Playlist

La play list di CultureClub51

in foto: Dave Matthews, in live con Tim Reynolds, al Colosseo)

.

la play list di culture club 51 

.

Sodastream e Woods, ouvertures per il ToDays Festival

Al Cap 10100 si festeggia l'Etichetta INRI

Perurbazione a Piozzo, Matthew Lee a Centallo e Kruger al Boglione di Bra

Una settimana all'insegna del rock alternativo sarà quella che si svilupperà sui territori del torinese e della provincia.
Due degli eventi principali sono l'antipasto di ciò che sarà l'estivo ToDays Festival (nell'area di Barriera di Milano attigua allo sPAZIO 211) che ha già annunciato in cartellone PJ Harvey, Band of Horses e, molto probabilmente, the Shins: i Woods (venerdì), band psych-folk di Brooklyn, arriva a Torino per presentare l’ultimo bellissimo album City Sun Eater in the River of Light, un disco denso di chitarre e fiati lussureggianti; i Sodastream (sabato) mai inclini a fare le cose di fretta lavorano da anni con cura a un suono lontano dalle mode, e il prossimo anno festeggeranno i 20 anni di carriera. 
Altri appuntamenti del capoluogo da seguire: Dave Matthews e Tim Reynolds della Dave Matthews Band in Teatro (Colosseo), gli americani Foxing all'Astoria, il trittico folk composto da Luca Morino (Mau Mau), Los Refusé e Mano Manita alle Officine Ferroviarie, e poi il live dei Fast Animals and Slow Kids (di cui si è già approfondita l'uscita discografica) venerdì e l'annuale INRI Fest sabato al Cap10100 con Linea 77, Voina e Cibo. Proprio questi ultimi saranno tra protagonisti di una delle serate live in provincia (al Mezcal di Savigliano).
Si comincia però mercoledì da Le Baladin dove arrivano i Perturbazione, con un live acustico, e la sera successiva al Caffè Boglione di Bra si recupera invece la data di Lorenzo Kruger (frontman dei Nobraino), persa in autunno quando Tanaro s'era messo a far le bizze. Il rock'n'roll di Matthew Lee sabato al Lux di Centallo, la serata FreakOut a Fossano e, su Mondovì il rock di due band locali (Teiera di Russell e Litio) capaci di ritagliarsi oramai un buono spazio nel panorama locale. Domenica si chiude in bellezza alla Birrovia di Cuneo con thebuckle.

Vediamone il dettaglio

.

mecoledì 29 marzo

PIOZZO

Acustic Pop @ Le Baladin ore 22. Perturbazione 
I Perturbazione sono una delle band di riferimento della scena indipendente italiana. Noti in Italia e fuori dai confini nazionali anche per l’originalità degli spettacoli da loro organizzati, la band di Torino e’ l’anello che salda la canzone italiana e il rock underground. Una decina di dischi. Più di 600 concerti tra Italia ed estero. In circa 20 anni di carriera. I Perturbazione, oltre a essere una band, oggi sono in pratica una factory creativa. Dentro al gruppo gravitano diverse professionalità e competenze, per cui la band bada all’organizzazione e messa in scena dei suoi spettacoli, ma anche alla realizzazione di videoclip, eventi live, produzioni discografiche per il mercato e per la didattica e così via. Anche per questa originalità sono uno dei gruppi indipendenti più amati d’Italia.

.

giovedì 30 marzo

BRA

Cantautorale @ Caffè Boglione ore 22,30. Lorenzo Kruger [Nobraino]
Se avvertite un senso di déjà vu relativamente a questo evento, rallegratevi: non siete pazzi. L'avevamo già programmato mesi fa, in quel giorno che il Tanaro si è rimesso a fare le bizze e la Protezione Civile, memore del 1994, ha prudenzialmente optato per la chiusura di ogni ponte in Langa e Roero. E dunque, no ponti, no Kruger, ed eccoci all'oggi, in cui riproviamo a portare nella sala principale del Boglione e al suo bel pianoforte l'autore e la voce dei NOBRAINO, con tutto il repertorio del gruppo. Lorenzo Kruger è il cantante e autore di tutte le canzoni dei Nobraino. Con questa formazione ha all’attivo più di mille concerti, 6 dischi, presenze su tutti i palchi più importanti della scena italiana. Le sue performance come frontman di questa band sono note per essere fuori dagli schemi, provocatorie e divertenti. Molti lo ricordano per essersi rasato a zero sul palco del primo maggio durante un pezzo pacifista… In questo spettacolo, al contrario, Kruger si immobilizza al pianoforte, col pretesto di accompagnarsi con questo strumento. La scena si riduce alle sole canzoni, ripulite da qualsiasi arrangiamento e postura scenica. Le canzoni più belle scritte per i Nobraino saranno ascoltabili quindi in una veste inedita: nella versione in cui sono state scritte. Saranno in scaletta Bifolco, Film Muto, Record del Mondo, Tradimento, Canie e Porci e diverse altre…Cosa ne uscirà? Qualcuno dice che “le canzoni sono come le persone, se sono belle stanno bene con qualsiasi vestito”.

CUNEO

Jazz @ Dalwhinnie Irish Pub ore 22. Bluesmoke 
Questa settimana per i giovedì del pubbino il gradito ritorno dei Bluesmoke! Giovanissima formazione cuneese che spazia dal jazz al blues, reintempretando classici del genere, e non solo, con uno stile davvero originale.

