Pro Loco Frabosa Sottana: il direttivo minaccia le dimissioni

Duro attacco dopo la querelle legata alla gestione delle Grotte e del Parco del Caudano.

«Sentendoci fortemente sfiduciati da quelle che, nella teoria più pura, dovrebbero essere le Istituzioni alla guida del nostro Comune, siamo arrivati al pensiero di effettuare una brusca battuta d’arresto, per fermarci a riflettere se valga la pena proseguire il nostro operato con questo clima».

È un duro attacco, quello della Pro Loco di Frabosa Sottana, che prende posizione dopo la querelle legata alla gestione delle Grotte e del Parco del Caudano. Da una parte l’Associazione “Parco del Caudano”, con il presidente e attuale gestore Paolo Voarino, dall’altra il Comune e l’Associazione Turistica Mondolè, che ha indetto un bando per la gestione del sito. Dopo il botta e risposta della scorsa settimana, scende in campo la Pro Loco, guidata dallo stesso Voarino. I membri del direttivo (oltre a Voarino ci sono Sergio Peirano, Matteo Catalano, Alessandro Nidi e Federica Baracco), tutti giovani frabosani, hanno annunciato nei giorni scorsi di aver perso la voglia e il giusto spirito per proseguire nell’impegno associazionistico.

«Non ci sentiamo per nulla tutelati – scrivono – e, inoltre, abbiamo ravvisato la totale mancanza di un comportamento corretto nei nostri confronti da parte dell’attuale Amministrazione: per queste ragioni, sono venuti a mancare la voglia e il giusto spirito per continuare. Ci riuniremo nei primi giorni di aprile per stabilire definitivamente il da farsi». A far traboccare il vaso, sempre secondo i giovani volontari, il nuovo bando per l’affidamento della gestione del Parco («A queste condizioni, per noi è impossibile partecipare», aveva dichiarato la scorsa settimana Voarino).

E, oggi, il direttivo Pro Loco si schiera: «Si è scelto di ricominciare con un punto interrogativo, senza alcun progetto di rilancio per le attività del Parco e privando i giovani del posto di una preziosa opportunità lavorativa in estate. Non condividiamo questo modo di agire e di pensare; si fa sempre un gran parlare di collaborazione fra le Associazioni che operano sul territorio, ma puntualmente i fatti non tengono fede agli intenti verbali ed ecco che una di quelle più attive viene archiviata dopo due lustri di onorato servizio. La Pro Loco di Frabosa Sottana ha collaborato con assiduità con lo staff dell’Adventure Park. Se il ringraziamento per chi ha faticato e sudato per il bene del turismo frabosano è questo, forse è giunto il momento di farsi da parte».