Carlevè: le sfilate, il programma, le novità

Le date, già di per sé, sono una novità: il Carlevè 2016 gioca d’anticipo, perché il calendario fissa la prima sfilata il 31 gennaio.

Le date, già di per sé, sono una novità: il Carlevè 2016 gioca d’anticipo, perché il calendario fissa la prima sfilata il 31 gennaio. Ma di sorprese ce n’è in quantità, in questa edizione 2016: le sfilate per i bambini raddoppiate, la premiazione dei carri al pomeriggio, i personaggi e alcuni costumi della Corte, i menestrelli e la Cerimonia delle Chiavi che si sposta nuovamente a Breo. Di aria nuova, nel Carlevè 2016, ce n’è tanta. Ecco cosa ci aspetta nelle prossime due settimane con la maschera sul viso e … il brindisi sempre pronto.

Melania Yaya Dho: la Bèla Monregaleisa 2016
Ha il volto di Melania “Yaya” Dho, la Bèla Monregaleisa del 2016 - LEGGI L'INTERVISTA. Una ragazza che ha girato il mondo, e poi è tornata a Mondovì. Sarà lei ad affiancare il Moro, Carlo Comino, per tutta la durata del Carlevè. Melania, 20 anni, è nata a Roccaforte, ha vissuto a Mondovì e ha frequentato le scuole un po’ ovunque: da Bastia a Mondovì, e poi a Torino e… nientemeno che negli Stati Uniti, Phoenix, Arizona. Solo mamma Tatiana e papà Matteo sapevano che stava per indossare l’abito. Emozionatissima, nelle sue vesti di Bèla, promette: «Ho ben presente l’importanza del Carlevè e lo vivrò non solo come maschera, ma anche come persona». Poi il suo pensiero va ai nonni di Carrù: a nonno Aldo, a cui Yaya è stata vicino lo scorso anno proprio durante Carnevale perché aveva avuto un malore passeggero, e a nonna Orsola, che le ha cucito il vestito da Bèla disegnato da Cinzia Ghigliano.

Un conte, una zingara, una menestrella e… armigeri in abito nuovo
Altra novità: da quest’anno la Corte ha due nuove maschere. La prima è il Conte Ailulfo, personaggio inedito che verrà interpretato dal patron della “Famija Monregaleisa” Enrico Natta «Dopo due edizioni di “rodaggio” – afferma – personalmente mi ripresento dinnanzi a tutto il Monregalese (e non solo...) con rinnovata motivazione ed accresciuto orgoglio». Fra le damigelle, spunta una “Cantastorie” gitana: è Lucia Vivalda, la Bèla 2014, che racconterà ai bambini la storia del Moro e della sua dama. Infine, nuovi abiti per gli armigeri della Corte, la guardia reale del Moro. Rinnovata la band dei menestrelli: 10, fra musici e cantanti, che vedono per la prima volta un ingresso femminile con la menestrella Ombretta Marabotto.

Sfilate: 31 gennaio e 7 febbraio - Quasi 3 mila maschere, fra gruppi e carri
Il Carlevè si dimostra grande anche nei numeri dei partecipanti. Nel 2016 saranno circa 3 mila le persone iscritte, con gruppi sempre più affollati. Novità: la premiazione dei vincitori torna a Breo, i premi verranno consegnati al termine della seconda sfilata sotto il palco in corso Statuto.

Le due sfilate contano 9 carri e 12 gruppi mascherati. Il percorso resta lo stesso degli altri anni: partenza da corso Statuto di fronte ai portici dell’ex Clinica, poi i carri attraverseranno il ponte Nazionale e percorreranno via Durando, via Malfatti, ponte “della Madonnina” e ritorno in corso Statuto (la sfilata compirà due giri completi). Le date: domenica 31 gennaio e 7 febbraio (in caso di maltempo, una delle due sfilate verrà rinviata al 14), con partenza alle 14,15. «Nove grandi carri allegorici – evidenzia il presidente della “Famija Monregaleisa”, Enrico Natta –, più dodici gruppi mascherati vivaci e colorati. Ancora una volta, le sfilate del Carnevale di Mondovì saranno ricche e sapranno stupire ed entusiasmare». Un totale di circa 3mila sfilanti, una cifra record che eguaglia il prestigioso traguardo tagliato proprio nell’edizione 2014.