TORINO

Post Rock @ Astoria ore 22,30. Foxing + Fog Lake (Cdn) + Low Standards, Hig Five 
Tra i protagonisti del panorama indipendente post-rock, dal Midwest americano arrivano in Italia i Foxing in unica data italiana. Nati nel 2011 dalle ceneri degli Hunter Gatherer e guidati da Conor Murphy, il quintetto di St. Louis è artefice di un indie rock atmosferico e introspettivo. Due album a tracciare la via, con l'ultimo 'Dealer' che li ha catapultati al n°2 dell'Absolute Punk Chart e al n°3 della Billboard Vinyl Album Chart, e un live che è pura meraviglia, con la voce sognante di Murphy, chitarre che ruggiscono e un eclettismo sonico indiscutibile.Per i fan di American Football, the Hotelier, City e Colour.

Spettacolo @ Cap10100 ore 21,30. La Pagina Bianca - Frida Khalo 
Lo spettacolo sulla storia di Frida Kahlo torna a Torino, nella sede del Cap10100. Lo spettacolo "UN NASTRO INTORNO ALLA BOMBA, storia di Frida" vede come protagonista Frida Kahlo che in una chiaccherata tra amici confessa al pubblico episodi che hanno toccato la sua vita. Un viaggio che parte dalla sua infanzia per arrivare alla sua morte. A sostegno di questo suo racconto la musica, che come una sorella gemella, andrà in sostegno o in contrasto alle vicende narrate. E infine giochi di ombre che esalteranno e ingigantiranno le persone che hanno fatto parte della vita di Frida. Insomma... un gioco, una chiacchera, una confessione da parte di Frida per il pubblico, testimone del suo messaggio universale: Viva la vita! Con: Francesca Cassottana e Ilaria Lemmo. Lo spettacolo inizierà alle ore 21.30 e a seguire ci sarà un piccolo incontro/dibattito tenuto da Maria Elena Marchetti che parlerà della vita di Fida Kahlo e da Daniela Madeddu che ci racconterà la sua esperienza di pittrice che ispirata dalla figura di Frida ha creato nuovi quadri originali e moderni. A incorniciare la serata ci sarà una mostra di vari pittori che hanno usato la figura di Frida Kahlo come fonte d'ispirazione per quadri inediti. 

Jazz @ Jazz Club ore 21,30. Lil Darling 
Trio Sul palco del Jazz Club Torino, un trio inedito: Lil Darling al secolo LiLiana Di Marco, Marco Parodi ed Enrico Ciampini, per un concerto di vera pulsazione emotiva dove voce, chitarra e contrabbasso dialogano creando un perfetto interplay. Lil e Marco già insieme nel sestetto Lil Darling Hot Club in questa occasione propongono per la prima volta un progetto in trio personalizzando i brani della tradizione jazzistica che più hanno colpito la loro fantasia e passione musicale. Insieme ai classici standards jazz non mancheranno alcuni brani a sorpresa del panorama internazionale appositamente arrangiati da Marco Parodi per il trio. Uno spettacolo avvincente che non mancherà di sorprendere piacevolmente il pubblico in ascolto. 

Alt. Rock @ sPAZIO 211 ore 21,30. Clock Opera 
Il quartetto londinese dei Clock Opera, formato da Guy Connelly (voce, chitarra, sampler), Andy West (basso, chitarra), Che Albrighton (batteria) e Nic Nell (tastiere, voce) pubblicherà il prossimo 10 febbraio 2017 il suo secondo album, dal titolo ‘Venn’ per League of Imaginary Nations e !K7, distribuito in Italia da Audioglobe. Il nuovo lavoro si contraddistingue dai toni più cupi rispetto all’esordio del 2012, ‘Ways To Forget’, che gli fece attirare l’attenzione del grande pubblico inglese, e li portò a solcare i palchi dei principali festival inglesi e non solo. Rappresenta i travagli della vita, non solo lavorativa, ma anche personale dei membri del gruppo, in un lungo racconto di cupezza che mantiene lo stile dell’album d’esordio, fatto voci in falsetto, una grande sezione ritmica e una produzione immacolata, come nella tradizione del miglior pop inglese. E’ proprio in queste radici pop che si muove la band, un sound che renderebbe orgogliose persone come Peter Gabriel, Steve Reich, e che riporta alla memoria i The Move, ma come se fossero venuti dopo gli 808 State e gli Yo La Tengo. Un album e un live dai suoni maturi, e che si discosta radicalmente dalla gran parte della produzione troppo attenta alle classifiche e alla moda passeggera del momento: un’esperienza che classifica i Clock Opera come un unicum nel complesso scenario del panorama musicale.

.

venerdì 31 marzo

BRA

Swing @ 50's Ristoburger ore 21,30. Magasin du Cafè

CUNEO

Dj Set @ Birrovia ore 22. Tuttafuffa 
Genere: NO Latino americano, NO country, NO technotunza per Maschi Alfa, grazie. Memebri del gruppo sono Cristiano Bologna, Alessio Olivieri e Francesco Busso.

