Ginevra: storia di una “piccola” profuga

Ospitata all’agriturismo Lungaserra di Chiusa Pesio insieme ad un gruppo di rifugiati.

Una bimba che si fa tutto il lungo e terribile viaggio dal cuore del continente africano alle coste del sud Italia nella pancia della mamma, accudita dal papà, viene alla luce a Capodanno nell'Ospedale di Cuneo e qualche settimana dopo al suo battesimo sono presenti, come madrina e padrino, i due titolari dell'agriturismo di Chiusa Pesio che ospita, assieme ad altri profughi, la sua famiglia. È questa la storia della piccola Ginevra; i suoi genitori lo scorso anno erano partiti dalla Nigeria per raggiungere le coste nord africane. Da qui avevano affrontato la temibile traversata su quei barconi che tante volte vediamo in televisione stracarichi di persone alla disperata ricerca di una vita migliore. Dopo un primo periodo di accoglienza nei paesi del sud Italia, la coppia di nigeriani, insieme a tanti altri compagni di viaggio, è stata trasferita in provincia di Cuneo, dove il prefetto, lo scorso autunno, ne ha disposto l'alloggio presso l'agriturismo “Lungaserra” di Chiusa Pesio. «Come agriturismo facente parte della rete di “Fattoria Sociale”, quando la Prefettura di Cuneo ci ha chiesto di dare la nostra disponibilità ad accogliere alcuni ospiti nella nostra struttura non ce la siamo sentiti di dire di no – ci dice Daniela, titolare, con il marito Luciano, dell'agriturismo “Lungaserra”, posto fra l'abitato di Chiusa Pesio e la frazione montana dei Vigna –. Volendo però garantire un ambiente adeguato, sotto tutti i punti di vista, abbiamo posto quale unica condizione di ospitare delle coppie, meglio se con bambini. La nostra struttura, posta in aperta campagna e caratterizzata da un allevamento di asini, ben si presta a questo tipo di utenza. Abituati come siamo ad effettuare corsi per persone con varie tipologie di handicap, ci teniamo molto a seguire anche tutti i risvolti psicologici che queste difficili esperienze di vita comportano». 

Articolo completo in edicola su L'Unione Monregalese oppure nell'edizione digitale.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

La ministra Daniela Santanché a Vicoforte visita il Santuario

Tappa monregalese per la ministra del Turismo Daniela Santanché, che oggi (venerdì 19 aprile) è attesa a Fossano per un convegno sul turismo organizzato dal suo partito, Fratelli d'Italia. Ad accoglierla a Vicoforte, davanti...

Stasera al Liceo torna la “Notte del Classico”

Venerdì 19 aprile dalle ore 18 in poi, nei locali del Liceo “Vasco-Beccaria-Govone” di Mondovì, si terrà la X edizione della “Notte del Classico”, ideata dal prof. Rocco Schembra, che negli anni ha visto...

Conitours rinnova il Consiglio d’Amministrazione: nei prossimi giorni l’elezione cariche

L’innovativa Sala Multimediale Outdoor, realizzata grazie ad un apposito progetto del Ministero del Turismo, ha fatto da palcoscenico, lo scorso 17 aprile, all’assemblea dei soci di Conitours, il consorzio di operatori turistici della provincia...

Il cavallo di Napoleone: l’ultima impressionante opera, di Franco Alessandria

L'ultima opera dell'artista Franco Sebastiano Alessandria trasmette una potenza e, allo stesso tempo, una vitalità disarmanti. Ricoprendo la struttura in ferro con una speciale malta cementizia, l'autore questa volta stupisce davvero il pubblico, plasmando...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...