Sfilate per bambini e premiazione
Le date delle sfilate sono note da tempo, 31 gennaio e 7 febbraio. Una delle novità è la premiazione dei carri e dei gruppi vincitori: come ai vecchi tempi, questa si terrà immediatamente dopo la seconda sfilata, a Breo sotto il palco, e non più la sera alla “Cà del Moro”. Raddoppia la sfilata per i bambini, la “Sfilata colorata” che mette in palio premi per le scuole: diventano gli eventi di apertura e chiusura del Carlevè, sabato 30 gennaio a Breo e martedì grasso 9 febbraio a Mondovicino. Altra news: il Carlevè ‘d Mondovì ha un nuovo sito web (www.carnevaledimondovi.it), rinnovato nei contenuti e nel layout.

Programma completo, due settimane di festa
Sabato 30 gennaio: sfilata dei bimbi e Cerimonia delle Chiavi: ore 15,30 a Breo (con premi alle scuole più numerose e “variopinte”); Sfilata della Corte (16,15) e Consegna delle Chiavi della città nell’ex chiesa di S. Stefano (17,30), nel cuore della nuova ZTL; gemellaggio con presenza la maschera di Verona, il “Papà del Gnocco”; cena di gala: Ristorante “La Borsarella”, prenotazioni: 0174 42999; la sera (ore 22): danze alla “Cà del Moro - Dancing Christ”, Carnival party al “Sottaceto”.
Domenica 31 gennaio, la prima sfilata: ore 14.15 a Breo, prima sfilata dei gruppi e dei carri.
Da lunedì 1 a martedì 9 febbraio: le visite del Moro e della Corte nelle Scuole.
Martedì 2 e mercoledì 3 febbraio: “Zecchino Moro”
Ore 21 al “Baretti”: le canzoni del Carlevè interpretate dai bambini
Mercoledì 3 febbraio, festa Anfass: ore 14.30 “Cà del Moro” Dancing Christ.
Giovedì 4 febbraio, giovedì grasso Cena dei Lombardi: ore 20, ex chiesa di S. Stefano. Prenotazioni 0174 552192; serata danzante alla “Cà del Moro” Dancing Christ.
Venerdì 5 febbraio, festa dei Centri Anziani: ore 14,30 alla “Cà del Moro” Dancing Christ; ore 20, festa al “Jocasta” di Peveragno, prenotazioni: “Jocasta” 0171 403300.
Sabato 6 febbraio, Gran Carnevale dei bambini: ore 14,30 alla “Cà del Moro” Dancing Christ, musica e truccabimbi; ore 20 cena in musica a Cuneo, “Ex Lavatoi” (prenotazioni 334 564409); ore 22 alla “Cà del Moro” Dancing Christ serata danzante; al “Sottaceto” la Gran Cagnara studentesca.
Domenica 7 febbraio, la seconda sfilata: ore 14.15 a Breo; premiazione a fine sfilata. La sera alle 22, festa alla “Cà del Moro” Dancing Christ
Lunedì 8 febbraio, Veglione dei Commercianti: cena al ristorante “Park Hotel” (prenotazioni) 0174 46666); il gran veglione alla “Cà del Moro” Dancing Christ alle 22,30 (Info 0174 43557)
Martedì 9 febbraio, martedì grasso, sfilata dei bambini: alle 15 a Mondovicino la seconda “Sfilata colorata” con premi alle scuole più numerose e “variopinte”
Sabato 13 febbraio, cena finale in maschera: ore 20 al ristorante “La Ruota” di Pianfei (prenotazioni 0174 585701).
Giovedì 25 e venerdì 26 febbraio, i Trelilu per “Un sorriso per Giorgia”: al “Baretti” la manifestazione benefica in memoria di Giorgia Cavarero con lo spettacolo “Bulli e Püpe” dei Trelilu e le Blue Dolls: prevendite presso Mondo Food e Sporting Abbigliamento, info 0174 552192.