SAVIGLIANO

Alt. Rock @ Circolo Mezcal ore 21,30. Cibo + the Goose 
Partiamo con una citazione colta: "La musica e' una cosa troppo seria per essere presa sul serio." **** CIBO. All’inizio era solo il nulla cosmico. Poi alcune cellule hanno ben pensato di riprodursi, mettendosi a ballare la rumba su ritmi caraibici. Molti anni son passati da allora, addirittura decenni, o forse eoni. Una serie di coincidenze avvenute in questo lasso di tempo ha portato alla nascita del rogheroll, del panc, dell’arcor e di tutta una serie di nomi con cui il rumore è stato etichettato. Per celebrare tutto questo nacquero i CIBO, musica intelligente per gente deficiente, musica deficiente per gente intelligente. I Cibo il 3 febbraio se ne son usciti con #Capolavoro, un disco che stacca i santi e vi fa drizzare pure i peli pubici, non perdeteveli!!! **** I THE GOOSE nascono a Torino con l'obiettivo di miscelare la musica da camera con le sonorità tipiche delle sperimentazioni di matrice Bulgaro-Greche di inizio novecento, arricchendole con rimandi alla poetica Antonin Artaud, creando un turbinio di emozioni e contrasti esplosivi volti a rappresentare l'inadeguatezza dei componenti della band nei confronti della nostra società... Purtroppo, date le scarse capacità tecniche, le pressoché nulle abilità compositive e la totale mancanza di senso civico e amor proprio dei componenti, i The Goose si rivelano essere un trio di quadri clinici avvezzi alla psichedelica e ad una forma scordata di rock-stoner-blues violento e dissonante. Si consiglia al potenziale ascoltatore di alterare la propria percezione prima dell'ascolto. THE GOOSE, not for sober people!

TORINO

Party Clubbing @ Cap10100 ore 23. We Play The Music We Love

Alt. Rock @ Hiroshima Mon Amour ore 22,30. Fast Animals and Slow Kids + Le Capre a Sonagli 
Dopo aver chiuso un 2016 da antologia con lo straordinario Alaska Tour che ha segnato un grande successo di pubblico, i Fast Animals and Slow Kids sono pronti a portare nuovamente la loro energia nei migliori live-club di tutta Italia con il tour del loro nuovo disco, Forse non è la felicità. Forse non è la felicità è il disco più complesso e audace dei Fast Animals And Slow Kids, perché nato in assoluta libertà espressiva. Energico e penetrante, acuto e talvolta feroce, sviluppa, con sorprendente continuità rispetto ai dischi precedenti, una risposta schietta alle rivoluzioni e ai disordini che la vita impone. Dietro la composizione c'è l'obiettivo di individuare e assorbire quegli stimoli - musicali, sociali o culturali - che, pur facendo parte della nostra quotidianità, rimangono inosservati e inascoltati. Musicalmente parlando, si passa da canzoni che sembrano colonne sonore di film sulle proteste sociali in Inghilterra a pezzi basati su strutture particolari tipiche degli anni '70; si va dal morbido suono dei vecchi vinili alla svogliatezza e stanchezza delle band lo-fi di inizio anni '90. Questo tipo di contaminazione, meravigliosamente libera, si nota anche nei testi. I Fast Animals And Slow Kids hanno tradotto in musica esperienze, appunti, ricordi e sensazioni: ci sono i viaggi in macchina di notte di ritorno da un concerto, le passeggiate nel parco sotto casa, il risveglio inaspettato davanti ad un lago, le lacrime regalate allo schermo inerte di un computer, lo stupore davanti ad una quercia stanca ma imponente che sovrasta lo spettacolo del Turnagain Arm in Alaska. I Fast Animals and Slow Kids sono Aimone, Alessandro, Jacopo e Alessio. Forse non è la felicità è stato registrato tra settembre e ottobre del 2016 al "Macchione Studio" di Binami (Castiglion del Lago) da Andrea Marmorini e Jacopo Gigliotti; è stato prodotto e mixato da Jacopo Gigliotti e Andrea Marmorini (Anubi Produzioni) e dai Fast Animals and Slow Kids, con l'aiuto di Marco Romanelli presso il The Garage Studio di Fabrizio Vanni; è stato infine masterizzato da John Davis presso il Metropolis Studio di Londra. Tutte le canzoni sono state scritte dai Fast Animals and Slow Kids. Hanno suonato in studio anche Francesco Chimenti e Nicola Manzan.

