Garessio: dieci migranti al Borgo

Ospitati in villetta resa disponibile da privati alla Cooperativa “L’ancora”

«Domenica sera ho ricevuto una telefonata per conto della vice prefetto che mi informava dell’arrivo, a Torino, di circa 150 migranti che sarebbero stati destinati in diverse località, alcuni a Garessio. Ho ribadito, come già in precedenza rispondendo a uno scritto della Prefettura che ci chiedeva di verificare la disponibilità di strutture pubbliche, private e alberghiere da adibire all’accoglienza, che a Garessio non esistono immobili pubblici capaci di rispondere a tale funzione e che nemmeno strutture private e alberghiere potevano esservi adibite. Ma mi è stato risposto che dei privati avevano partecipato insieme alla cooperativa “L’Ancora” al bando pubblicato dalla Prefettura dando così la disponibilità. Attendevo notizie più precise per l’indomani, ma più nulla». Così il sindaco Sergio Di Steffano martedì mattina in Comune dopo l’arrivo, nel pomeriggio di lunedì, di migranti alloggiati in una villetta privata su due piani, seconda casa di proprietari che non risiedono a Garessio, sita in via Dei Campi, località Borgo. Il sindaco decide di recarsi sul luogo. Sono dieci i ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 25 anni provenienti dal Bangladesh, Ghana, Nigeria e Gambia, ospiti in villetta. Qualcuno parla inglese. Raccontano di essere partiti dalla Libia su quattro diversi barconi, pagando 1.000 dinari (l’equivalente di circa 500 dollari), e di aver raggiunto le coste della Sicilia soccorsi da navi italiane. Due sono cattolici e otto musulmani. «Al momento non abbiamo telefono né Internet per poter comunicare con i nostri parenti – raccontano –. Dalla cooperativa che ci ha preso in gestione riceviamo il cibo, che cuciniamo, e ci hanno detto che, una volta al mese, ad ognuno di noi verranno corrisposti circa 75 euro». Il sindaco: «Il Comune ora provvederà, per quanto di sua competenza, a verificare la posizione contributiva, l’agibilità e gli aspetti amministrativi e burocratici legati all’abitazione».

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Nel vivo la due giorni per Nini Rosso: stasera il Gomalan Brass Quintet

Si è aperta ieri sera, con buon riscontro di pubblico, la due giorni dedicata a Nini Rosso organizzata dal comune di San Michele Mondovì. Il concerto che ha inaugurato la serie di...

Mondovì invasa dalle auto d’epoca: arrivano le “Vecchie Signore” – LE FOTO

Comincia oggi, sabato 20 luglio “Mondovì e Motori”: un weekend fra auto d’epoca e Ferrari. Clicca qui per leggere tutto il programma LE IMMAGINI Leggi anche: https://www.unionemonregalese.it/2024/07/19/a-mondovi-levento-ferrari/
Diocesi di Mondovì architetto Luciano Marengo

Cambio della guardia all’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Mondovì

Nella mattinata di sabato 20 luglio, presso la sala delle Lauree del palazzo vescovile di Mondovì Piazza, il vescovo Egidio ha conferito all'arch. Luciano Marengo, fino ad ora direttore dell'Ufficio Beni Culturali della Diocesi,...
Cinque Daspo "Willy"

“Aiuto, stanno entrando in casa mia”, ma all’arrivo dei Carabinieri non c’è nessun pericolo

Urla e schiamazzi in via Vico a Mondovì Piazza nella nottata appena trascorsa, quando uno dei residenti ha cominciato a gridare aiuto, dicendo che qualcuno stava provando a entrare nella sua casa. L’episodio si...
Mondovicino Shopping Peter Pan

A Mondovicino giochi e animazioni per i bimbi a tema Peter Pan

Tra i 1º e il 14 luglio Mondovicino Shopping Center & Retail Park propone il laboratorio “L’isola che non c’è” con giochi e animazioni a tema per i più piccoli. Presso piazza Roccia (ove...