Onoriamo il Vile!

All’Hiroshima un nuovo ventennale per MK. Da tempo sold out il doppio rap di Marracash e Gué Pequeno

Gennaio si chiude con una settimana densa di live per qualsiasi palato. La lunga serie di tour che toccheranno i locali torinesi nei prossimi due mesi (Mecna, Brunori SAS, Fast Animals and Slow Kids, Ex-Otago e Gazebo Penguins, per fare qualche nome) è inaugurata simbolicamente dai cuneesi Marlene Kuntz, che giovedì 26 gennaio all’Hiroshima presenteranno l’ultima fatica “Onorate il Vile”. Già sold out il concerto di Marracash e Guè Pequeno di sabato, per gli amanti del rap che non si fossero dotati di biglietto per tempo ci si può consolare con En?gma, talento olbiese cresciuto nella scuderia Machete, allo sPAZIO211 venerdì 27 gennaio. Al Cap10100, sempre venerdì, saranno i saviglianesi Danubio, freschi d’esordio discografico con un album omonimo, ad aprire il concerto dei Punkreas: ospiti d’eccezione Linea77 e Bianco. Interessante il programma per il fine-settimana delle Officine Corsare, con i live degli Arturocontromano (sapiente miscela di cantautorato e gipsy jazz) venerdì e sabato quello di Losburla (progetto solista di Roberto Sburlati, nel circuito INRI); opening act: I Treni non Portano Qui. Per quanto riguarda la provincia, si segnalano i Lo Straniero (elettropop ballabile di pregevole fattura), che si esibiranno al Caffè Boglione di Bra sabato; E. Brown Family, Rosario e Wolf Rules al Mezcal di Savigliano per una serata dai toni decisamente hardcore; i monregalesi Castadiva live a Serravalle Langhe.