Folk @ Officine Ferroviarie ore 22. Los Refusé + Luca Morino + Mano Manita 
MANO MANITA. [Marco Giorio] - in arte "MANO MANITA" - cantautore ma non proprio, è una specie di polistrumentista goliardico, musicista mutante con una certa predisposizione a uscire dal copione. Arististoide dalla personalità multipla, figlio di ascolti disordinati, devoto dell'entropia e della varietà, può passare dal "rimar cantando" ad una ballata. Il suo umore è più variabile del meteo. Ama lo stile libero e i salti nel vuoto e improvvisare lo eccita. Ha all'attivo un disco completamente autoprodotto ("La Pulce nell'Orecchio - La Sete Dischi - Gennaio 2014) e altre produzioni e co-produzioni. In passato ha vinto concorsi (Rototom Sunsplash con i Malaweeda) e Rock Targato Italia nel 2008 (col progetto Micapungo) e premi vari, ma non ama parlarne. Attualmente è membro dei Los Refusé e sta lavorando a nuovi brani, otto canzoni molto diverse per un album dal titolo significativo: "A pezzi". Prodotto da Mano Manita e Marco Libanore al Liba Studio di Torino. Sarà un disco di taglio elettronico, ma concepito da un cantautore (ma non proprio), prodotto e mixato da un producer dal gusto "rock". **** LUCA MORINO. Fondatore, cantante e autore dei Mau Mau e prima ancora dei Loschi Dezi, è uno dei musicisti più rappresentativi dell'indie piemontese. Artista poliedrico, è animatore di numerosi progetti culturali e musicali. A partire dal 2003 ha prodotto anche due album da solista, Mistic Turistic/Moleskine Ballads del 2004 e Vox Creola del 2013. Alle Officine Ferroviarie avrà carta bianca per spaziare nel suo immenso repertorio e per "dialogare" con Mano e Los Refusè. **** LOS REFUSè. Nasce come progetto in studio nel 2008. Nell’agosto 2009 il gruppo registra un primo lavoro autoprodotto dal titolo eponimo “Los Refusè”, ed inizia a esibirsi sia in concerti, sia sonorizzando spettacoli teatrali e azioni performative. Fra queste, tre edizioni dei "Notturni Nelle Rocche", passeggiate naturalistiche organizzate dall’Ecomuseo delle Rocche del Roero, musicando gli interventi della Compagnia Teatrale l’Angelo Azzurro. Sul fronte dei concerti, Los Refusè si trova presto ad aprire concerti di realtà dell'indie italiano come i Selton (al Nuvolari nel 2011) e Zibba (al Cinema Vekkio nel 2011) e partecipa al festival Collisioni nel 2012 e nel 2013. Nel 2012 esce, sempre autoprodotto, il secondo lavoro di studio “Run Rebel Rabbit Run” con 14 brani inediti. L'album viene presentato al Blah Blah di Torino e porta a Los Refusè una menzione nel premio speciale “I Postumi di Fred” in occasione del Premio Buscaglione 2014. 29 maggio 2015 è il giorno della release del terzo album, “Testoni”: 12 brani, prodotti da Los Refusè / K-Brothers. Attualmente Los Refusè è in studio per la produzione del terzo disco, atteso per la fine del 2017. **** Sinkin' Sound: selezione vinilica per naufragare in territori afrofunk, afrobeat, disco e sprofondare in levare tra reggae roots, dub e digital steppa

Elettropop @ Samo ore 22. Lilies on Mars + Elso 
LILIES ON MARS. La musica delle Lilies on Mars è costituita da suoni retro-futuristi, chitarre sognanti, sintetizzatori, voci ipnotiche e suoni psichedelici, un astratto dream pop, tra spazio e realtà. Lilies on Mars è il progetto di Lisa Masia e Marina Cristofalo, musiciste polistrumentiste con sede a Londra, già note al pubblico e alla critica per i loro precedenti due album, “Lilies on Mars”, “Wish You Were a Pony” e per la collaborazione con Franco Battiato e Christian Fennesz. "Dot to Dot" segna un punto di svolta nello stile della band lasciando maggiore spazio a tastiere e synth che si aggiungono alla chitarra per creare atmosfere ancora più dream pop. Fanno seguito numerosi concerti tra cui un lungo tour negli USA. Il 2015 è l'anno di "ΔGO", una miscela tra beat incalzanti da dance hall, elettronica e dreampop, accompagnate da visual spaziali portano il pubblico in una dimensione cosmica. A febbraio 2016 il disco è stato pubblicato anche in vinile. Le Lilies sono state invitate per l'uscita del vinile per un live in store nella prestigiosa Rough Trade di Londra, dopo il successo dei due primi singoli amati da Steve Lamacq e Lauren Laverne e inseriti nella programmazione di BBC radio 6. Pubblicato in Italia da Lady Sometimes Records e distribuito da Cargo records UK. **** ELSO. Elso è il progetto di Luca Cascella, già noto in passato come leader de I Venus. Elso esce per INRI in questo inizio 2017 mischiando sangue ed elettronica, merda e amore, pop ed ansia, luci a led, arduino e tantissimi watt. Il progetto nasce da un periodo di dolori e insicurezze: la cassa integrazione, la separazione dei genitori, la dolorosa perdita del nonno, il vero Elso. Emotivamente anestetizzato e indifferente verso qualsiasi sorta di sentimento, Cascella decide di trascorrere un periodo in Qatar, approfittando di un'offerta di lavoro. E' in quel momento di lontananza fisica ed emotiva che le tracce di Elso prendono forma, grazie anche alla collaborazione a distanza col produttore Brian Burgan. Tornato in Italia, Cascella collabora con Jo Ferliga, che si occupa del mixaggio delle tracce, rifinendone l'aspetto sonoro, mentre nell'estate del 2016 Elso inizia ad esibirsi dal vivo: "Sono partito senza aspettative ed ora mi ritrovo in mano una storia così inaspettata, un percorso che mi ha fatto rinascere. Io non ho fretta, ho solo un gran voglia di star bene, ed Elso mi fa star benissimo." **** Dotto s02e06: Serate gagliarde per gente da divano

