Riapre e rilancia “La Pavoncella” a Camerana

 Con la nuova gestione affidata ad una società

Le intenzioni di fare rivivere i fasti di un tempo, anzi di andare oltre a quel periodo, sembrano esserci tutte. La società “Pavoncella ASD”, da pochi giorni aggiudicataria della gara per la gestione del complesso turistico della Valle del Belbo di Camerana, è già impegnata con tutti i suoi 7 soci ad approntare l’inaugurazione e a formulare un programma a breve per rilanciare alla grande l’attività che da qualche tempo era andata in calando. Me ne parla Simona Acerbo, presidente dell’ASD, cui fa capo l’iniziativa: «La Pavoncella ASD è il frutto di un’unione tra sette persone, ognuna delle quali si destreggia con le sue capacità. Dal 31 ottobre saremo aperti 24 ore al giorno, per soddisfare al meglio tutte le aspettative della clientela». Simona Acerbo passa poi ad analizzare in dettaglio le varie componenti dell’attività enogastronomica e sportiva: «Abbiamo un ottimo ristorante, con un’offerta di piatti creati con i prodotti tipici locali, che sono molteplici e ci permettono di spaziare, variandolo spesso, il nostro menù. Abbiamo compreso, nell’offerta ristorativa, la parte riguardante la brasserie, con una scelta di carni cotte alla brace per veri appassionati del genere. Stiamo già preparando serate a tema, incontri, meeting, corsi, premiazioni, week end tematici, giochi, serate con autori». Particolare importanza la Pavoncella ASD assegna alla parte sportiva e escursionistica: «Organizzeremo – prosegue la presidente – una serie di attività sportive outdoor, dalle camminate al trekking, al nordic walking, alle passeggiate a cavallo, ai corsi a cavallo, camminate con le asine, sci di fondo, ciaspole, pista per fuoristrada, quad, circuiti per mountain bike». Per quanto riguarda l’attività dello sci di fondo si opererà in sinergia con la Pro loco di Camerana che con i suoi mezzi, significativi i gatti della neve, prepara già da anni delle ottime piste per la pratica di questo sport salutare. Prosegue Simona Acerbo: «In primavera faremo una splendida fattoria didattica, con un percorso per osservare gli animali, con delle casette “Nidi sugli alberi”, che saranno un’ottima opportunità di pernottamento, molto calde, in legno, sopraelevate, posizionate alle 4 estremità della fattoria didattica, da cui si potrà osservare la vita degli animali, con un originale e unico pavimento vetrato». L’ultima parola della presidente è rivolta all’attività ricettiva: «Il nostro rifugio ha 10 camere molto spaziose, accoglienti, con posti letti variabili dai 4/5  ai 10 per camera». L’inaugurazione della Pavoncella è in programma sabato 31  ottobre, dalle 16, con un ricco buffet, a cui seguiranno momenti di allegria con danze: western, occitane, latino-americane. Dalle 19.30 aprirà il ristorante. Il 1° novembre sarà dedicato alla prima presentazione di alcune attività: passeggiata a cavallo, raduno fuoristrada, trial di fuoristrada, raduno di quad, passeggiata con le asine, castagnata, duatlon.