Jazz:Re:Found tanti concerti tra jazz, soul, hip-hop e elettronica

Torino batte un altro colpo: un interessante festival in programma per il fine settimana

Forse non paga delle ultime fortunate edizioni di Todays, Movement e Club to Club, Torino regala un’altra kermesse di sicuro interesse a tutti i “musicofili” (e perchè no, un motivo di orgoglio a chi nella fremente Torino ci vive o ci studia). Si sta infatti per alzare il sipario su Jazz:Re:Found, una cinque giorni all’insegna di musica, o meglio, della sinergia tra diversi generi musicali, considerata la line-up molto variegata ed eterogenea. E nonostante la defezione all’ultimo (ufficialmente per problemi famigliari) dei De La Soul, anche di primissimo livello: da Grandmaster Flash, icona vivente dell’hip hop e primo artista di questo genere a entrare nella Rock And Roll Hall of Fame, a Gilles Peterson, DJ di fama internazionale e proprietario di un’importante etichetta (Talkin’ Loud), passando per Tony Allen. Il batterista nigeriano ha confermato, durante la sua onorata carriera, quanto non sia effettivamente un luogo comune il talento che si usa attribuire agli africani. Parlo del ritmo nel sangue, ovviamente, e che un certo Brian Eno lo ha addirittura definito “forse il più grande batterista mai vissuto”. Altre esibizioni di sicuro interesse quella di Underground Resistance, movimento nato per le strade di Detroit che esporta un modello di musica totalizzante e, perchè no, salvifica, mescolando hip hop, soul, jazz e techno, e quella dell’enfant prodige Jacob Collier, polistrumentista di assoluto talento (per la conoscenza più approfondita del quale rimando ai molti e molto scenografici video caricati su YouTube dall’artista stesso) che ad appena ventidue anni è già stato insignito dei titoli di “nuovo Messia della musica jazz” (The Guardian) o addirittura “futuro della musica” (Jazzwise). Senza ovviamente dimenticare gli artisti nostrani, come il follemente geniale dj e producer Clap! Clap! o il raffinatissimo Volcov, maestro in consolle; più che degnamente rappresentate anche la vecchia e la nuova scuola rap italiane, rispettivamente dai romani Colle der Fomento e dal torinese Ensi. In buona sostanza ce n’è per tutti i palati.
Si chiude quindi col botto la stagione concertistica (o meglio, se mi si passa il cacofonico termine, “festivalistica”) torinese, e l’auspicio per l’anno prossimo non può che essere una programmazione di livello pari a quella di quest’anno, curata, caleidoscopica, perfettamente al passo coi tempi (se non, qualche volta, anche un passo avanti), ma mai irragionevolmente slegata dalla tradizione. Buona musica.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Renato Quaglia riconfermato presidente del Cai Ceva

Il Cai di Ceva ha rinnovato il direttivo per i prossimi tre anni. Presidente è stato riconfermato Renato Quaglia. Il suo vice sarà Paolo Vinai. Il segretario riconfermato Claudio Amerio. Revisori dei conti (riconfermati):...

A Mondovì “Exploramondo” per gli studenti fra boschi, giardini e… bocce quadre

Sono proseguite nei giorni scorsi le attività del progetto “Exploramondo” promosso dalla cooperativa sociale Proteo in collaborazione con il Comune di Mondovì, la cooperativa sociale Caracol, l’associazione “Gli Spigolatori” e l’associazione “Bocce Quadre”, e...

Sabato 20 aprile a Vicoforte incontro antimafia con il questore Manganaro e lo storico...

In occasione della Giornata regionale della memoria e dell’impegno contro le mafie, a Vicoforte, nell’ex Confraternita dei battuti, si terrà un importante evento dedicato al tema della legalità. Sarà sabato 20 aprile...
Fondazione CRT Roberta Ceretto

Fondazione CRT, entra Roberta Ceretto. Fumata nera per Paolo Adriano

Non sempre si può vincere, si cantava anni fa. Entra in Fondazione CRT Roberta Ceretto, imprenditrice del vino: a Luca Robaldo non riesce il "tris perfetto", la nomina di Paolo Adriano non è andata...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...