Psych Rock @ sPAZIO 211 ore 21,30. Woods 
La band psych-folk di Brooklyn formata da Jeremy Earl (vocals, guitar), Jarvis Taveniere (various instruments, production), Aaron Neveu (drums), Chuck Van Dyck (bass) e Kyle Forester (keyboards, sax) arriva ia Torino per presentare l’ultimo bellissimo album City Sun Eater in the River of Light, nono lavoro della loro carriera. I Woods sono sempre stati esperti nel distillare piccole epifanie di vita in blocchi compatti di folk psichedelico fuori da ogni tempo e luogo. Forse quelle epifanie sono state sepolte sotto la manipolazione di cassette o freakouts drum-and-drone, o forse avvolte nel falsetto cadenzato di Jeremy Earl, ma nel corso di 8 bellissimi album, i Woods hanno raffinato il loro suono giungendo sino all’ultimo City Sun Eater in the River of Light, il loro nono LP e il secondo registrato nel loro studio e pubblicato per la prestigiosa label di Jeremy Earl “Woodsist” che ha dato alle stampe anche Real Estate, Wavves, Kurt Vile e Thee Oh Sees. Questo nono album dell’instancabile band newyorkese è un disco denso di chitarre e fiati lussureggianti, un lavoro mistico e seducente, animato da una vivace ansia per lo stato del mondo. Sono ancora gli Woods che abbiamo imparato ad amare in questi 10 anni, sono riconoscibilissimi è vero, eppure diversi dai lavori precedenti perché stavolta li vediamo dilettarsi con le più svariate influenze, dal jazz etiope alla psichedelia anni ’70 sino al Krautrock e a folk tribale. City Sun Eater in the River of Light è un lavoro compatto, potente e urgente, ad oggi il migliore e più maturo della band. Il lavoro precedente “With Light and With Love” è stato pubblicato nel 2014.

Clubbing @ Supermarket ore 23,30. Outcast pres. Cinthie (Beste modus / DE) + Alex Ground + Grano live

.

sabato 1 aprile

BEINETTE

Tributo Jimi Hendrix @ Crazy Train Music House ore 22. Voodoo Factory 
Sabato sera dedicato a uno dei più grandi chitarristi della storia, al Crazy Train Music House! Lasciatevi rapire e trasportare dalle note della Jimi Hendrix Experience assieme ai Voodoo Factory - Jimi Hendrix tribute, in una notte di puro e psichedelico rock!

CARMAGNOLA, To

Alt. Rock @ Circolo Margot ore 22. Nitrono + Dromside + Petrolio Nitritono: “Guardarsi in cagnesco per tirar fuori, l'uno dall'altro, la più potente delle energie. Luca Lavernicocca (batteria) e "Sir"Siro Giri (chitarra e voce) sono due teste dure che hanno deciso di sfidarsi sul ring del noise. Tutti i colpi sono validi per raggiungere l'obiettivo: smuovere quintali di suono e far tremare le ossa dell'ascoltatore. Dal 2012 collezionano live (hanno diviso il palco, fra i tanti, con Ruggine, Titor, Cani Sciorrì, Flying Disk, Movion, Ape Unit, Lleroy, Stoner Kebab). Nel 2013 hanno dato alle stampe un primo ep omonimo composto da sei brani, mentre nel 2016 sono stati inclusi nella “TADCA Musical Circus” realizzata dalla Tanto Di Cappello Records. Nel 2017, dopo aver registrato da Enrico Baraldi (Ornaments) otto nuovi brani, ritornano con il primo album lungo, “Panta Rei”, coprodotto da DreaminGorilla Records, Vollmer Industries, Edison Box, Insonnia Lunare Records, TADCA Records e Brigante Records.” Ad accompagnarli sul palco Dromside e Petrolio!

CENTALLO

Rock & Roll @ Teatro Cinema Lux ore 21,30. Matthew Lee 
Uno straordinario performer, pianista e cantante innamorato del rock'n'roll, che ha fatto proprio gli insegnamenti dei grandi maestri. Un vero talento e in fenomeno degli 88 tasti. Nonostante la giovane età ha già sulle spalle circa 1.000 concerti. Matthew Lee ha suonto in tutta europa: Italia, Belgio, Inghilterra, Francia, Svizzera, Slovenia, Olanda, Germania, e si è inoltre esibito negli Stati Uniti ed in Africa.

CUNEO

Dj Set @ Birrovia ore 22. Funky Goodness 
È la passione per la Black music che ha unito in questo nuovo progetto Ciaffo e Vale, due dj’s dallo stile del missaggio differente, dalla tecnica precisa e determinata. Dj Ciaffo (già componente dei Persiana Jones) usa con grande abilità la tecnica dello scratch tipica delle serate hip hop, sulle selezioni Funky, Soul di Dj Vale. Per rendere più coinvolgente il dj set, Ciaffo e Vale, usano una doppia consolle che permette loro d’interagire l’uno sulla selezione e i mix dell’altro. Uno spettsacolo tutto da ascoltare, da guardare e da ballare.

