Il Cuneogotico colpisce ancora: i giardini artificiali in mostra a Racconigi.

Nuova esposizione del pittore Santo Tomaino presso il castello di Racconigi.

Il CuNeoGotico è stato un interessante progetto triennale (2013-2016) che ha portato a riscoprire l'anima gotica e neogotica del Cuneese, probabilmente il suo più patrimonio culturale più promettente per un rilancio turistico dell'area. Oggi il CuNeoGotico nella sua formulazione originaria è finito, ma continua ad avere una pagina facebook attiva (https://www.facebook.com/cuneogotico/) che segnala e promuove "cose gothiche" cuneesi e non, e continua ad organizzare eventi in continuità con lo spirito del progetto. La visione d'insieme strutturata tramite mostre, convegni e relativi atti è notevole, e costituisce a mio avviso una struttura a cui ispirarsi per una promozione organica del territorio. Questa mostra nello specifico ha vari elementi interessanti: centrale è ovviamente il ritorno espositivo di Santo Tomaino, pittore di primo livello che negli ultimi tempi si era allontanato polemicamente dall'attuale scena dell'arte contemporanea. La sua pittura colta e tecnicamente magistrale si sposa bene con gli ambienti del castello, un capolavoro eclettico che andrebbe ancor più valorizzato. Molto interessante però anche l'attenzione a tutti gli aspetti dell'esposizione, tipica del CuNeoGotico e del suo curatore, Enzo Biffi Gentili, direttore del MIAAO, il museo torinese delle arti applicate. Il piccolo catalogo è ben curato da Undesign, studio che firma anche l'allestimento della mostra; gli ambienti sono arredati da Gufram - altra eccellenza delle arti applicate piemontesi - e profumate da Muses, l'Accademia Europea delle Essenze sorta a Savigliano. Questo è indubbiamente un aspetto interessante e piuttosto innovativo (certo non unico, ma comunque piuttosto raro) che oltretutto ricollega in modo davvero stretto alle poetiche del simbolismo baudelariano francese, che della sinestesia tra visione, udito e olfatto aveva fatto il suo decadente marchio di fabbrica. Ecco quindi che questa chiave "gotico-simbolista" (ricordiamo che Baudelaire aveva tradotto in francese Poe, suscitandone il successo europeo e considerandolo un nume ispiratore) può essere una sinergia interessante in future occasioni culturali.


Informazioni.

Castello di Racconigi, Piazza Carlo Alberto 1 - Racconigi
dal 31/05/2017 - al 25/06/2017
A partire da giovedì 15 giugno sino a domenica 25 giugno la mostra sarà aperta dal giovedì alla domenica con orario 10.30-13.30 e 14.30-18.30
ingresso libero

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...
onorificenza mattia aguzzi monregalese

Al monregalese Mattia Aguzzi l’onorificenza della Città di Torino

Al monregalese Mattia Aguzzi è andata anche la "Civica benemerenza" del Consiglio comunale della Città di Torino. Si tratta di un’onorificenza con cui la Città intende riconoscere meriti particolari a persone e associazioni che...

Lutto per Natalina Rastelli, di 48 anni. In passato anche gestore della Società Operaia...

Ha destato grave cordoglio nelle comunità di Pianfei e Roccaforte la scomparsa di Natalina Rastelli, a soli 48 anni, in seguito a una malattia. La donna era conosciuta per la sua attività...
video

VIDEO – Avvistamento di lupo a Mondovì Breo, di fronte alle scuole “Anna Frank”

Il video è stato visionato anche da alcuni esperti che confermano che l'aspetto pare quello di un lupo. Nella stessa sera il medesimo animale è stato avvistato in località Sciolli. Nel video, l'animale appare...

Gravissimo lutto a Chiusa di Pesio. Muore a 39 anni

La comunità chiusana è stata sconvolta da un gravissimo lutto. È scomparso improvvisamente a 39 anni Andrea Tavella, chiusano residente al Mombrisone. Andrea lascia la moglie Nicoletta e due figli ancora in giovanissima età....

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...