Kabir Bedi a Bossea e Saliceto sul set del film

Un set cinematografico nelle Grotte di Bossea e a Saliceto.

Un set cinematografico nelle Grotte di Bossea. È l’idea del regista torinese Louis Nero (autore de “Il mistero di Dante”), che sta lavorando ad una nuova produzione: “The Broken Key”. Un film che lo ha portato a Saliceto e che, venerdì, lo condurrà a Frabosa Soprana.

Una delle scene verrà infatti girata nelle suggestive cavità della Grotta e il protagonista non è certo un personaggio sconosciuto. Al centro delle riprese di Bossea, ci sarà infatti l’attore indiano Kabir Bedi, volto notissimo della televisione italiana, rimasto per tutti la tigre di Mompracen. “The Broken Key”, un thriller esoterico, sarà una pellicola «dal valore spirituale». Lo ha spiegato, alla conferenza stampa di martedì mattina, il regista Louis Nero. Un lavoro che ben si adatta alla figura dell’attore indiano, che, a Saliceto, ha spiegato quanto avverta, per le sue origini e per i tanti luoghi in cui ha vissuto, l’importanza delle religioni nell’evoluzione del pensiero umano. La troupe alloggerà a Saliceto, ma l’attore arriverà, nei prossimi giorni, a Frabosa Soprana.

Ad accompagnarlo ci sarà la giovane consorte Parveen: l’attore, oggi settantenne, è infatti da poco convolato a quarte nozze con la donna con cui ha trascorso gli ultimi dieci anni. I due soggiorneranno all’hotel “Miramonti”. «Kabir Bedi e la moglie arriveranno a Frabosa giovedì – spiega il sindaco Iole Caramello – e ci resteranno fino a sabato mattina. Venerdì, le riprese in Grotta».