Apre il cantiere di Balacaval a Margarita

Organizzati quattro tavoli di progettazione a “L’Isola Condorito”, con musica e spettacoli

Sta per partire il nuovo cantiere della “Carovana Balacaval”, per la costruzione di due nuove carrozze a trazione animale e due “ciclo risciò”. Una sperimentazione in cui si incontreranno materiali antichi e nuove tecnologie, arte e funzionalità, energie rinnovabili e, come sempre, musica, arte della convivenza, fantasia, leggerezza e autonomia. Meccanica creativa, falegnameria, energia solare, materiali leggeri, dinamo, pittura, intaglio, biciclette fantasiose, case mobili e orti verticali. Sono benvenuti tutti gli appassionati, i conoscitori, gli esperti, gli artisti, per scambiare idee su questi argomenti e per “dare una mano” nel cantiere. Il punto di partenza di questa nuova avventura targata “Balacaval” è stato individuato in una delle case del “villaggio sparso” della carovana, il circolo culturale “L’Isola Condorito” di Margarita, dove si apriranno i quattro tavoli di progettazione. Nello specifico ci si occuperà in maniera distinta della meccanica del carro (ruote, telaio, ralla, balestre, freni e stanghe), della vera e propria “casa viaggiante” (materiali di costruzione, organizzazione spazi, tetto), della sostenibilità e dell’autonomia energetica (pannelli, dinamo, motori servoassistiti) e della trazione animale e di quella a pedali. Saranno giornate di scambio di saperi e idee, dove si avrà modo di vedere da vicino la progettazione delle carrozze, vivere momenti di condivisione, arte, musica, e sperimentare un’autonomia tecnologica, alimentare e di pensiero. Da tutto questo nascerà un “cantiere aperto” che sarà anche un luogo di spettacoli e incontri in primavera. Coloro che avranno il desiderio di partecipare al progetto e di viverlo nella sua realizzazione, dare una mano, proporre workshop o spettacoli nel cantiere, possono contattare gli organizzatori su info@balacaval.it.

Scopri anche

“Forme d’acqua”: gli acquerelli di Antonella Bruno emozionano a Farigliano

La Biblioteca civica di Farigliano, in occasione della “Fiera dei puciu”, ha ospitato un’autentica perla d’arte: la mostra personale di acquerelli “Forme d’acqua”, di Antonella Bruno. Monregalese d’origine, ma residente ormai da tempo a...

Caro energia: anche Bene Vagienna rinuncia alle luminarie di Natale

Allineandosi alla decisione già assunta in queste settimane da numerose Amministrazioni della zona, anche il Comune di Bene Vagienna ha annunciato che quest’anno, a causa del caro energia, non verranno posizionate le tradizionali luminarie...

Lartigue: gli scatti del “fotografo della Belle Époque” in mostra a Piozzo

Il sogno diventerà realtà. Come già annunciato nei primi mesi del 2021, ormai da tempo l’Amministrazione comunale di Piozzo si sta muovendo per l’organizzazione di un evento turistico su larga scala, dedicato al fotografo...

Il ritorno dei “babi cru”: riscoperta un’antica varietà di pere, ormai dimenticata

“Carù, pais di babi cru”. Perché, praticamente da sempre, i cittadini di Carrù sono chiamati “babi cru”? Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, i rospi (“babi”, in dialetto), non c’entrano nulla. Con il...