Maxi rissa al pub di Lesegno: tre in ospedale, dieci denunciati

Dieci giovani sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Compagnia di Mondovì, per rissa aggravata e lesioni. 

Dieci giovani – quattro albanesi e sei rumeni - di età fra i venti ed i trent’anni, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Compagnia di Mondovì, per rissa aggravata e lesioni. La maxi-zuffa è scoppiata nella notte fra domenica e lunedì in una birreria di Lesegno, nel cebano. I militari sono intervenuti dopo che era stato segnalato un tafferuglio, che coinvolgeva una decina di giovani. Rissa scoppiata all’interno del locale e proseguita nell’area esterna. Sul posto giungeva anche il 118 per soccorrere tre feriti rimasti a terra, mentre la maggior parte del gruppetto si dava alla fuga. Fra le persone coinvolte anche un cameriere, colpito alla testa dal lancio di oggetti durante la baruffa. Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno identificato tutti i diversi contendenti: quattro ragazzi albanesi e sei rumeni, verificando come a causarla sarebbe stato uno scambio di battute sempre più pesante fra i due gruppi, che poi sono passati alle mani. Tutti sono stati denunciati per rissa aggravata e lesioni.