Mongolfiere: i record di John Aimo finiscono da Maurizio Costanzo

E così, anche Maurizio Costanzo ora conosce le mongolfiere di Mondovì. 

E così, anche Maurizio Costanzo ora conosce le mongolfiere di Mondovì. Merito di John Aimo, ospite il 12 maggio nella trasmissione “Parliamone” su Rai Premium. Il pilota monregalese ha parlato dei suoi record e della sua scuola di volo a tavolo con Costanzo e l’attore Leo Gullotta.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-61d4116b-9c92-4b6b-8eee-9a6914e4a0fb.html

Aimo è il record-man italiano per altitudine (9.400 metri) e per durata di volo, con oltre 9 ore di volo in quota. Un fatto che ha immediatamente stuzzicato la curiosità di Costanzo: «Scusi, ma come ha fatto a resistere così tanto in una cesta?». Aimo ha risposto spiegando le tecniche di volo e i dettagli dell’aerostatica: «Le condizioni meteo della provincia di Cuneo consentono voli anche lunghissimi senza pericolo di spostarsi troppo. La mongolfiera è un volo rilassante, divertente». Aimo ha preso il brevetto di volo per aerei nel 1966, ormai 50 anni fa: «Come ho cominciato con le mongolfiere? Successe per caso: ero già pilota di aerei a motore quando il presidente dell’aeroclub di Cuneo chiese se qualche pilota cuneese fosse pronto imparare a pilotare questa “strana macchina” che si chiamava mongolfiera, per poter coprire più specialità di volo. Fu un colpo di fulmine. Oggi a Mondovì abbiamo anche la scuola per disabili, che ha già avuto cinque allievi». Coinvolto dalle parole del pilota monregalese, Costanzo ha definito la mongolfiera “un sogno che sa di libertà”. Chissà che non gli venga voglia di venire a vederle, qui a Mondovì…