Nasce la coop che riaprirà il bar della stazione

Una coop sociale che darà lavoro a persone in difficoltà: ecco come funzionerà. Nel prossimo incontro con RFI l’accordo di programma.

Verrà fondata ufficialmente nelle prossime settimane la cooperativa sociale che riaprirà il bar della stazione. Il “Caffè sociale” – così si chiamerà – entrerà in funzione grazie all’iniziativa messa in campo dall’Associazione “MondoQui”, e sarà un locale che darà lavoro a persone in condizioni di svantaggio sociale. Dopo quasi tre anni, Mondovì tornerà ad avere un bar alla stazione FS. Non c’è ancora l’ipotesi di una data, ma si sa che nei prossimi giorni l’Associazione definirà i tempi con RFI.

Gestione pluriennale e lavoro a persone in difficoltà: ecco come funzionerà
Il bar è chiuso dall’estate del 2014. Il cammino per la riapertura è stato lunghissimo, perché il precedente gestore ha tirato giù la serranda sparendo quasi letteralmente nel nulla e senza mai riconsegnare i locali a RFI, proprietario degli immobili. Finirà in mano a una coop sociale costituita in seno all’Associazione “MondoQui”, che da anni manda avanti progetti sociali in alcuni locali della stazione ferroviaria (organizzando incontri culturali e concedendo spazi ai giovani allo scopo di rivitalizzare la zona e renderla meno “border line”). Il contratto sarà pluriennale: «Sarà una “cooperativa sociale di tipo B” – spiega Francesco Belgrano, referente di “Mondoqui” che sta seguendo il progetto –: questo significa che il 30% dei lavoratori assunti dovrà essere composto da persone in condizioni socialmente svantaggiate, in sinergia coi Servizi sociali. Lo statuto della cooperativa verrà definito nelle prossime settimane assieme a Confcooperative. Nell’incontro con RFI invece definiremo il protocollo di intesa, l’atto preliminare al contratto per i locali».

I fondi della coop saranno ricavati anche con le iniziative di “MondoQui” e serviranno ad avviare l’operazione. Da qui in poi, il bar si manterrà con la propria attività. Sabato 1 aprile si è svolta la prima cena di autofinanziamento, e ne seguiranno altre. Parallelamente, “MondoQui” ha avviato un progetto di costruzione degli arredi per il futuro bar, finanziato grazie ai fondi dell’8x1000 della Chiesa Valdese: il progetto prende il via il 29 aprile e consiste in una serie di laboratori per la costruzione degli interni, a partire da materiali di recupero (per partecipare, è consigliato iscriversi presso la saletta “Franco Centro” oppure inviando una mail all’indirizzo associazione.mondoqui@gmail.com per poter organizzare al meglio le giornate).

Scopri anche

Il Natale a Mondovicino: un mese di meraviglie per tutta la famiglia

Mentre la stagione natalizia si avvicina e avvolge la città con il suo caldo abbraccio, Mondovicino Shopping Center & Retail Park si prepara a diventare il cuore pulsante del divertimento e delle festività, offrendo...
Regione miliardo sviluppo Piemonte

Alla Regione un miliardo e 265 milioni per lo sviluppo del Piemonte

È stato firmato dal presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni e dal presidente della Regione Alberto Cirio l’accordo per realizzare in Piemonte, tramite il Fondo di Sviluppo e Coesione 2021-2027 interventi per 865 milioni di euro. Alla firma nel Teatro Alfieri di Asti...

Le aperture delle Stazioni Sciistiche. Il punto di Cuneo Neve

Le diciassette stazioni sciistiche della Granda sono pronte per l’apertura della stagione “fredda”. Grazie alle operazioni di innevamento tecnico, abbinate alle basse temperature ed alle precipitazioni di inizio mese, gli operatori di...

Sulla big bench di Piozzo, un Babbo Natale “panchinista” apre i festeggiamenti

L’8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata, Piozzo si è vestita a festa in vista del periodo natalizio. Gli allestimenti “a tema” sono stati realizzati ancora una volta grazie all’estro e alla fantasia della signora Anna...

Chiusure per lavori a Breo in via Rosa Govone e via Beccaria

La prosecuzione dei lavori di riqualificazione del centro storico di Mondovì Breo nel tratto di Via Beccaria compreso tra Piazza Roma e l’intersezione con via Rosa Govone, comporterà la chiusura dell’accesso di quest’ultima dalla...
madonnina venduta maggioranza alloggi

“Madonnina”: già venduta la maggioranza degli alloggi – LE FOTO

Nove piani, dieci con il mega-attico. La vista, da lassù, non ha paragoni a Mondovì: c’è quasi l’intera città lì sotto, la si vede tutta, dal Borgato all’area artigianale. È la “nuova Madonnina”, con...