lavorando a ri-quagliare il partito di Calenda che si è squagliato dopo lo strappo con Renzi. Probabilmente non è del tutto...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...