Inaugurazione Mostra pittorica @ Chiesa di S. Giuseppe ore 17. Le Sovrapitture dei ragazzi di Villa Ottavia 
Pierre-August Renoir, per spiegare gli albori del movimento nato in Francia nella seconda metà dell'Ottocento, racconta: "...una mattina, siccome uno di noi era senza il nero, si servì del blu: era nato l'Impressionismo". La definizione rivela un primo esempio di contrasto, considerando che il colore blu tendenzialmente è associato a uno stato d'animo di serenità e di ricerca di equilibrio interiore. L'artista non si nasconde più, racconta la sua soggettività attraverso un uso irregolare dei colori e affida alla tela, che diventa un’istantanea, una esperienza fotografica del tempo che passa, le sue impressioni, appunto, il suo sguardo emotivo sul mondo che osserva. Il blu non è nero, ma non è neanche azzurro. Forse è questa sua caratteristica a dare spessore alle emozioni che racconta. Non a caso è il colore utilizzato da Picasso per raccontare le sue tele in un periodo cupo e travagliato della sua esistenza e non è un caso che il blu sia il colore scelto per la giornata sulla consapevolezza dell'Autismo. L'attenzione è tutta rivolta a una realtà interiore, fatta di esperienze sensoriali, di stati d'animo che non sempre sono facili da decifrae e da sguardi sul mondo che adottano punti di vista originali, inconsueti. Blu è anche il colore di chi sperimenta il contatto quotidiano con persone autistiche, genitori e operatori, che puntano lo sguardo su quella realtà interiore nel tentativo di affrontarla, di decifrarla, di tradurla per il resto del mondo. Emozioni soggettive, emozioni da interpretare, emozioni da condividere. Il tentativo di questo lavoro è quello di mettere in connessione tra di loro sguardi diversi, sguardi che approfittano di un breve istante per poter dire qualcosa, da una parte, e poterlo cogliere dall'altra. Fonte di ispirazione dunque non poteva essere che la tecnica della sovrapittura. Arnulf Rainer ha dimostrato come sia possibile reinterpretare un’immagine fotografica, attraverso un uso successivo della pittura su di essa: la pennellata di colore ne modifica il significato e questa “intrusione cromatica” nel ritratto fotografico crea un secondo contrasto che diventa strumento di navigazione tra realtà osservata e realtà interiore. La realizzazione delle opere è un processo creativo la cui costante è rappresentata dall'immagine soggettiva: ogni autore ha prima offerto il volto allo scatto fotografico e poi successivamente ha impresso un colpo di colore blu sul suo ritratto. Esporre le opere a un pubblico che contribuisce con il suo sguardo, è parte integrante del significato artistico di questo lavoro. Temple Grandin sostiene l'importanza di “pensare per immagini”. Se questo è vero, possiamo ritenere che esista una forma di contatto tra quello che vediamo e quello che si nasconde nell'animo umano. Forse non possiamo comprendere, ma possiamo emozionarci. Ho pensato di affrontare un progetto specifico per i ragazzi di Villa Ottavia, volto a sviluppare il tema della propria figura. Un ritratto allo specchio, debitamente invertito orizzontalmente, su acetato, un foglio trasparente, è stato contrassegnato in un breve tempo, un attimo, da un gesto spontaneo col pennello intriso di blu. Una firma, un contrassegno sulla propria immagine. Mi interessava cosa poteva scaturire dall’esposizione alla vista di sé immediatamente. Distinguere il sé come altro attraverso un colore: il blu; di questo gesto pittorico racconta questa mostra, racconta dell’aprirsi all’esterno attraverso uno specchio. La realtà, il riflesso della stessa affrontati da azioni personali blu ci invitano a specchiarci noi stessi fruitori, noi fruitori a cui compete rispecchiare e rispettare la bellezza.

FOSSANO

Alt. Rock @ FreakOut ore 20. Qwercia + There Will Be Blood + WhiteWashers + Torrefazione 
QWERCIA. presentazione del Primo Ep, Release Party massiccio **** THERE WILL BE BLOOD. Heavy Desert Blues da Milano, una delle band più fighe mai passate nella provincia di Cuneo. **** WHITEWASHERS. I WhiteWashers nascono a Savigliano (CN) alla fine del 2013 sotto il comun denominatore della passione per la musica rock, in particolare la corrente alternative. I componenti hanno dai 19 ai 21 anni. Le loro canzoni sono ispirate soprattutto dalle sonorità anni '90 italiane (Marlene Kuntz, Afterhours, Verdena) e post-rock inglesi, in equilibrio tra momenti più morbidi e leggeri e altri di maggiore potenza e impatto. I testi sono quasi esclusivamente in lingua italiana. **** TORREFAZIONE. Band fossanese formata da 4 ragazzacci. Sonorità molto vicine a Ministri e Fast Animals and Slow Kids, le loro canzoni oscillano tra chitarre potenti e melodie più leggere. Un viaggio di cui non vi pentirete.

MONCALIERI, To

Clubbing @ Audiodrome Live Club ore 23. ÂME djset

MONDOVÌ

Alt. Rock @ Rock Buddha ore 22. La Teiera di Russell + Litio ATTENZIONE: NON È UNO SCHERZO. Due band monregalesi tornano sul palco del Rock Buddha – Pub! La Teiera di Russell: post-rock, math rock; Litio Band: indie pop, alternative rock.

TORINO

Party Clubbing @ Cap10100 ore 21,30. INRI Night: Linea 77 + Cibo + Voina

Swing @ Open Baladin ore 21,30. Magasin du Cafè 
"Sempre in bilico tra modernità e tradizione, senza perdere il gusto del divertimento tra swing, manouche, gypsy, folk, tango e musica contemporanea..." Il Tempio della Birra fa gli anni... e noi ci saremo!!! Sarà una gran festa di compleanno quella all'OPEN BALADIN di TORINO. Invaderemo la città di tanta caffeina e musique...

