Cosa si aspetta Mondovì dal nuovo sindaco?

A dieci giorni dalle elezioni del sindaco, e ancora in attesa di conoscere la Giunta, abbiamo dato voce alle domande della città. I temi: commercio, sport, giovani, scuola, enti locali.

C’è un nuovo sindaco. E in tanti si chiedono: «Cosa farà per…». Paolo Adriano si è insediato da poco più di una settimana e nei suoi confronti c’è aspettativa, da ogni parte. Dal commercio ai giovani, dalla scuola allo sport. Il tema principale è “chi saranno gli assessori che comporranno la sua Giunta?” (ne abbiamo parlato lo scorso numero, formulando alcune ipotesi), ma anche: quali saranno i suoi primi movimenti? Quali le sue priorità?

Abbiamo scelto di dare voce alle domande della città. Abbiamo chiamato a esprimersi un po’ di persone provenienti dalla cosiddetta “società civile”, esponenti di associazioni, Enti o semplici persone facenti parte di un certo tipo di realtà. Nessuno fra di loro era candidato… anche se, ovviamente, qualcuno può essersi schierato in modo personale per uno dei candidati sindaci. Del resto, era difficile evitarlo in una contesa elettorale così grande come è stata questa. Abbiamo scelto cinque ambiti (commercio, sport, giovani, scuola ed enti locali) e abbiamo contattato queste persone coinvolgendole con uno spunto molto semplice, quello di rivolgersi direttamente al nuovo primo cittadino: «Caro Paolo Adriano, adesso che sei diventato sindaco…».

Servizio completo su L'Unione Monregalese del 5 luglio 2017