Alt. Rock @ sPAZIO 211 ore 21,30. Sodastream 
L'anno prossimo saranno 20 anni dalla nascita dei Sodastream. 20 anni durante i quali Karl Smith e Pete Cohen hanno pubblicato 4 album, quattro EP e un disco live, lasciando un segno indelebile nella musica indipendente australiana. Tornano oggi con Little by Little, il loro primo lavoro da un decennio a questa parte. Fin dai suoi esordi, il duo si è guadagnato l'attenzione di nomi importanti come il leggendario John Peel e Moby (che indicò "Practical Footwear" del '98 come singolo della settimana su Melody Maker), ha condiviso i palchi di tutto il mondo con band come Pavement, Yo La Tengo, Smog, Low, Belle & Sebastian e The Mountain Goats e ha pubblicato dischi con etichette influenti come Rough Trade, Darla, Trifekta, Homesleep, Candle, Drive-In e Acuarela Discos. Il tutto riuscendo a preservare la propria formula chitarra+contrabbasso lontana dalle moda e dai trend del momento. In casa propria i Sodastream sono stati anche più riveriti e hanno potuto da sempre contare su una fanbase incredibilmente fedele che ha seguito tutti e quattro gli album: Looks Like a Russian (2000), The Hill for Company (2001), A Minor Revival (2003) e Reservation (2006). Di stanza a Melbourne fin da subito dopo la nascita del gruppo, Karl e Pete sono in breve riusciti a stabilire dei legami molto forti con altri musicisti locali, che hanno portato alle collaborazioni nei side project Small Sips e Lee Memorial. Seguendo le orme di band affini come The Go-Betweens and The Triffids, i Sodastream sono usciti dai confini australiani per portare la propria musica nel mondo. E durante il periodo successivo, in cui la band ha sospeso la propria attività, ha comunque sostenuto la florida scena guitar pop australiana che ora include Twerps, Dick Diver e The Ocean Party - band che hanno compreso che non è necessario fare rock per essere d'impatto. Dopo uno stop di sei anni, durante i quali Karl ha pubblicato un acclamato album solista ed entrambi i membri della band si sono dedicati alle loro famiglie in crescita, i Sodastream tornano ad esibirsi live con la promessa di produrre nuovo materiale. Hanno brillantemente mantenuto la promessa con Little By Little, disco in cui la cifra stilistica del duo si raffina pur suonando fresca e intima come mai prima. Per il disco Karl e Pete si sono nuovamente avvalsi del produttore e batterista Marty Brown (Clare Bowditch, Art of Fighting) e hanno collaborato con J Walker (Machine Translator), Tom Lyngcoln (Harmony, The Nation Blue) e Kelly Lane (Skipping Girl Vinegar), attingendo quindi a piene mani dal ricco panorama di musicisti indipendenti australiani. Registrato poco a poco nel corso di tre anni e composto anche da brani che risalgono alle sessioni di Reservation del 2006, Little By Little ristabilisce fin da subito l'immediatezza avvolgente dei Sodastream, sia dal punto di vista della musica che da quello dei testi. Mai inclini a fare le cose di fretta, i Sodastream hanno lavorato lentamente a quello che potrebbe essere il loro miglior album, un album che rende onore a tutte le sfumature della discografia di Karl e Pete anche quando si allunga e avvicina a nuovi territori. 

.

domenica 2 aprile

CUNEO

Stoner @ Birrovia ore 22. THEBUCKLE 
THEBUCKLE sono ANdREA (Unwelcome, Kessler, Gr3ta) e MaXIM (Unwelcome, Kessler). THEBUCKLE è musica apocalittica. THEBUCKLE è melodia rabbiosa. THEBUCKLE è rock primordiale: solo chitarra+voce+batteria. Nessun artificio, nessun orpello, nessun compromesso. SOLTANTO melodia rabbiosa, chitarre distorte e ritmiche selvagge. È un nuovo punk per un nuovo millennio…o forse lo sarebbe se il termine ‘PUNK’ (o, se per questo, anche il termine 'millennio’) avesse ancora qualche rilevanza. Ma queste sono solo etichette, e le etichette sono solo sterili tentativi di classificare ed addolcire quello che non si può spiegare. THEBUCKLE se ne fregano delle etichette. A THEBUCKLE interessa soltanto suonare, viaggiare ed appiccare incendi lungo la strada. Ci presenteranno stasera il loro nuovo disco: LABBRADOR.

.

martedì 4 aprile

TORINO

Acustic Rock @ Teatro Colosseo ore 21. Dave Matthews & Tim Reynolds 
Al Teatro Colosseo la rara opportunità di assistere alla speciale magia di Dave Matthews e Tim Reynolds della Dave Matthews Band durante una serie di show in Teatro in giro per l’Europa. Dopo l’incredibile successo del tour europeo 2015 della Dave Matthews Band, il duo è ansioso di tornare per un tipo molto diverso di performance. Durante questo show acustico, Matthews e Reynolds spoglieranno ogni canzone fino alla essenza della sua musica e del suo testo. Famosi per i loro live show, la Dave Matthews Band è classificata come la band con il maggior numero di biglietti venduti nel mondo dello scorso decennio. La band ha venduto più di venti milioni di biglietti dalla sua nascita e complessivamente trentotto milioni di CD e DVD combinati. È stato il primo gruppo nella storia ad avere sei consecutivi album da studio al primo posto della classifica Billboard 200 al debutto. Alcuni dei grandi successi della band includono "What Would You Say," "Crash Into Me," “Too Much” and “Everyday”. Il cantante e chitarrista Dave Matthews ha pubblicato il suo debutto solista, Some Devil, nel 2003 e il singolo di lancio, “Gravedigger”, ha vinto un GRAMMY® award per Best Male Rock Vocal Performance. Tim Reynolds è un maestro autodidatta del sitar, della chitarra jazz solista, del djembe solista, della chitarra a dodici corde, del violino e del mandolino, oltre che della chitarra acustica ed elettrica. Oltre al suo lavoro con la Dave Matthews Band, suona e registra con TR3, il fondamentale trio elettrico che ha fondato negli anni ’80. Come duo, Dave Matthews e Tim Reynolds hanno pubblicato tre doppi CD live insieme: Live At Luther College (1999), Live At Radio City (2007) e Live In Las Vegas (2010).

.

mercoledì 5 aprile

PIOZZO

Rock @ Le Baladin ore 22. Attribution 
Gli Attribution nascono nel 2009 come trio essenziale da un’idea del chitarrista Marco Pasinetti, accompagnato al basso da Sebastiano Pezzoli ed alla bastteria da Stefano Guidi. Nella prima fase della loro unione il gruppo si è esibito in centinaia di serate live, proponendo rielaborazioni di classici del rock e della fusion quali Jimi Hendrix, John Lennon, Miles Davis, Marcus Miller e tanti altri, fino ad approdare nel corso del tempo a palchi illustri: degne di nota sono infatti le aperture ai concerti di Robben Ford, Billy Cobham, Kee Marcelo, Bud Spencer Blues Explosion e di molti altri. Negli anni la sperimentazione e l’improvvisazione (da sempre una parte fondamentale della loro musica) hanno permesso loro di scoprire nuovi lati delle loro identità musicali, sia individualmente, sia come trio, capendo di poter amalgamare le loro personalità artistiche in un unico progetto musicale, effettivamente approdato alla stesura dei primi brani inediti nel 2013. Nel Novembre 2014 gli Attribution entrano in studio per la registrazione del loro primo disco di inediti, dal titolo Why not, interamente autoprodotto.

I CONCERTI DELL'ESTATE: chi suona, quando e dove andarli a sentire!

Alvaro Soler (Pop)

18-lug GRUGLIASCO, To @ GruVillage Festival ore 21,30. 

Alt-J (Alt. Pop)

28-giu FERRARA @ Bands Apart Festival - Piazza Castello ore 21.

Arcade Fire (Alt. Rock)

17-lug MILANO @ Milano Summer Festival ore 21. 
18-lug FIRENZE @ Firenze Summer Festival ore 21. 

Bastille (Pop Rock)

04-lug GRUGLIASCO, To @ GruVillage Festival ore 21,30.

Elbow (Alt. Rock)

15-lug GARDONE RIVIERA, Bs @ Anfiteatro del Vittoriale ore 21,30. 

Fleet Foxes (Alt. Folk)

03-lug FERRARA Festival @ Bands Apart Festival – Piazza Castello ore 21. 

Jess Glynne (Pop)

26-lug GRUGLIASCO, To @ GruVillage Festival ore 21,30.

the Jesus and Mary Chain (Alt. Rock)

06-lug GARDONE RIVIERA, Bs @ Anfiteatro del Vittoriale ore 21,30.

LP (Folk)

25-lug GRUGLIASCO, To @ GruVillage Festival ore 21,30.
26-lug GARDONE RIVIERA, Bs @ Anfiteatro del Vittoriale ore 21,30.

Mark Lanengan Band (Alt. Rock)

09-lug SESTO AL REGHENA, PN @ Sexto'Nplugged Festival ore 21.
10-lug GARDONE RIVIERA, Bs @ Anfiteatro del Vittoriale ore 21,30.

Placebo (Rock)

16-lug BAROLO @ Collisioni Festival ore 22.

Robbie Williams (Pop)

17-lug BAROLO @ Collisioni Festival ore 22.

Offspring (Punk Rock)

27-lug BAROLO @ Collisioni Festival ore 22. 

White Lies (Alt. Rock)

27-lug FERRARA @ Cortile del Castello Estense ore 21.

.

Il Carrello dei LINK

www.eflive.it
www.facebook.com/elsocomputerband
www.facebook.com/liliesonmarsofficial 
www.facebook.com/matthewleeofficial
www.facebook.com/OfficialQwercia
www.facebook.com/sodastream.band 
www.facebook.com/Todaysfestival
www.facebook.com/woodsfamilyband
www.therewillbeblood.it 
www.youtube.com/watch?v=hU7TzWZKbZ0

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Tre arresti per la banda del camper (a noleggio) dopo cinque furti nei negozi

Come anticipato, nella notte tra il 12 e 13 aprile, diversi esercizi pubblici di Ceva, Bastia Mondovì e Carrù erano stati “visitati” dai ladri, che si erano impossessati di alcuni telefoni cellulari e del...

È di Torre una delle “dieci donne che salvano la terra” per Slow Food...

Lunedì mattina a Torino, in occasione della Giornata mondiale della terra” si è tenuta la conferenza stampa dell’evento “10 donne che salvano la terra”, una delle iniziative organizzate da Slow Food Italia in vista...

Ernesto Billò con “La Resistenza dei giovanissimi” inaugura il 25 aprile a Carrù

Sarà la deputata cuneese e vicepresidente nazionale del Partito Democratico Chiara Gribaudo a tenere quest’anno l’orazione ufficiale a Carrù nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile. Invitata dalla sezione locale dell’Anpi e dal Comune, la...

Medico di base a Farigliano: la dott.ssa Apostolo prende servizio il 13 maggio

Dal 13 maggio prossimo la dottoressa Romina Apostolo si inserirà in qualità di medico nel ruolo unico di Assistenza Primaria a ciclo di scelta (Medico di Medicina di Medicina Generale) attualmente autolimitata a mille...
gruppo figli genitori separati

Gruppo di ascolto e confronto dedicato ai figli dei genitori separati

Diamo voce ai nostri figli! A Mondovì un Gruppo di ascolto e confronto dedicato ai figli dei genitori separati Lo studio “La Giraffa - Professionisti per la gestione del conflitto”, nell’ambito delle iniziative avviate, propone...